Utente 161XXX
Salve,
sono una ragazza di 23 anni, il mio partner mi vede troppo piccola per lui, dopo 5 mesi si è accorto che qualcosa è cambiato.
Ha meno attrazione fisica nei miei confronti in quanto mi vede fisicamente come una bambina e durante l'atto sessuale si sente a disagio.
Abbiamo parlato di questo problemama ma anche di altri, il dialogo e la volontà parrebbero non mancare.
Come interpretare questo disagio?

[#1]  
Dr. Giuseppe Caserta

20% attività
0% attualità
0% socialità
PERUGIA (PG)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Gentile utente,
non credo sia questa la sede opportuna per "interpretare" in senso clinico il disagio che Lei riferisce essere presente nel Suo rapporto di coppia. Le informazioni che Lei porta sono troppo poche per poter fare alcuna ipotesi e, in ogni caso, non sarebbe appropriato e corretto fornire una etichetta via telematica ad una situazione che, dalle Sue parole, percepisco molto penosa per Lei.
Ciò che posso dirLe, tuttavia, è che se vi è volontà di dialogo (come Lei riferisce) penso possa essere una buona idea quella di intraprendere un percorso di coppia strutturato in modo da poter scoprire di più su questo disagio e potergli dare un senso.
Spesso, infatti, alcuni vissuti e alcune sensazioni ci lasciano confusi o ci spaventano perchè non sappiamo dargli un nome o perchè non riusciamo a collocarli nel giusto contesto. Se si riuscirà, sull'onda di questo dialogo e di questa volontà che sembra caratterizzarVi, a intraprendere con l'aiuto di un professionista un cammino di coppia, allora io penso che quantomeno si potrà tentare di dare un senso più soddisfacente a questo rifiuto di cui Lei parla. Da qui, se la coppia lo riterrà opportuno, con un percorso terapeutico si potranno riscrivere le clausole del "patto" che Vi legano.
Le faccio i miei migliori auguri!
Dr. Giuseppe Caserta
Psicologo