Effetti collaterali xeplion

Buon giorno sono un ragazzo di 28 anni.

Quest'anno nel mese di febbraio mi hanno fatto un tso.
sono stato ricoverato per 25 giorni e mi hanno dimesso con diagnosi di psicosi cronica.
La cura in ospedale era di due punture di xepilon 100 da ripetere ogni mese una puntura.
Il problema che quando sono stato in ospedale non mi hanno visitato e mi sembra avventato una diagnosi del genere visto che mi sentivo bene.
Adesso mi ritrovo con gravissimi effetti collaterali che ho riportato facendo ogni mese la puntura di xepilon  e sono passati sei mesi dal ricovero.
i sintomi sono mal di testa appiattimento emotivo anedonia apatia disfunzione sessuale impotenza perdita del orgasmo perdita della libido difficoltà a parlare a ragionare.
Vi domando se questi effetti collaterali sono reversibili perché sono diventato un vegetale.
Io in passato ho sofferto di ansia generalizzata e ossessioni curate con antidepressivi e stabilizzatori del umore e sono guarito se avessi sofferto di psicosi lo saprei perché facevo le visite psichiatriche una volta al mese. esistono psicosi senza deliri e allucinazioni? perché io non ho nessuno di questi sintomi. come si fa a dire che ho una psicosi se io non ho riferito di sentirmi male?
Io ho intenzione di interrompere la terapia che mi ha rovinato la Vita.
Vi domando se questi effetti sono reversibili o permanenti.
 
[#1]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
"se avessi sofferto di psicosi lo saprei"

Per definizione è di solito il contrario, è curioso che dica così.

"esistono psicosi senza deliri e allucinazioni?"

Esistono psicotici che non capiscono cosa siano deliri e allucinazioni perché li considerano realtà. Le persone che vengono portate in ospedale e ricevono antipsicotici spesso "si sentono " soggettivamente bene, anche perché visto che per loro la psicosi non c'è, non vedono il problema. E se sono in una fase maniacale (che è la forma più frequente) anzi stanno meglio del solito, hanno pensieri che ritengono lucidissimi e non si capacitano del perché gli altri non lo capiscano. E riferiscono tipicamente le cose avvenute con estrema superficialità, ovvero mi hanno preso, portato in ospedale e senza motivo mi hanno dato delle medicine.


Lei ritengo che abbia già scritto per questo stesso identico problema, stesso farmaco e stessa presentazione, sostenendo che la diagnosi non sussista. Ora, addirittura invece si parla di psicosi cronica, il che implica che sia da un po' che va avanti. E si parla di terapia iniettiva, di solito riservata a chi non prende le medicine per bocca.

A nessuno interesserebbe se non significasse che in tal modo ritornano sintomi di cui non si rende conto e che sono anche potenzialmente pericolosi.

"Io in passato ho sofferto di ansia generalizzata e ossessioni curate con antidepressivi e stabilizzatori del umore e sono guarito "

E può darsi come accade spesso che all'inizio i sintomi fossero di un tipo e che solo dopo si sia verificata l'evoluzione in psicosi, tanto che appunto la cura è diversa.Ovvero per esempio psicosi bipolare.

Ma dovrebbe cominciare, se vuole pareri, a raccontare cosa è successo o informarsi, se non lo ricorda. E farsi spiegare quali sono i suoi sintomi, o quali erano. E' pieno di persone che presentano le cose così come lei, soffrono di psicosi di vario tipo e la loro versione dei fatti non coincide con quanto si è oggettivamente verificato, anche perché non riferiscono i sintomi come sintomi, essendo la loro realtà.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore, ho letto la sua risposta . Io non sono una persona pericolosa e non ho mai rifiutato le terapie che mi davano i medici, questo farmaco non l'ho mai visto prima del tso , comunque il mio nuovo psichiatra sotto la mia richiesta mi aveva prescritto lo stesso farmaco xepilon (invega )per via orale ma mia madre non ha voluto farmelo prendere.
In seguito altri medici del CSM si sono rifiutati di prescrivermi farmaci per via orale. Mi hanno fatto un tso senza motivo, ero a casa mia tranquillo mi  ricordo che mia madre a chiamato i carabinieri perché ho spostato dei tappeti dal pavimento della cucina e li ho messi in camera mia, accusandomi di non volerli restituire. Sono intervenute le forze dell'ordine e abbiamo parlato tranquillamente. Non so cosa abbia detto mia madre perché io mi trovavo in un altra stanza e sono sopraggiunti dei medici che mi hanno detto se ero in paranoia e io gli ho risposto di no e gli ho invitati ad uscire dalla mia stanza e da casa mia. In seguito mi hanno ammanettato e portato in ospedale dove sono rimasto per 25 giorni. In tutto quel tempo non ho parlato del mio stato mentale con i medici ma solo della terapia che dovevo assumere. Come hanno fatto a dire che sono psicotico senza una visita? Si potrebbe dimostrare che una persona non è psicotica con una perizia psichiatrica o qualcosa del genere dimostrando assenza di malattia mentale con uno specialista privato ? In passato e neanche troppo lontano ho fatto visite psichiatriche private e non sono state riscontrate malattie mentali come la psicosi .anche al cim della mia zona mi hanno visitato e non sono risultato psicotico. Comunque la mia domanda è se gli effetti dello xepilon sono permanenti o reversibili perché alla mia età avere una disfunzione sessuale è umiliante e anche i problemi come l anedonia è difficile da  sopportare .comunque sospenderò la cura che mi causa tanta sofferenza .
Rischio ulteriori tso a non ripetere l'iniezione? Si potrebbe trovare una soluzione come cambiare terapia se fosse necessario?  Grazie per l'attenzione
[#3]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
E' la tipica situazione che dicevo. Portano uno in ospedale per spostamento di tappeti in casa propria...
I carabinieri arrivano, trovano uno tranquillo e lo accompagnano in ospedale per questo.
E' ovvio che c'è qualcosa che non quadra, ma è anche strano che ad oggi non le sia chiaro.

E' esattamente quello che dicevo: uno certo che accetta le cure, se non quando le trova assurde, esattamente come è successo a Lei. Il che è compatibile con una fase psicotica, è quello che succede di regola, per cui alla fine le ha rifiutate e si è passati all'iniezione per cautela, presumo.

Le ripeto, gli effetti ci possono essere, è inutile parlare di effetti che non vanno via quando per adesso sono gli effetti di un medicinale, o anche in parte della fase di un disturbo.
Però non le pare strano che lei non sappia cosa è accaduto, ci sarà scritto in cartella, o sua madre se lo ricorderà di sicuro, mentre invece sembra che non le interessi, come se fosse sicuro che non c'è niente da sapere di fondamentale.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
In pratica mi trovavo nel mio appartamento . Ho spostato dei tappeti e gli ho messi in un altra stanza dentro un mobile . Mia madre li voleva immediatamente io gli ho detto di no. E lei a chiamato le forze dell'ordine. È andata così non è che non ricordo. Ricordo anche troppo bene. Riguardo i farmaci non mi sono stati proposti da nessuno perché non facevo visite psichiatriche da tre anni e il mio disturbo
Era un altro. La ultima visita che ho fatto due anni fa era da un neurologo psichiatra che mi aveva dato requip 2mg per un disturbo alle gambe di notte. E comunque anche in quel caso non mi hanno detto sei psicotico hai allucinazioni ecc. Anche oggi leggevo testimonianze di gente che assume xepilon e una cosa che ho notato sono tutte persone che sentono le voci o vedono cose che non esistono e le scambio per realtà. Bisogna dire che ha me non succede . Riguardo al Tso ho cercato di farmi dire perché è stato fatto dai miei famigliari e dai Medici e anno detto che ero strano. Nel foglio del ospedale hanno scritto una marea di cose non accadute tipo manie di persecuzione verso mia madre che ero aggressivo verso i familiari e che ero seguito da un certo psichiatra del Asl per sintomatologia psicotica e non prendevo le medicine cosa mai accaduta. Ero seguito tre anni prima dallo stesso medico per disturbo ossessivo e non l'ho mai più rivisto. Quello che hanno detto non è esatto e lo posso anche dimostrare perché conservo gli schemi terapeutico delle medicine che prendevo . Assumevo zoloft per l ossessioni . Spostare dei tappeti non significa avere mania di persecuzione verso la famiglia. Poi io non ho nessuna paura di mia madre sono anche di corporatura robusta e in palestra solevavo 120 kg di panca piana figuriamoci se ho paura di una donna e poi mia mamma. Riguardo al disturbo della sfera sessuale bisogna vedere se gli effetti collaterali sono reversibili io ho 28 anni non sono d'accordo con lei che dice che sono parte del mio disturbo io ho avuto un sessualità eccellente facevo sesso parecchie volte al giorno e non ho mai avuto problemi . Dire che è la malattia per giustificare i problemi sessuali mi fa presumere che questi effetti sono permanenti . Io non ho il disturbo bipolare non serve un medico per dirmelo. Bisogna vedere se come è successo a me la gente prima di prenderli si sente bene e poi in seguito all'assunzione di sente male . Poi il medico che fa ? Si dà la colpa alla malattia perché gli effetti collaterali sono irreversibili. Gli effetti collaterali vengono scambiati per i sintomi di una malattia. Arrivederci
[#5]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
E i medici che l'hanno ricoverata in psichiatria avranno scritto che è stato ricoverato per divergenze sulla collocazione di tappeti in casa, o no ?
Si è informato su cosa hanno visto e vissuto gli altri e cosa hanno visto i medici, cosa c'è scritto sulla documentazione, sulla cartella (ma anche a voce un medico glielo può descrivere ).
Capisce, mi pare che il primo punto debba esser questo, per il resto sono effetti in corso di xeplion, quindi fino a prova contraria come tali giudicabili.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#6]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Il mio psichiatra dice che ero aggitato. Nella documentazione c'è scritto franche tematiche persecutore dirette verso i familiari. Io non sono d'accordo con nessuno delle due. Ripeto ero tranquillo.
Anche il mio psichiatra non è d'accordo su quello che hanno scritto a me ha saputo solo dire eri aggitato quando so benissimo che non è vero. Riguardo alla diagnosi psicosi cronica significa incapace di intendere e di volere? Il Tso viene fatto per incapacità? Io non ero un pericolo ne per me stesso ne per gli altri quindi adesso potrebbero farmene altri visto che fanno quello che vogliono. Adesso mi ritrovo uno zombi per gli effetti del farmaco. Mi sporco sempre la maglietta di sugo quando mangio sono diventato anche stupido è umiliante. Non riesco più a badare a me stesso ho perso tante facoltà mentali .se rimangono così per sempre è un disastro.
Arrivederci
[#7]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore vorrei sapere se xeplion può causare elterazione della biochimica del cervello .Cessata l'assunzione del farmaco si  riequilibra normalizza i neurotrasmettitori dopamina.  si possono usare questi termini in situazioni di biochimica del cervello ancora molto imperfettamente note? Come si fa a dire che gli effetti del farmaco vanno via se non si conosce bene la biochimica del cervello ? Come faccio a fidarmi dei medici psichiatri se neanche loro lo sanno. Mi interessa saperlo per capire se tornerò come prima di assumere il farmaco. Grazie
[#8]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Se un farmaco serve per curare un organismo, ovvio che abbia degli effetti chimici. La malattia ha degli effetti chimici.
Gli effetti sono in parte conosciuti, quanto basta per sapere che questo medicinale, come altri, è efficace in alcune condizioni. Non è necessario conoscere i termini biochimici per sapere che uno strumento sia efficace. Noi possiamo farlo in parte, e lo facciamo in maniera più raffinata che in passato, ma la medicina inizia ben prima che si parli di recettori e perfino di cellule.
Se si fida o meno è scelta sua. Ma il discorso che Lei fa parte da presupposti probabilmente sbagliati e lo abbiamo già detto.
La sua unica domanda è se torna come prima, in realtà per "prima" lei intende una cosa che non corrisponde alla situazione in cui stava al mometno di essere ricoverato, e su quella si pone molto poche domande, e la descrive in maniera inverosimile.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#9]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Ho fatto una visita in ospedale il 21/08/2020 .
Risposta : paziente seguito presso il servizio psichiatrico di competenza territoriale con trattamento long acting (xeplion 75 1 fiala al mese ) inserito dopo ricovero in regime di Tso nel febbraio u.s. Il paziente ha mantenuto un buon compenso per quanto concerne agli aspetti produttivi ed il comportamento, tuttavia ha progressivamente sviluppo una sintomatologia caratterizzata da appiattimento affettivo, ipobulia anedonia spiccata, deficit di iniziativa e di slancio, difficoltà di concentrazione/ attenzione, rallentamento ideomotorio , in seguito alla quale è stato più volte visitato presso il CSM , con graduale rimodulazione della terapia psicofarmacologia. Al colloquio odierno il paziente si presenta adeguato nel comportamento, collaborante, disponibile, accessibile. Seppur migliorato dal punto di vista cognitivo e pragmatico, ed anche per quanto attiene alla psicomotricità, continua a riferire importante appuntamento affettivo e anedonia, che compromettono il funzionamento. Non emergono sintomi psicotici ne ideazione in chiave autolesiva. Sonno riferito regolare. Consiglio di prenotare una visita psichiatrica ( con impegnativa del curante) presso il CSM di competenza territoriale , in quanto è essenziale che la terapia Venga rivalutata ed effettuato un opportuno follow up. Consiglio di effettuare nei prossimi giorni dosaggio della prolattina.

I sintomi sono questi non stavo male prima di assumere antipsicotici. non so che dirle.
Mi scusi l ignoranza , non ho ancora capito se questi effetti vanno via e se il farmaco crea danni alla biochimica del cervello. Sono giovane sarebbe brutto rimanere rovinato . Mi scuso di nuovo per averle rubato del tempo grazie per l'attenzione.
[#10]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
"I sintomi sono questi non stavo male prima di assumere antipsicotici. "

Perché legge solo la parte che le pare.

"Il paziente ha mantenuto un buon compenso per quanto concerne agli aspetti produttivi ed il comportamento"

Ovvero: prima aveva deliri e comportamenti dettati dagli stessi...questo significa.

I medici per il resto si mostrano consapevoli del suo stato, ma finché Lei non è consapevole del problema, è chiaro che cambiarle la cura con qualcosa di magari molto meglio tollerato, ma da assumere in autonomia, è cosa rischiosa.
Il rischio nasce dal fatto che per Lei non vi è motivo di curarsi, o non per le ragioni che vedono gli altri.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#11]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Non voglio assumere una terapia via orale perché non credo alla diagnosi e mi sono reso conto che questi psicofarmaci mi stavano distruggendo.dicono che la psicosi sia uno squilibrio chimico della dopamina. C'è mai stato uno studio che lo provasse?  Come si fa a medicare qualcosa che non esiste?  ci sono esami scientifici che dimostrano i livelli dei tuoi neurotrasmettitori?O quando hai bisogno e il grado di squilibrio ? La scelta di sottoporre un paziente ad un trattamento con antipsicotici deve  passare per valutazione del rapporto rischi benefici? Per un paziente giovane la disfunzione sessuale non è un prezzo troppo alto da pagare, le sembra una cosa da poco? Come mai a me hanno detto che i neurolettici non creano disfunzione sessuale e invece mi è venuta, . Non avrei accettato di curarmi se avessi saputo di correre questo rischio. Il paziente deve essere informato sugli effetti collaterali o non è ha diritto. I dottori mentono perché nessuno accetterebbe di curarsi andando contro a una disfunzione sessuale e decidono per la vita degli altri. Le pare una cosa normale ? Riguardo il TSO (Benché la persona non possa rifiutare le cure, questa ha il diritto di essere informata sulle terapie a cui viene sottoposta e di scegliere anche tra una serie di proposte alternative.) non mi hanno informato sugli effetti collaterali anche se l'ho domandato. A sentire i medici del ospedale il farmaco non aveva questi effetti collaterali mi hanno anche detto è un farmaco nuovo .
[#12]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Sì, ci sono gli studi che dice Lei anche ma non è questo il punto. Non è che la stanno medicando un eccesso di dopamina. Le stanno medicando una psicosi, di cui non è verosimilmente consapevole. In ogni caso, lì nello scritto c'è scritto che l'aveva.
E' molto curioso, e indicativo, che da una parte stia facendo tutto questo discorso sul fatto che la diagnosi non sussiste. E poi si preoccupa che sia un farmaco nuovo o vecchio.

"Benché la persona non possa rifiutare le cure, questa ha il diritto di essere informata sulle terapie a cui viene sottoposta e di scegliere anche tra una serie di proposte alternative"

Infatti quando ripete le iniezioni Lei presumo ci vada spontaneamente. Primo. Secondo, c'è un foglietto che riporta gli effetti. Terzo, Lei può chiedere ai medici cosa crede, e infatti pare che l'abbia fatto perché qualcosa le hanno detto in proposito. Diritto di scegliere adesso lo avrebbe, certo, e infatti c'è scelta, per bocca sarebbe più ampia. Ma se i medici già sanno che è una per non prendere i medicinali, loro non lo fanno forse per la sua salute.
Che differenza altrimenti farebbe per loro ? Se è come dice Lei, nessuna o solo in meglio. Se è come dicono loro, ritorna la psicosi e devono di nuovo reintervenire in maniera più spiacevole. E cercano di evitarlo.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#13]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore. Io riguardo la terapia orale avevo proposto di prenderla anche se ora ho cambiato idea. Mi hanno detto che è meno efficace di quella in puntura in quanto sono fortemente in sovrappeso . Al ospedale mi hanno detto
Che è più comoda in puntura e per via orale c'è il problema di dimenticare di assumerla e sarebbe un problema dimenticarla anche per un solo giorno .
Io infatti per quello che ero informato sapevo che per via iniettiva era riservata a chi si rifiuta di assumere la terapia orale. Per quel che riguarda il farmaco a me non interessa se è vecchio o Novo. In ospedale quando ero ricoverato sia medici che infermieri mi hanno detto che il farmaco è nuovo e non ha effetti collaterali soprattutto sulla sfera sessuale che è quello che mi interessava sapere. Ma ho potuto verificare il contrario. Riguardo il foglietto delle controindicazioni nessuno si è degnato di farmelo leggere e io mi sono fidato di quello che mi hanno detto i medici . ho letto le contraddizioni su internet su siti di farmacia e sono proprio riportati effetti collaterali che ho io. Quindi quello che hanno detto i medici non corrisponde con le contraddizioni che ho letto io. Comunque io non ho detto che la diagnosi di psicosi sia sbagliata ho detto che io non credo di essere psicotico . Se gli effetti del farmaco vanno via non si è ancora capito.
[#14]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
"Comunque io non ho detto che la diagnosi di psicosi sia sbagliata ho detto che io non credo di essere psicotico"

Non si capisce

Nessuna contraddizione. La terapia iniettiva è affidabile in chi potrebbe sospendersi la cura per qualche giorno, anche se all'inizio aveva accettato di farla. Più efficace semplicemente perché noi crediamo che le persone prendano le cure tutti i giorni, invece è probabile che alcuni le prendano non regolarmente. Per via iniettiva questo problema non c'è.

Se il farmaco è in corso gli effetti possono continuare ad esserci, ma Lei voleva fare un altro discorso, se vanno via non prendendo niente.
Qui il discorso logico è concordare se mai con i medici una cura che sia meglio tollerata (il che non dipende da bocca/iniezione) ma con una garanzia che la faccia, e magari così gli effetti che le interessano vanno meglio.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#15]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Volevo dire che io non mi sento psicotico non riscontro i sintomi di psicosi come deliri e non ho mai avuto allucinazioni perché non mi sono mai drogato. Riguardo la diagnosi accetto il loro punto di vista. sto bene e la mia salute e migliore senza psicofarmaci. Non intendevo fare i discorsi per arrivare a farsi consigliare di sospendere la cura quella è una mia decisione .
[#16]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Non ha senso come discorso. Che c'entra che uno debba essersi drogato ? Le psicosi ci sono da sempre, chi le ha non ne è consapevole per definizione.
Se accetta il loro punto di vista, evidentemente accetta di aver avuto deliri e allucinazioni di cui non è però consapevole.
Senza psicofarmaci nel passato recente ha avuto una psicosi che ha motivato il tso.
Le giova farsi spiegare meglio la malattia, anche se come le ho detto è difficile capire che quel che si credeva fosse vero non lo era, o se non lo si ricorda proprio.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#17]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
A me interessava capire se gli effetti del farmaco vanno via una volta sospeso. Perché ho letto in rete e anche su questo sito numerosi pazienti affetti da disfunzione sessuale e anedonia anche dopo parecchi mesi dalla sospensione e non vengono creduti. Stessa cosa accade per gli antidepressivi la sindrome si chiama pssd. Io dovevo ripetere l'iniezione tre giorni fa e non l' ho fatta per questi sintomi. Non mi voglio rovinare spero di essere ancora in tempo. I medici non mi hanno voluto cambiare la cura quindi non prendo niente.
[#18]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
No, questo è quello che se mai ha letto in alcuni consulti. Non ha letto "che non vengono creduti". Ha letto che questo loro affermano, se mai.
Vedo che ha fatto molte letture prendendo naturalmente per scontato tutto ciò che è anti-medico, per partito preso. Mica la sua è una considerazione scientifica, è un commento su cose lette in rete, come se questo fosse il modo di studiare le cose.

Ha dei medici con cui confrontarsi. Se lo fa solo in un senso, inizia un discorso che non ha il minimo costrutto, così come molti di quelli che ha citato.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#19]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Secondo la sua esperienza queste sindromi sono reversibili? Ci sono delle cure ? I medici a me hanno detto che vanno via ma non è che mi fido tanto dei psichiatri del cim . Mi scusi è che sono ipocondriaco.
[#20]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Ma per quali sindromi ? Stiamo parlando di una persona che è sotto cura, per cui che senso fare discorsi puramente ipotetici su effetti che per adesso sono solo valutabili come effetti collaterali. Le ho già spiegato che se uno ha degli effetti collaterali, e vorrebbe qualcosa di meglio tollerato, ne discute coi medici. Che sia o meno per iniezione, ci sono alternative.

Che sia ipocondriaco è una spiegazione in effetti di questa preoccupazione. Il problema degli effetti collaterali è noto, ma io partirei da questo, e da come migliorar la cura se possibile, a livello pratico tutto il resto sono ipotesi pure e semplici su cose che nono sono definibili in questo momento.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#21]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Ok
[#22]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore riguardo gli effetti ormonali della terapia antipsicotica volevo domandare se gli ormoni coinvolti tornano come prima di assumere la terapia. Io in passato ho fatto visite ormonali e erano ottime purtroppo ho butato via il foglio delle analisi e non posso confrontarle con future analisi. Ho il timore di avere gli ormoni bassi a causa della Disfunzione sessuale che ho . Adesso non assumo più lo xeplion ma ho intenzione di farmi valutare da un bravo psichiatra privato e intraprendere una cura se necessario.
[#23]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Continua all'infinito con la stessa domanda, non saprei che altro aggiungere. Uno psichiatra privato parte anche lui dalla considerazione della sua malattia.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#24]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Si è quello che avevo già detto ma c'è da dire che al cim avevo diagnosi diverse con dottori diversi . Infatti l ultimo tra trattamento che avevo fatto era per disturbo ossessivo invece prima di quello mi avevano detto bipolare . È strano questa confusione diagnostica è per quello che preferisco un privato per farmi valutare senza che il medico sia condizionato da altre diagnosi di altri medici.
Riguardo gli ormoni volevo dire se con la cura possono essersi abbassati e se tornano normali dopo la sospensione della cura. Qualche hanno fa quando non ero in cura avevo fatto le analisi ormonali e avevo tutti gli ormoni in ottimo stato. Pensavo che la cura mi ha fatto venire testosterone basso etc.
[#25]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Quel che Lei chiede è però se cambiano con altro farmaco o senza farmaco, e su questo nel caso specifico senza avere un riscontro è impossibile dirlo. In generale sì, sono reversibili.
In quanto alla diagnosi, il medico deve sapere le diagnosi passate, perché non tutto è evidente in sede di visita se i sintomi sono assenti, ma se uno in passato ha avuto altre valutazioni con altre diagnosi non glielo deve tener nascosto, lo indurrebbe in errore.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#26]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Farò presente al medico le diagnosi che ho avuto fino adesso e sono sempre State diverse. La prima psichiatra che ho avuto mi ha curato l ansia con antidepressivi il citalopram. Poi la mia psichiatra è andata in pensione e sono stato in cura per disturbo bipolare con Depakin 500 due volte al giorno e aloperidolo 2 mg e brintelix. In seguito ho cambiato psichiatra e sono tornato in cura con antidepressivi in particolare zoloft per disturbo ossessivo. Quando prendevo il citalopram stavo bene non avevo più attacchi di panico anche l'ansia sembrava migliorata non capisco perché me l'hanno tolto e mi hanno dato delle cure che sono insopportabili anche lo zoloft funzionava nelle ossessioni . Adesso altri medici hanno ricambiato diagnosi e mi hanno dato lo xeplion .
Non si capisce più niente. Era meglio che non ci andavo a curarmi il disturbo ossessivo stavo meglio avevo un vita normale . Con queste cure ho preso pure il lavoro non ho più la ragazza e ho mollato lo sport che facevo non posso più fare gare di sollevamento pesi. Inoltre ho scoperto che gli antipsicotici che ho assunto in particolare aloperidolo è usato in alcuni stati per inibire la sessualità nei criminali sessuali . Dopo aver preso queste bombe bisogna vedere se la libido torna normale o rimane abbattuta per sempre. Ho assunto diversi antipsicotici risperdal abilfy haldol xeplion . Spero che non mi hanno fatto danni . E comunque queste cure non mi hanno mai aiutato nelle ossessioni come mi aiutavano gli antidepressivi non è che io non mi voglio curare e che mi danno delle cure che non mi aiutano e io le sospendo perché non funzionano nel mio disturbo . Quando prendevo la cura per la ansia non ho mai sospeso la cura e mi sono curato per anni e non ho mai avuto effetti collaterali con gli antidepressivi ero una persona normale. Adesso ho forte apatia e anedonia e vedo pochi miglioramenti anche se ho sospeso gli antipsicotici.
[#27]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Nella sua storia parlava di un episodio psicotico, tale episodio concorderebbe con una diagnosi di bipolare (tipo I). Ora, non è strano che prima le diagnosi possano essere state diverse, perché alcune volte le prime fasi o primi sintomi sono di tipo depressivo, ansioso, e poi dopo viene la psicosi che quindi fa capire quale sia la matrice vera e propria.
Dopo di che, si aprono varie opzioni, per via iniettiva solo antipsicotici e non tutti.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#28]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore . Ieri sono stato contattato dal cim perché non ho ripetuto la puntura e mi hanno detto che in quanto maggiorenne non sono obbligato a farla. Oggi comunque avrò una visita psichiatrica per discutere sulla mia situazione. Io prima di assumere antipsicotici non ero psicotico avevo una bella vita. Quando ho iniziato ad assumere risperdal e haldol ho iniziato andare fuori di testa . Dicevo di essere il divano e contattavo la gente su facebook perché pensavo di aver perso i miei potrei . Pensavo che la gente me li aveva rubati. Ho fatto delle figuracce. Molti amici da quando mi sano ammalato si sono allontanati. Inoltre mi è cambiata la personalità. Ero una persona ambiziosa mi sono sempre sentito superiore agli altri ero molto intelligente e avevo un fisico muscoloso che faceva invidia a chiunque. Appena ho assunto haldol ho notato un appiattimento della rabbia e delle emozioni come l' amore e i sentimenti sia positivo che negativi , il mio io è stato annullato e non provo più gratificazione ad ascoltare la musica non trovo la motivazione per allenarmi sembra che nulla mi importa mi. Questa cosa è strana perché sono stato sempre una persona competitiva. Adesso sento che sono meno intelligente e appiattito emotivamente non riesco neanche ad arrabbiarmi.
La mia preoccupazione che mi possa rimanere un indifferenza della mia vita sia che le cose vanno bene che male . Io voglio anche arrabbiarmi se le cose vanno male perché questo mi ha permesso di raggiungere i miei scopi . Bisogna non adattarsi al peggio io non ho mai fatto . adesso lo sto facendo non vado più a cercare lavoro non ho una vita sociale non mi alleno etc. E tutto questo non mi fa neanche soffrire . Io lo trovo sbagliato mi sono adattato a morire . Scommetto che se quando non prendevo le medicine non facevo queste cose sarei impazzito. Ho paura di rimanere appiattito tutta la vita e aver perso il mio carattere . Anche quando parlo non mi sembra di essere quello di prima. Voglio riprendermi e tornare quello di prima in tutti i sensi.quante probabilità ci sono che il cervello torna normale a provare i sentimenti gioia serenità amore odio ira rabbia etc. E se torna normale. Io voglio essere vivo
[#29]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Buonasera ho fatto la visita psichiatrica.
Il psichiatra ha detto ripartire da zero con la diagnosi e la cura. Quindi la diagnosi è disturbo ossessivo.
La terapia da assumere è sertralina 50 mg . 1 compressa a colazione e una a cena. Surmontil 10 GTT prima di coricarsi.io gli ho fatto presente tutte le diagnosi e del Tso come diceva lei . Riguardo gli antipsicotici ha detto che è tutto reversibile io comunque sono preoccupato per ho fatto una cura che non mi serviva.
[#30]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Veramente incomprensibile.
Adesso una cura antidepressiva.
E Lei nella storia riferisce chiaramente sintomi psicotici, dicendo che sono venuti con l'antipsicotico.....

Non torna niente in questa storia.
La visita psichiatrica presumo non l'abbia fatta al cim, ma da qualcun altro a cui rischia di aver raccontato una storia non vera. Informi i medici delle cose realmente accadute. Ha avuto un ricovero con dei sintomi psicotici. Che siano venuti dopo non ha il minimo senso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#31]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Ho fatto la visita al cim da un medico che era anche presente al ospedale quando mi hanno fatto il Tso . Io gli ho raccontato tutto e gli ho ricordato del Tso. Lui ha detto che a volte i sintomi ossessivi possono essere confusi con una psicosi. Adesso sto male niente emozioni con emicrania cronica. A breve sarò preso in cura da un psichiatra del cim quindi sarò monitorato
[#32]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Ah beh certo, se l'ipotesi è questa....

Peccato che Lei riferisce dei sintomi psicotici, avuti "dopo".... a meno che non li descriva particolarmente male e in maniera volutamente esagerata per farli sembrare tali...

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#33]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
In passato ho sicuramente esagerato a descrivere i miei sintomi anche perché stavo male e volevo qualcosa di forte per calmarmi. Ma poi ho fatto presente al psichiatra che volevo roba più forte per calmarmi e di non assecondarmi nelle mie richieste. Non è del tutto colpa mia perché mi hanno sempre dato degli antidepressivi blandi e che non funzionavano nelle ossessioni e io stavo male e volevo qualcosa di efficace. Purtroppo non sono più riuscito a convincere il psichiatra e mi hanno dato haldol e ability che mi hanno rovinato.
Poi io ho smesso di prenderli e ho sempre cercato di convincere il mio psichiatra che non ero psicotico ma ormai era troppo tardi. Fino ad arrivare al Tso e ho sempre cercato di fare ragionare mi medici sulla mia diagnosi. C'è da dire che io ho avuto in lungo periodo dopo aver preso gli antipsicotici che ho combinato dei casini. Avevo nella testa tipo dei ricordi di cose mai avvenute che mi facevano pensare che forse avevo perso dei superpoteri e che gli avevo perduti e dovevo fare delle figuracce davanti agli altri per recuperare il mio potere. Così è successo dicevo di essere il diavolo e che facevo cose immorali facevo video su di me e li inviavo alla gente. Ma tutto questo mi è venuto dopo aver preso l antipsicotico . Adesso molta gente parla male di me e mi deride sono stato vittima di scherzi e mi hanno insultato per la strada. Mi sono rovinato la reputazione . Adesso oltretutto sto malissimo e temo che la cura mi abbia rovinato e che non torno più come prima.
[#34]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Non torna come al solito. Lei probabilmente non ha una consapevolezza di ciò che è avvenuto prima, riferisce solo un dopo. Non le tornano i conti, ma per il resto la cosa invece nella descrizione della sequenza di fatti è normalissima.
Anche perché non è vincolato, per cui se invece ha continuato a seguire una cura un motivo ci sarà. E anche questo non lo riferisce in maniera completa, probabilmente.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#35]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore i sintomi da me descritti possono essere una psicosi?
[#36]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Lei racconta tutta una storia che è compatibile con questo, non solo una descrizione. Ed è anche Lei che lo dice poi, che le torna ma solo "dopo" l'inizio dell'antipsicotico, il che non ha senso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#37]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Quando ero al ospedale e mi hanno dato la antipsico ho cominciato a fare dei discorsi strani.
Tipo che la gente voleva ammazzare Gesù e io avevo dei progetti importanti che mi avevano rubato quando sono uscito dal ospedale sono entrato dentro una chiesa per informare un sacerdote di questo per me è stato reale per tanti mesi e prendevo l antipsicotico. Io prima di prendere ste medicine non ero psicotico mi hanno fatto diventare. Infatti nelle controindicazioni c'è scritto psicosi però lei dice che non è vero. Può darsi ma a me fa questo effetto.
[#38]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Sì, stiamo ripetendo la stessa cosa: i discorsi strani evidentemente già li faceva prima, per pensare di darle l'antipsicotico, forse dopo se ne è reso conto e prima no.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#39]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Dottore prima no mi è venuto con queste medicine.
[#40]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
I medici evidentemente non erano di questo parere quando gliele hanno segnate. E non sono medicine che fanno venire cose del genere.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#41]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Dottore a breve avrò un altra visita psichiatrica. Adesso sto assumendo sertralina alla sera mezza pastiglia. Su tutto questo casino cercherò di chiarire con lo specialista . La cosa che mi preoccupa che io da quando ho preso queste medicine sono inerme mi è sparita l'aggressività e ogni nozione di difesa personale.ce da dire che io vivo in una zona dove c'è tanta delinquenza e capita di essere aggredito per gnente sembra assurdo ma è così. Da quando sono nato non vedo altro che risse in giro. A me è capitato che mi hanno aggredito e mi hanno rotto uno zigomo e un occhio pesto per tre mesi e avevo traumi in varie parti del corpo. Un altra volta per essere passato davanti a un bar mi volevano picchiare. E la lista è ancora lunga. L'ultima volta che mi hanno aggredito è stato quando prendevo lo xeplion ma sono riuscito a difendermi . Adesso per come la vedo io mi sembra un ingiustizia non riuscire neanche a difendermi . Non sento un minimo di rabbia anche se qualcuno mi fa qualcosa . Prima ero tutt'altro avevo molta rabbia facevo palestra e mi allenenavo anche se non era la priorità arti marziali sferravo colpi da professionista. Adesso non riesco ad allenarmi .
Anche se avevo delle abilità nel combattimento non ho mai usato la violenza ma solo per difesa personale. Spero di tornare quello di prima e che questo spengimento fisico e mentale scompare.
Mi sento il corpo non relativo spento poco vitale anche agli stimoli di qualsiasi genere. Sembra che queste medicine tolgono l insintivita e la vitalità possibile?
[#42]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Questo lo abbiamo detto, sì, hanno questa collateralità possibile, è tutto il consulto che stiamo dicendo che la maggiore rosa di scelta delle terapie orali può darle un'alternativa meglio tollerata.
Parliamo degli antipsicotici.
Se ora però sta facendo la sertralina, dovrebbe correggere almeno in parte la cosa.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#43]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore Surmontil timipramina non mi fa dormire come è possibile ?? Questa notte non ho dormito niente.
[#44]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Non è un sonnifero, è un farmaco per il sonno che agisce nel tempo se mai. Però, stiamo anche parlando di xeplion che è stato sospeso mi pare.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#45]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Dottore non ho capito cosa c'entra che lo xeplion è stato sospeso. Io ho dormito fino a quando ho assunto questo farmaco . Dopo che lo preso non riesco più a dormire.
[#46]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Dopo che l'ha sospeso vuol dire.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#47]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Voglio dire che quando assumevo xeplion e anche quando lo sospeso dormivo. Da quando ho assunto Surmontil non dormo. Ieri ho sospeso tutto in attesa la visita psichiatrica che avverrà 8 ottobre.sto facendo mente locale per specificare il più possibile al medico quali erano i miei sintomi
In questi anni e quali sono adesso. Ieri ho avuto paranoie temevo di essere finito in qualche servizio TV per dei casini che ho fatto qualche anno fa . Mi sono ripreso soltanto oggi perché alcune cose che ricordo non sono reali altre invece si . Un sintomo che ho è tipo di ricordare cose che non sono accadute di contenuto violento e si mescolano con cose realmente accadute . Faccio difficoltà a ricordare il mio passato la mia vita perché non capisco quello che è reale e quello che è immaginazione. Adesso per esempi temo di essermi infettato di HIV di proposito o che qualcuno mi ha aiutato a farlo. Voglio fare comunque il test per vedere se quello che penso è successo o sono solo paranoie per adesso è difficile da capire.spero di no ho già una patologia psichiatrica non voglio ammalarmi.
Riguardo i miei pensieri se dovessero rimanere brutti come adesso voglio andarmene da casa. Non perché sono violento ma perché troppo malato.volevo chiedere immaginare cose che non ho fatto che sintomo è?? Ricordo cose reali altre invece non sono successe me ne rendo conto dopo giorni che ci penso altre invece non saprei dar risposta. Ho la netta impressione di aver contratto HIV spero che quello che ricordo non sia reale come è già successo in passato be avevo fatto il test ed ero negativo ma stavolta credo di no ho ricordi troppo reali su quello che è successo ma anche altre volte o avuto questo pensiero.
[#48]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
"Ieri ho avuto paranoie temevo di essere finito in qualche servizio TV"

Contatti subito il medico. Lei sta sospendendo le cure non si sa bene a seguito di quale indicazione, sta probabilmente rischiando delle ricadute maggiori.

Non attenda e contatti subito il medico per riferirgli che sta avendo questi pensieri.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#49]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Grazie dottore per il consiglio soprattutto paura di aver fatto figuracce in giro qualche hanno fa quando sono stato male. I miei genitori dicono di no. Anche riguardo HIV dicono che non è la prima volta che ho la paranoia di averla presa. Mi dicono tutti di stare tranquillo. Sono stato molto male a pensare che ero in televisione. Ma adesso la paura e che ho fatto delle figuracce con alcune ragazze perché io ero un bel ragazzo quando facevo palestra e mi dicevano sempre di si. L'unica cosa che quando ho iniziato a curarmi non riuscivo più a baciarle non so come mai e tiravo morsi in bocca. Mi è capitato di iniziare rapporti ma poi bloccarmi subito . Con chi devo parlare con un sessuologo? Non ho più stimolo e a un certo punto mi sono bloccato questa cosa è rimasta.
Mi sto facendo molti complessi in questi giorni ho recuperato un erezione non come una volta ma sono migliorato . Anche sta sera non ho dormito e non sto prendendo più niente.
[#50]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Le confermo, segnali la cosa subito al suo medico.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#51]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Dottore qua il problema che ricordo delle cose. Tipo che ho litigato con dei miei amici. Tipo che ho preso a spintoni un mio amico in macchina e ho fatto delle scenate. Ieri l ho visto e gli ho chiesto se è successo qualcosa lui mi ha detto di no .Come faccio a ricordare una cosa che non ho fatto mi sembra strano. Anche perché il mio amico è da ieri che non mi risponde hai messaggi e quando l ho incontrato mi sembrava arrabbiato con me . Ho il sospetto di aver fatto qualcosa e lui non me lo vuole dire. I miei genitori dicono che si tratta di paranoia perché il mio amico mi avrebbe detto se gli ho fatto qualcosa. Io non la vedo in altro modo.
[#52]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
"Come faccio a ricordare una cosa che non ho fatto mi sembra strano. "

Per niente, se uno soffre di psicosi. Lei si è fatto togliere una cura per la psicosi, non è chiaro sulla base di quale rivalutazione diagnostica così diversa, e non sta bene.
Le ripeto di andarsi a far vedere, di riferire al medico quel che accade.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#53]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Domani ho la visita le faccio sapere .
[#54]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Buongiorno ho fatto la visita.
La terapia da assumere è Depakin granulare 100 mg 1 bustina a cena dopo altri tre giorni 1 bustina da 250 dopo altri tre giorni 1 bustina da 250 e una da 100 a colazione. Trittico AC 75 mg 1/3 con circa due ore prima di coricarsi. Diagnosi sempre disturbo ossessivo. Ho chiesto al dottore se pensare di essere il diavolo è psicosi mi ha detto di no e mi ha suggerito di non fare nessun tipo di analisi perché io penso di avere HIV io ho comunque paura di aver fatto qualcosa.
[#55]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Gentile dottore riguardo il disturbo ossessivo compulsivo è possibile prendere l invalidità e la pensione? non è grave come disturbo e non si prendono soldi? Io ho perso anche il lavoro e non riesco a lavorare per ora. Riguardo le categorie protette posso entrarci perché a volte è difficile trovare un lavoro per me . e la patente va rinnovata ogni due anni . Io ho la patente a b c d quindi anche camion e autobus
[#56]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Ma terapia non da disturbo ossessivo.
Improvvisamente è cambiata radicalmente diagnosi (non i sintomi), ma le cure non sono né per la diagnosi di prima, né per questa di ora.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#57]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Queste medicine a cosa servono che disturbo curano? Oggi il dottore mi ha aggiunto anafrenil 10 mg. Mi hanno fatto troppe diagnosi diverse.
La cosa grave sono i problemi che mi sono venuti con terapie di antipsicotici . Sono psicologicamente diverso da prima sono una persona chiusa non scherzo mai non provo emozioni estraneo persino a me stesso non faccio sport non guardo la televisione non faccio nulla sono annullato. Queste cure mi hanno cambiato mi sento una brutta persona insicuro di me stesso senza speranza di tornare come prima.tutto questo non lo accetto, oggi sono stato dal psichiatra e mi ha detto che gli effetti degli antipsicotici spariscono. Non è vero tutto questo perché io sto male e non me lo invento non ho interesse a inventarmi le cose se avessi avuto questi disturbi prima di prendere la terapia l avrei detto. Non si torna più normali .
[#58]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Ecco, già anafranil torna con il doc. Magari quella dose è proprio minima.
Lasci perdere queste considerazioni sul futuro, che qui già c'è confusione su cosa si sta curando e incongruenza tra quel che racconta come sua interpretazione e i sintomi che riferisce per il passato e per adesso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#59]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Dottore il problema che ho timore di rimanere come ora. Prima avevo problemi di ansia e ossessioni ma quando mi curavo stavo bene ero normale soprattutto con il Depakin . Il.mio nuovo psichiatra mi ha ridato il Depakin visto che in passato lo avevo assunto ed era efficace nel ansia. Che mi preoccupa di più e l appuntamento emotivo che ho non riesco a vivere normale come prima. L unico effetto che mi dava il Depakin di parlare un po' male ma soprattutto a alto dosaggio ne assumevo 500 due volte al giorno. Il dottore oggi mi ha detto che non sono più come una volta perché sono invecchiato ho 28 anni. Prima ero una persona diversa ero aperto facevo ridere le persone ero intelligente avevo le emozioni facevo nuove amicizie ci provavo con le ragazze.adesso sono chiuso non parlo con nessuno . La mia personalità è cambiata secondo il dottore perché ho più anni e sono adulto. A me mi sembra una cavolata non penso a un cambiamento radicale dovuto al età. Allora quando ho 40 anni cosa faccio , muoio? Fino che ho avuto 25 anni e non ho mai preso neurolettici ero un altra persona, dopo che gli ho presi sono stato male di problemi che non avevo.
[#60]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Purtroppo sono tutte cose che abbiamo già detto, ma rimangono le stesse incongruenze, per cui non si può aggiungere niente di diverso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#61]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Mi scusi quali sono le incongruenze? Non ci crede che prima stavo bene non avevo questi problemi? Avevo le ossessioni ma poi sono stato meglio con il Depakin. Adesso mi è venuta paura di aver assunto droghe siccome ricordo che quando ero in cura avevo pensieri di farmi del male tipo assumere droga e rovinarmi il cervello . Ricordo che una mattina avevo detto a mia madre di aver assunto mdma ma non so se sono cose che mi sono immaginato o se realmente accaduto. Sono un ragazzo che non si è mai drogato ho paura di aver ingerito una manciata di mdma ma bisogna vedere se è successo perché le mie ossessioni mi fanno immaginare le cose. Volevo chiedere se fosse successo potrebbe l anedonia e la disfunzione sessuale essere causa da alto dosaggio di extasy? Non so comunque se me lo sto immaginando o è reale. Farò presente al medico di questo. quello che voglio dire è che prima stavo bene una ragione vi sarà se sto male siccome ricordo questo ho il dubbio che sia successo . Comunque sicuramente adesso non sto bene.
[#62]
dopo
Attivo dal 2020 al 2020
Ex utente
Immaginarsi le cose è paranoia o sono ossessioni? Perché i miei famigliari dicono che non ho fatto niente . La prossima visita che ho lunedì spiegherò al mio psichiatra quello che penso . Per adesso la cura sta andando male perché si ripresenta l insonnia e ho dovuto sospendere.l antidepressivo.
[#63]
Dr. Matteo Pacini Psichiatra, Psicoterapeuta, Medico delle dipendenze 36,6k 885 269
Incongruenze macroscopiche tra storia, storia dei trattamenti e sue stesse affermazioni a proposito dei sintomi presenti o non presenti, con o senza la medicina.
Adesso il consulto verrà chiuso, altrimenti prosegue senza senso.

Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test