Sesso nella coppia

buonasera,sono sposato da 2 anni ed ho 1 bambina di 20 mesi,premetto che stò con mia moglie da 7 anni,il problema è che facciamo molto poco l'amore,alla sera ci sdraiamo sul divano e facciamo a "gara" a vedere chi si addormenta prima,parto da molto lontano,all'età di 9-10 anni con i miei amici avevo dei pseudorapporti sessuali,sesso orale,durava x ognuno circa 10 secondi e sesso anale senza quasi penetrazione,la mia verginità l'ho persa a 18 anni con 1 donna a pagamento come regalo dei miei amici,ho avuto altre storie occasionali,ma nulla +, ho conosciuto mia moglie con la quale sin dall'inizio ho cominciato a fare l'amore con 1 frequenza diciamo buona 2-3 volte a settimana,nonostante tutto ho sempre continuato a cercare il sesso a pagamento,anche ora lo faccio molto sporadicamente ma lo faccio,qualce anno fa in chat ho conosciuto 1 ragazza con la quale ho avuto 1 storia virtuale di circa 4 mesi,ci siamo incontrati abbiamo fatto l'amore ed è stato il sesso + ben fatto ella mia vita,tutto ciò che immaginavamo via chat messo in pratica su di 1 letto,con mia moglie va bene solo che facciamo l'amore molto poco 1 po x stanchezza e 1 po perchè la bambina la sera nn ce lo consente,quando lo facciamo siamo sempre molto ripetitivi le stesse posizioni le stesse cose l'orgasmo mio e suo e basta, a me piace il sesso orale che nn mi pratica se non glie lo chiedo quasi in ginocchio pregandola e a me nn va e mi piace moltissimo il sesso anale che mi posso sognare( nn sono superdotato,anzi), mi fermo quasi quotidianamente sui siti porno a masturbarmi,guardando quasi ed eclusivamente scene di sesso anale.
come posso venirne fuori da questa situazione, io nonostante tutto amo mi moglie,grazie x l'attenzione
[#1]
Attivo dal 2010 al 2017
Psicologo, Psicoterapeuta
Caro Utente
Mi chiedo come mai preferisca andare a cercare il sesso "facile" (con donne a pagamento, oppure virtuali) piuttosto che cercare di ottenere da sua moglie quello che lei desidera: ritiene che questo sia più difficile? Probabilmente lo è, ma questo non vuol dire che sia impossibile. Cambi tattica con sua moglie: cerchi di fare in modo che si lasci andare perchè le piace e perchè le piace provocare il suo piacere, non perchè lei l'ha "pregata in ginocchio".

Spenga il computer, e accenda una candela profumata vicino al letto stasera.

Saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
cara dott.ssa se fosse cosi semplice crede che starei qui a chiedere 1 consulto dei medici, nn riesco ad ottenere quello che voglio x raggiungere il massimo del piacere nell atto sessuale, ciò mi porta ad 1 quasi spegnimneto dl deierio sessuale verso l mi partner e la ricerca del "finto " piacere a pagamneto verso donne che mi offrono quello che io nn ho
[#3]
Dr. Massimo Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 19 1
Gentile Utente, per quanto mi riguarda sarebbe opportuno chiarisse meglio qual'è la sua richiesta.

<"il problema è che facciamo molto poco l'amore">, che vuol dire?

Saluti

Dr. Massimo Esposito
Psicologo-Psicoterapeuta
https://www.medicitalia.it/massimo.esposito/
http://www.psicologopsicoterapeutaroma.org/

[#4]
Attivo dal 2010 al 2017
Psicologo, Psicoterapeuta
Caro Utente
La mia ultima frase era una chiaramente una battuta, una semplificazione: nessuno sostiene che tutto sia così facile. Quello che intendevo dire è che la soluzione dei suoi problemi non è per strada o in una chat, ma all'interno della sua coppia, con sua moglie.
Lei dice che non riesce ad ottenere quello che vuole, ma cosa fa per ottenerlo?
[#5]
dopo
Utente
Utente
il fatto che lo facciamo poco vuol dire che siamo arrivati alla media di 2 o 3 volte al mese, il fatto è che nn provo + quell 'attrazione sessuale di 1 volta, il fatto di essere sempre stanca,impegnatissima,la porta a nn prendere mai l'iniziativa ed io vorrei anche quello,che appunto a volte fosse lei a prendermi e condurre il gioco.
per quanto riguarda il sesso orale ed il sesso anale come potrei convincerla a farle capire che x me sono importantissimi, svegliare del tutto il sesso in tutte le sue forme, grazie x l'attenzione
[#6]
Dr. Massimo Esposito Psicologo, Psicoterapeuta 19 1
Gentile Utente, che il sesso, in tutte le sue forme, e intendo non solo genitale, orale e anale, rappresenti un dominio importante in una coppia non v'è dubbio.

Da ciò che dice sembrerebbe, e sottolineo sembrerebbe, perchè di fatto non lo ha scritto, che ci sia stato un cambiamento nella frequenza dei vostri incontri intimi, e facendo un pò di conti, mi pare di leggere che siete sposati da 24 Mesi e avete una figlia di 20. Osservazione di non poco conto visto che l'avvento di un figlio può talvolta cambiare alcune abitudini o affievolire il desiderio di uno o entrambi i componenti del sistema coppia.
Sistema che generalmente nel giro di qualche tempo si riorganizza, anche in base alle necessità dei due partners, e, in alcuni casi, scoprendo entrambi nuove e piacevoli pratiche sessuali.

Saluti






[#7]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17,4k 317 668
Gentile lettore,la sua storia è molto complessa ed ha radici lontane e profonde.
Credo che dovrebbe effettuare un consulto psico-sessuologico, con un sessuologo clinico, per decodificare i suoi desideri, le sue dinamiche di coppia( che fungono da cornice ambientale ai disturbi) e lo spostamento del suo erotismo, da relazionale e coniugale a solitario.
Auguri.

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
grazie inanzitutto x avermi risposto, cercherò di prendere in considerazione i vostri consigli,nn è semplice
[#9]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
>>> alla sera ci sdraiamo sul divano e facciamo a "gara" a vedere chi si addormenta prima
>>>

Gentile utente, l'immagine è chiara e rende perfettamente l'idea.

Non è detto che le sue esperienze sessuali giovanili debbano avere qualcosa a che vedere con ciò che la disturba oggi, ovvero la scarsa frequenza e passionalità dei rapporti che ha con sua moglie.

Una cosa che succede a molte coppie è che la sessualità tende a diminuire di frequenza e d'intensità nel tempo, e questo a maggior ragione è vero dopo la nascita dei figli.

Da ciò che dice però mi sembra che manchino anche dei canali comunicativi fra lei e sua moglie, oppure che questi si siano un po' ostruiti, per così dire. Nel senso che nella coppia si cerca di solito, per quanto possibile, di venire incontro alle richieste dell'altro, anche nella vita sessuale. Ma se ciò non avviene, potrebbe essere segno di qualche problema di comunicazione. Per cui la cosa che mi sento di suggerirle è di rivolgervi per una consulenza a uno specialista competente nel trattamento dei problemi di coppia, ad esempio familiare-relazionale o strategico.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#10]
Dr.ssa Giorgia Di Giacomo Psicologo, Psicoterapeuta 41 2 1
Gentile Utente,
la vita di coppia non rimane uguale nel tempo. Tende a cambiare pelle proprio come è la vita di un singolo individuo. Cambiano le circostanze intorno (figli, lavoro, ecc) e cambiano i desideri e i bisogni. E' importante allora che il dialogo assuma una parte primaria. Parlare con l'altro, esprimere i propri bisogni, mancanze ed emozioni aiuta a riconoscersi nella coppia. Laddove non ci si riesce da soli è molto valido un aiuto terapeutico. La invito a rivolgersi ad uno specialista che potrà inquadrare meglio la situazione e darle l'aiuto che cerca.

Dr.ssa Giorgia Di Giacomo
Psicologa-Psicoterapeuta
giorgiadigiacomo@live.com
www.giorgiadigiacomo.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test