x

x

Ieri ore 23.00 preso 2mg disperidone + 50mg queatiapina sonnolenza continua

ieri ore 23.00 preso 2mg disperidone + 50mg queatiapina su prescrizione psichiatra, ad oggi ore 15.00 non riesco a destarmi dalla profonda sonnolenza che non mi fa svegliare ma neanche mi fa davvero dormire.

anni che rincorro psichiatri delle asl ed ospedali perche' ognuno di loro mi lascia solo dopo i primi 2 o 3 consulti con solo i farmaci, nonostante la mia depressione profonda ed il mio bisogno espresso sempre di finirla.

ieri l'ennesimo nuovo psichiatra mi ha dato anche il disperidone ed ora sto scrivendo ma ho gia' sonnolenza forte, di nuovo al pronto mi ritroverei ennesimamente un altro psichiatra che mi lascerebbe di nuovo con chissa' quale altra prescrizione che mi aggiunge ulteriore danno.
non so come fare a uscire dalla sonnolenza non mi rifiutate la domanda e datemi una via
[#1]
Dr. Francesco Saverio Ruggiero Psichiatra, Psicoterapeuta 37.7k 898 60
La sua richiesta precedente è stata rifiutata perché ha polemizzato in modo offensivo verso i colleghi che la curano.

Se vuole utilizzare il servizio deve evitare questo tipo di affermazioni.

Si sente sonnolento perché ha assunto due antipsicotici allo stesso orario e deve attendere che gli effetti scompaiano, richiami il prescrittore e gli indichi la problematica.


Dr. F. S. Ruggiero


http://www.francescoruggiero.it

https://wa.me/3908251881139
https://www.instagram.com/psychiatrist72/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dr. Ruggiero, io capisco che Lei possa avere difficolta', in quanto appartenente al settore, ad accettare che appartenenti alla sua specialita' si comportino in modo disinteressato con uno allo stadio finale della disperazione, ma se Lei e' incuriosito, io non ho difficolta' a descriverLe anche per email la cronistoria dettagliata con nomi e date sulcome questi suoi colleghi mi abbiano sempre lasciato alla mia depressione profonda solo con farmaci,senza neanche un minimo di follow-up. io NON racconto storielle, gli abusi che mi sono stati fatti per tutta la prima parte della mia vita sono reali, fatti veri e gente che quando mi vede per strada abbassa la testa per segno di profondo senso di colpa di cio' che sono consapevoli hanno fatto... I suoi colleghi qui sanno tutto, ma la storia e' troppo pesante da prendere in carico ed hanno deciso far finta di niente. in linea col modus vivendi/operandi tipico di questa citta'. gli antipsicotici li ho assunti insieme in quanto "l'ultimo prescrittore" mi ha proprio dett:o "prenda il disperidone la sera QUANDO PRENDE la quietapina", non certo per iniziativa personale, inoltre non sono mai sato psicotico ma maniaco-depressivo a forte tendenza di "finirla"...non aggiungo altro tanto vedo che di nuovo e' interagire con un muro di gomma ottuso, devo dormire di nuovo @xx0!!