Comportamento nel bambino di quasi 3 anni

Buonasera sono una mamma di un bambino di 2 anni e mezzo (ne compie 3 a marzo 2011). E' un bimbo molto svelto,solare, vivace e con un buon linguaggio.Non va ancora all'asilo. Non riesce però a socializzare "interamente" con gli altri bimbi della sua età. Se piangono per qualche capriccio piange anche lui e se gli danno un colpo picchia me o suo papà e piange disperato.Lo porto in ludoteca, ma da solo non ci vuole rimanere, gioca con qualche bimbo ma prefesrisce stare con me.
Lo terrorizza anche il pianto "urlato" dei bambini più piccoli.
E' preoccupante?
[#1]
Dr.ssa Laura Rinella Psicologo, Psicoterapeuta 6.3k 119 9
Gentile signora,
può aggiungere qualche particolare sulla crescita del bimbo
la relazione con lei e la situazione familiare? Da quanto tempo lo porta in ludoteca?

Dr.ssa Laura Rinella
Psicologa Psicoterapeuta
www.psicologiabenessereonline.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2010
Ex utente
Io lo allatto ancora al seno, però le poppate da poco si sono limitate alla notte e alla sera per addormentarsi, mentre prima lo prendeva più volte al giorno. io lavoro part-time e nel pomeriggio sto con lui. Al mattino lui sta con i nonni.
Il rapporto con mio marito(papà del bimbo) è sereno.
in ludoteca lo porto da quando aveva 16 mesi circa, ma molto saltuariamente. Quando era più piccino, almeno a nostro parere ,interagiva di più e meglio con i bambini.
Con il singolo bimbo sta comunque meglio che con il gruppo.
In attesa di una sua risposta la ringrazio e porgo cordiali saluti.
[#3]
Attivo dal 2009 al 2019
Psicologo
Gentile Signora,
nei momenti di passaggio a volte i bambini presentano dei segnali di disagio che è importante cogliere, per sostenerli al meglio.
Dato che si è rivolta a questo sito significa che ha avuto l'attenzione nel cogliere i bisogni di suo figlio.
Per ricevere una valutazione accurata le consiglio di rivolgersi al Servizio pubblico della sua zona, o anche a qualche servizio privato.
Ci faccia sapere,
[#4]
Dr.ssa Valeria Randone Psicologo, Sessuologo 17.4k 317 528
Gentile Mamma,
non mi sembra ci sia niente di grave nel comportamento del suo bambino.
L'età dei due anni, è l'età dell'affermazione di sè e dell'imitazione del comportamento altrui.
Se non sopporta il pianto degli altri bambini, non posso che dargli ragione, magari è sensibile ai frastuoni.
Consideri che la mattina con i nonni, ha sicuramente altre caratteristiche del vivere in società, saranno più presenti, contenitivi, silenziosi e tutti per lui.
Imparerà, nel tempo ad adattarsi alle diverse ambientazioni, stia serena e tantissimi auguri

Cordialmente.
Dr.ssa Valeria Randone,perfezionata in sessuologia clinica.
https://www.valeriarandone.it