Utente 105XXX
Salve a tutti, volevo delle delucidazioni a riguardo una terapia prescritta ad un uomo di 35 anni.Questa persona soffre di stati d'ansia continui,tremori corporei,mal di testa e paura che tutto ciò non riesca mai a superarlo.A seguito di una visita specialistica da un Neuropschiatra, quest'ultimo gli ha prescritto la seguente cura:
* efexor 37,5 - 1cp dopo pranzo per 7 gg ed 1 cp mattina e sera per i
successivii 23 gg
* xanax 0,75 - 10 gocce 3 volte al dì per 30gg.
Ora mi chiedo, è possibile che dopo circa 7gg che stà effettuando questa terapia, i suoi disturbi anzichè diminuire sembrano essere aumentati? Questi due farmaci sono compatibili tra di loro? E' il caso di consultare nuovamente il neuropschiatra per sostituire la terapia o parte di essa?
Grazie per la disponibilità.

[#1]  
Dr. Vassilis Martiadis

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
FORMIA (LT)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
E'possibile che nelle prime somministrazioni di farmaci antidepressivi, alcuni sintomi della sfera ansiosa possano peggiorare. Se tale situazione persiste parlatene con lo specialista di fiducia.
cordiali saluti
Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

[#2]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
[#3] dopo  
Utente 105XXX

Grazie infinite della risposta,in merito all'autorizzazione ovviamente si in quanto si tratta di un mio stretto familiare e quindi vivo giorno per giorno questo suo malessere ulteriormente accentuato questa mattina, oggi infatti non ha avuto nemmeno la forza di andare a lavoro in quanto si sente le gambe appesantite pressione bassa 110/55 ed un senso di "influenza" diffuso per il corpo. Sarebbe utile abbinare delle vitamine?

[#4]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Se il suo congiunto ha un regime alimentare non regolare potrebbero anche essere utili. Ma sarebbe meglio regolarizzare la dieta maggiorando e diversificando l'utilizzo di frutta e verdura di stagione.
Per quanto riguarda, invece, i sintomi: vale quanto già detto dal collega e le vitamine (a parte effetti placebo) non hanno specificità in merito.

Cordiali saluti
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#5] dopo  
Utente 105XXX

Grazie infinite della consulenza, vi terrò aggiornati (se posso ancora disturbarvi) dell'evolversi di questa terapia, ma soprattutto dello stato di salute del mio familiare.

[#6]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Ovviamente siamo Sua disposizione.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#7] dopo  
Utente 105XXX

Salve a tutti, oggi sono qui a scrivervi insieme al mio familiare, il quale vi chiede che a seguito di continui attacchi di ansia notturni associati a delle fitte al petto, agitazione e sudorazione eccessiva, ha contattato il suo neuropschiatra il quale gli ha così modificato la terapia:
* efexor 37,5 - 1cp dopo pranzo per 7 gg ed 1cp dopo pranzo e dopo cena per i successivii 23 gg
* xanax 0,75 - 15 gocce mattina e pranzo e 20 gocce dopo cena per 30gg
* neurovitamin - 1cp al mattino ed 1cp dopo pranzo.
Considerato che sono 6gg dall'inizio di questa cura, bisognerebbe già ottenere qualche risultato? la ritenete efficace questa cura, affinchè i suoi malesseri vengano del tutto eliminati? è il caso di associare alla terapia farmacologica anche una psicoterapia?
Grazie come sempre della vostra disponibilità e dei consigli che ci date.

[#8]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
6 giorni sono pochi per l'antidepressivo, mentre la benzodiazepina (Xanax) dovrebbe funzionare già dalle prime assunzioni. L'efexor poi agisce anche sulle componenti di somatizzazione dell'ansia, grazie alla sua componente noradrenergica (che agisce sulle vie ascedenti di trasmissione del dolore a livello del midollo spinale).
Il neurovitamin è un integratore alimentare a base di sali minerali e vitamine. Ha una indicazione generica nel miglioramento/mantenimento delle funzioni del Sistema Nervoso Centrale.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#9] dopo  
Utente 105XXX

Egregio Dr. Tonelli, innanzitutto la ringrazio per avermi risposto, ma posso chiederle di spiegarmi meglio gli effetti che dovrebbero avere questi due farmaci (Efezor/Xanax) a seguito della terapia? perchè ad oggi ancora non notiamo alcun miglioramento,anzi.
Grazie ancora, a presto

[#10]  
Dr. Gabriele Tonelli

24% attività
0% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
PORRETTA TERME (BO)
UDINE (UD)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Non è solo un problema di effetti, quanto di meccanismo di azione: lo xanax è una benzodiazepina, ha proprietà ansiolitiche, miorilassanti ed ipnoinducenti. Grazie ai meccanismi chimici che sono alla base della sua azione i suoi effetti compaiono a poca distanza dalla assunzione. A volte però può dare degli effetti paradossi (agitazione, ansia ecc.) questo soprattutto nell'anziano.
L'efexor è un antidepressivo, questa categoria di farmaci, invece agisce su meccanismi che si attivano solo dopo alcune settimane dall'inizio dell'assunzione del farmaco. Per questo dicevo che 6 giorni sono pochi per potere dire che l'AD funziona o meno.

Cordiali saluti

Gabriele Tonelli
Dott. Gabriele Tonelli
Psicoterapeuta,Master in Psicopatologia e Scienze Forensi,Segr.Redazione PsychiatryOnline It,Medico di Categoria. C.T.U.

[#11] dopo  
Utente 105XXX

Salve a tutti, vi scrivo per alcuni consigli.La terapia va avanti ormai da 21 gg ed alle gocce di xanax ed alle compresse di efexor,data la difficoltà che il mio parente aveva a dormire,gli sono stati aggiunte delle gocce di Lantanon.Ora dopo 5 gg passati relativamente tranquilli, senza attacchi di ansia,tremore,paura che questo "male non si toglie di dosso";tali sintomi sembrano che si stiano ripresentando seppur in forma più lieve di prima.Per questo vi vorrei chiedere se è normale che ciò avviene,se è il caso mi modificare la cura,ma soprattutto se c'è da aspettarsi che tali sintomi peggiorino fino a portarlo allo stato iniziale della cura?
Grazie infinite, per la vostra cortese collaborazione.

[#12]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

Fermo restando il fatto che il curante e' l'unico che puo' effettuare variazioni del trattamento in corso, sinceramente l'associazione con il Lantanon ha un unico razionale che puo' essere una maggiore azione sedativa.

Pero' in qualche modo il trattamento mi fa pensare che il medico prescrittore non sia molto deciso nel prescrivere i farmaci, perche' i trattamenti devono essere decisi ed immediati, non titolati in questo modo.
https://www.facebook.com/francescoruggiero.it/
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139