Utente 588XXX
Salve, sono una ragazza di 25 anni, ho passato metà della mia adolescenza in svariate comunità che fondamentalmente sono dei "manicomi", e non mi sono servite a niente, non riesco a gestire il rapporto che vorrei avere con me stessa e con le persone che amo.
Non so più come comportarmi e ne cosa fare.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Conosce qualcosa circa la sua diagnosi ?
Quali cure ha fatto e perché dentro comunità ? Non aveva familiari, non la riuscivano a gestire, o altro ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#2] dopo  
Utente 588XXX

Sono stata diagnosticata borderline, sono stata in comunità per molti anni perché i miei genitori non riuscivano a gestire la situazione.

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"non riesco a gestire il rapporto che vorrei avere con me stessa e con le persone che amo."

Questa è un po' la sintesi di un generico disturbo di personalità, specialmente il suo. Ha fatto cure in questi posti, o semplicemente ci ha vissuto ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it

[#4] dopo  
Utente 588XXX

Sinceramente non mi sono servite a nulla, ci ho solo vissuto.
Mi hanno sempre dato farmaci, cambiato terapie da anni, ma non mi è mai servito a niente.

Nel mondo reale (adesso che sono fuori dall'ultima comunità in cui stata di alta assistenza), mi sento dissociata, distaccata. Perché qui fuori il mondo e la vita sono molto diversi da vivere in posti in cui mai realmente nessuno si è preso cura dei miei problemi.

[#5]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Che tipo di terapie le hanno dato ?
Quei "posti" in generale possono svolgere una funzione di tipo abitativo-sostentativo, non necessariamente si riesce a modificare il disturbo. In fin dei conti è stata dentro mentre a casa la situazione non si riusciva a gestire.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it