x

x

Depressione e dipendenza da nicotina

Buongiorno, ho 31 anni, da circa 10 soffro di disturbi d'ansia e depressione, dopo svariati tentativi ho trovato un equilibrio tutto sommato funzionante, sto bene, assumo entact da 10 mg e rivotril al bisogno, purtroppo la componente essenziale perché tutto funzioni è mantenere un consumo giornaliero di sigarette tra le 15 e le 20.
Il grosso problema è che purtroppo consumare nicotina in quasi ogni sua forma (sigarette elettroniche, iqos e altre amenità) mi causa impotenza e ho difficoltà a mantenere una relazione stabile senza l'utilizzo di cialis da 5 mg, prescritto da un andrologo di fiducia dopo tutti i test necessari (ecografia, prolattina, testosterone...).
Nel momento in cui smetto recupero la funzionalità erettile (senza bisogno della pillola) nel giro di pochi giorni ma la mia situazione psichiatrica piano piano diventa disastrosa, premetto che le ho provate tutte dal Champix, cerotti e Wellbutrin (quest'ultimo non funzionante), quando uso uno dei primi due riesco a non fumare senza problemi ma appena smetto la terapia (seguita per filo e per segno, quindi 3 mesi champix e al momento non ricordo i cerotti ma più o meno siamo li) butto all'aria tutto il lavoro fatto dal mio psichiatria pur mantenendo la terapia (Aumento di circa 20 kg di peso, perdita di concentrazione, perdita del piacere dell'interazione coi miei amici, poca motivazione, mancanza di controllo degli impulsi, abbuffate e una strana compulsione verso il gioco d'azzardo), il problema è precipitato durante la mia ultima relazione ho smesso per circa un anno ed è finita malissimo (la relazione) per l'aggravarsi dei sintomi sopracitati.
Abbiamo provato a cambiare antidepressivo (Zoloft, Brintellix, Mirtrazapina) o aggiungere antipsicotici in basse dossi (Abilify, Haldol) ma nulla ha minimamente eguagliato la semplice terapia con entact (e sigarette).
Mi fido di entrambi gli specialisti ma mi piacerebbe uscire da questo circolo vizioso, lo psichiatra mi ha proposto di aggiungere Noritren da 10 mg alla terapia (che a quanto ho capito dovrei reperire in Vaticano o una farmacia internazionale) l'andrologo giustamente mi dice che smettere di fumare rimane una priorità, l'unica cosa che voglio chiedervi e se secondo voi è il caso di richiedere un secondo consulto e rivedere la terapia per intero (non ne ho molta voglia anche perché sto bene, ma se questo problema continua non so fino a quando rimarrò così) o ha senso provare ad aggiungere questo farmaco.
Premetto che fortunatamente sia entact che rivotril non mi danno alcun problema di tipo sessuale (senza l'uso di sigarette).

Vi ringrazio anticipatamente per il servizio che offrite.
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 36,5k 868 56
La soluzione sta nell’eliminare le sigarette ed eventualmente far rivedere la terapia.



Dr. F. S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it


https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio