Utente
Buongiorno dottori,
da qualche anno ho dei grossi problemi ad uscire di casa e ad interagire con persone che non siano i miei conviventi.
Prima la situazione era gestibile, avevo episodi di forte ansia prima di uscire e pochi episodi di evitamento, pian piano la situazione è diventata tragica al punto che ora mi ritrovo a dover fare una visita ginecologica molto importante e continuo a rimandarla perchè non riesco ad affrontare l'ansia che mi provoca il recarmi dallo specialista e l'uscire di casa.
Io la chiamo ansia sociale ma non ho mai ricevuto una reale diagnosi in merito quindi potrei sicuramente usare un termine improprio.
Il problema fondamentale è che questo disturbo mi impedisce di andare da uno psicologo per una terapia mirata perchè l'idea di dovermi recare fisicamente in studio mi agita al punto di non avere episodi di insonnia e claustrofobia.
Ho pensato quindi di rivolgermi ad uno psichiatra supponendo che con una sola visita avrei potuto ottenere un supporto farmacologico per affrontare poi un percorso di visite ricorrenti ma da dopo la pandemia la mia situazione è tragicamente peggiorata e proprio non riesco nemmeno a pensare di uscire per questo motivo.
Riesco ad uscire solo accompagnata dal mio compagno e per poche ore di relax, nessuna situazione che mi rechi neanche il minimo stress oppure ho forti crisi di ansia ed evito.
Ho pensato ad una consulenza online ma ora mi agita anche il solo farmi vedere in cam, forse riuscirei a fare un consulto telefonico ma dubito che uno specialista potrà prescrivermi qualcosa o aiutarmi solo per telefono, mi sbaglio?
Avete qualche suggerimento per uscire da questo circolo vizioso?

Grazie e cordiali saluti

[#1]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
L’unico modo per poter risolvere la questione è di farsi visitare perlomeno da uno psichiatra.


Come si fa accompagnare fuori dovrebbe farsi accompagnare dagli specialisti incluso il ginecologo.


Non ci sono alternative e se rimanda il disturbo peggiorerà ulteriormente.



Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

https://wa.me/3908251881139