Utente
Buonasera e buon lavoro,
Premetto che ho da qualche settimana re iniziato cura con 1ereupin 20mg (pomeriggio), 1 depakin 500 (sera/notte) e 1/2 triptizol 25 (sempre sera/notte) per un forte ritorno di ansia e depressione da alcuni mesi.
Inoltre prendo per ipertensione ed extra sistole prendo atenololo 50 mg e Parvati 5+ 5 da diversi mesi.

Da qualche giorno, oltre ai più svariati disturbi legati all'ansia e all'umore mi capita di sentire per pochi secondi una "morsa", una " mano che stringe", senza dolore e per pochi secondi ma fastidiosissima, accanto al cuore.
È una somatizzazione o il quesito va girato in cardiologia?

Vi ringrazio, augurandovi buon lavoro.

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Ovviamente se la pone così, non vi è una soluzione chiara da dare. Lei si deve attenere alle diagnosi ricevute e naturalmente nessuno le vieta di fare nuovi accertamenti, ha dei medici a cui far riferimento per capire se questo abbia senso o meno, oltre a poterlo fare in urgenza autonomamente.

Da come descrive i sintomi si nota una scarsa definizione della diagnosi psichiatrica (ansia). Se la cura è reiniziata da poco, i parametri cardiovascolari possono essere mossi oggettivamente così come invece essere mossa la componente ansiosa.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Dottore, innanzitutto, grazie per la risposta; mi spiego meglio; Sono in cura da anni per sindrome ansioso depressiva e non appena sto meglio "scalo" ed elimino medicinali per poi ricadervi di nuovo ed ogni volta con disturbi diversi... Ed ora è la volta di questo disturbo che a dire il vero non è costante. È capitato solo un'altra volta qualche giorno fa e dalla durata di qualche secondo, così come oggi. Il tempo di fare scattare contemporaneamente il senso di "paura", molto presente in questo periodo.
Le chiedevo se questo sintomo (isolato)possa ricondursi ad una somatizzazione dell'ansia.
Vedendo il termine " Urgenza"mi sono un pò impressionato.
Ancora grazie

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
E' Lei ad aver indotto la precisazione sull'urgenza. Se riferisce sintomi del genere, è probabile che riceva tali indicazioni.

Ha comunque reiniziato da poco la cura, per cui, al netto del resto, per vederne i risultati occorre un po' di tempo, come già sa avendo fatti altri cicli.
Io direi che poi il punto è non ripetere il probabile errore di sospender le cure quando sta bene, specie se gli intervalli sono brevi, perché le ricadute alla fine lavorano a favore della malattia.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"