Utente
Gentile dottore è il Brintellix un blando antidepressivo?

e rispetto a paroxitina?

per quanto tempo va usato per curare la depressione.
Un medico mi ha detto che brintellix è un blando antidepressivo che non si usa tanto un altro invece asserisce l'esatto opposto.


Cordialmente

Marco Rossi

[#1]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
E' una questione priva di senso, espressa in una maniera confusa.
Chi deve prendere il brintellix e perché ?

Lei ha già scritto in passato con l'intento di scherzare e di provocare, per cui spero che la cosa non si ripeta.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#2] dopo  
Utente
Che cosa non va bene nella mia domanda?
lo devo prendere io per curare la depressionel.
Cordialmente

Marco Rossi

[#3]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Lei deve prendere brintellix per curare la depressione.
Non capisco perché il paragone con un altro antidepressivo specifico, tra i tanti.
E' un antidepressivo uscito di recente.
Il suo medico glielo ha prescritto e quindi non capisco le opinioni degli altri medici di preciso che ruolo dovrebbero avere, specie se così generiche. Non si fida del suo medico ?
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"

[#4] dopo  
Utente
Ho solamente chiesto se c'è una differenza tra i due visto che l'altro medico consigliava qualcosa di diverso. Essendo uno in libera professione mentre l'altro no.

[#5]  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
ISCHIA (NA)
TARANTO (TA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2003
La questione non può riguardare il discernimento tra libera professione o meno poichè non è un parametro valutativo.

La terapia è scelta sulla base della visita.

Sta al paziente scegliere quale trattamento seguire sulla base della fiducia che si ripone nel medico stesso.


Dopo aver sentito due pareri ora ne vuole sentire un terzo, un quarto e così via.

Stabilisca da persona adulta quale terapia seguire.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it
https://www.instagram.com/psychiatrist72/
https://wa.me/3908251881139
https://swite.com/psychiatrist72

[#6]  
Dr. Matteo Pacini

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VIGEVANO (PV)
MILANO (MI)
BRESCIA (BS)
ROMA (RM)
PISA (PI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
"Essendo uno in libera professione mentre l'altro no."

E quindi Lei quale medico segue scusi ? Cosa fa, prende due pareri, poi decide chiedendo su un sito...

Lasciamo perdere se è così. A parte che non si può dare una risposta, ma è un modo decisamente errato di regolarsi.
Dr.Matteo Pacini
http://www.psichiatriaedipendenze.it
Visite e Consulti Skype : "Studio Psichiatrico Pacini"