Riacquistare fiducia

Salve,
sono passati 4 mesi da quando ho scoperto che il mio fidanzato mi ha tradito; cioè ha baciato un'altra e io da quel momento ho perso tutta la fiducia che avevo in lui... Ho deciso di perdonarlo lo stesso giorno che l'ho scoperto perchè sinceramente dopo 3 anni non velevo che tutto finisse... ma mi rendo conto che fidarmi completamente di lui mi viene molto difficile... Ho tanta paura e questa paura mi fa stare male... Vivo con un peso sul cuore che ancora non sono riuscita a togliere.. Non me l'aspettavo proprio una cosa del genere.. Nonostante i miei tanti dubbi abbiamo un bel rapporto, facciamo progetti per il futuro, quando siamo insieme sono davvero felice, ma quando non c'è mi sento soffocare...
C'è un modo per poter tornare serena e potermi fidare di lui? Ho aspettato ben 4 mesi prima di chiedere un aiuto, ma da sola non ce l'ho fatta...
Grazie...
[#1]
Dr.ssa Sabrina Camplone Psicologo, Psicoterapeuta 4,9k 86 99
Gent.le ragazza,
sembra che lei abbia cercato di razionalizzare la sua sofferenza per proteggere il rapporto di coppia, in questo modo però l'ha trasformata in insicurezza e quindi da problema di coppia è diventato un problema individuale.
Ora si è resa conto che ha bisogno di condividere le sue emozioni per elaborarle, può iniziare parlandone con il suo ragazzo non in termini accusatori ma per confrontarsi con lui e renderlo partecipe dei suoi stati d'animo.

Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara
www.psicologaapescara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Parlo molto spesso con lui di questi miei stati d'animo e lui cerca sempre di tranquillizzarmi dicendomi che questa esperienza gli è servita solo per capire meglio che mi ama e ama solo me.Ci provo con tutta la forza che ho, ma ogni tanto mi rendo conto che questa forza è debole.
C'è qualcosa che lui potrebbe fare per aiutarmi?
Grazie mille per la sua attenzione al mio problema.
[#3]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Cara ragazza,

quello che è successo ha probabilmente fatto presa su tue preesistenti insicurezze, e può rappresentare la concretizzazione di tuoi dubbi circa il fatto che il tuo ragazzo ami e apprezzi davvero solo te, o che invece si guardi anche attorno e possa trovare una ragazza che gli piace di più.
Quanto accaduto è sicuramente sgradevole, ma il ragazzo ti ha chiesto scusa e pare che tu non abbia motivo di dubitare del suo pentimento.
Ora non credo che possa fare più di quanto sta già facendo, perchè se si sono messe in moto alcune tue paure e insicurezze non saranno dei fatti oggettivi a ridarti serenità.
Penso che se a 4 mesi di distanza stai ancora così male tu abbia investito molto in questo rapporto: è il tuo primo ragazzo?

Dr.ssa Flavia Massaro, psicologa a Milano e Mariano C.se
www.serviziodipsicologia.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
No,no. Ho avuto altre due storie durate più o meno un anno, ma non sono state importanti quanto questa... Appena ci siamo conosciuti lui per me era il tipico ragazzo "sono bello e ne posso avere quante ne voglio" e questo all'inizio era il problema della mia poca fiducia, ma con il passare del tempo e conoscendolo meglio e soprattutto innamorandoci ho imparato a fidarmi di lui e gli ho dato tutta la fiducia che potevo. Il fatto è che dopo tre anni non me l'aspettavo proprio che potesse farmi una cosa del genere. Dopo tanti progetti, promesse, mi sono vista crollare il mondo addosso. Per non mandare tutto all'aria ho deciso di perdonarlo, ma lui non ha pensato per niente a noi quando ha deciso di fare quello che ha fatto. Questo mi fa stare male, non trovare un motivo a questo gesto perchè lui continua a dirmi che non lo sa nemmeno lui perchè l'ha fatto. Non conosco questa ragazza, quindi non so cosa l'abbia attirato, cosa possa avere questa più di me. Lo so, sono molto insicura e ho sempre molta paura di tutto. Ho paura del fatto che possa essere stata io a spingerlo a fare questa cosa per la mia eccessiva gelosia. Ho paura che possa farlo ancora perchè io continuo a tenerlo d'occhio e fare continue pressioni su casa fa e cosa non fa.
Grazie per la sua attenzione al mio problema.
[#5]
Attivo dal 2010 al 2017
Psicologo, Psicoterapeuta
Sembra proprio che dietro questo problema relativo alla coppia ci sia un problema personale di insicurezza da parte tua, che ti porta ad essere anche gelosa e possessiva nei confronti del tuo ragazzo: hai mai pensato di contattare uno specialista?

[#6]
dopo
Utente
Utente
No, non ci ho pensato... Lei crede sia il caso?
[#7]
Attivo dal 2010 al 2017
Psicologo, Psicoterapeuta
In realtà hai già manifestato il tuo desiderio di contattare uno specialista chiedendo un consulto qui, non credi?
[#8]
Dr.ssa Flavia Massaro Psicologo 12,5k 233 130
Anche la gelosia è figlia dell'insicurezza, e non sbagli a pensare che standogli troppo addosso possa reagire male e che non sentendo comunque fiducia da parte tua potrebbe rifarlo.
Probabilmente quello che è successo ha riportato alla luce gli interrogativi che ti ponevi all'inizio del vostro rapporto ("come mai uno così bello sta con me?"), facendo leva su tue insicurezze che non hai evidentemente superato.
Penso proprio che in questo l'intervento di uno psicologo potrebbe esserti molto utile, sia per lavorare sulla tua autostima e sull'immagine che hai di te, sia per riportare serenità nel rapporto con il tuo fidanzato.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Grazie a tutti per la disponibilità e l'attenzione al mio problema. Sarà difficile, ma troverò il coraggio di contattare uno specialista. Comunque se non chiedo troppo, mi farebbe piacere ricevere anche un parere maschile.
[#10]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,6k 298 182
Ecco qua il parere maschile che ha richiesto, anche se non so se sarà ciò che si aspettava.

Se lei per prima riconosce d'essere una persona insicura, è logico, anzi ovvio, che abbia perdonato il ragazzo il giorno stesso che ha saputo del suo tradimento. Per almeno due motivi.

Primo, perché la sua insicurezza non poteva concederle altro. Se lui è il tipico ragazzo "che può averne quante ne vuole" e lei è un'insicura, è scontato predire chi dei due avrà più paura di perdere l'altro. Quindi non aveva scelta.

Ma potrebbe esserci anche un secondo motivo, meno evidente, dietro al suo perdono. Perdonarlo e farlo sentire in colpa per ciò che ha fatto potrebbe essere un ottimo sistema (inconsapevole) per ricevere da lui molte rassicurazioni. Solo che così facendo alimenterebbe il suo problema, perché ricevendo rassicurazioni l'insicurezza non solo non diminuisce, ma aumenta. L'insicuro crede di averne bisogno perché lì per lì si sente meglio, ma alla lunga le rassicurazioni gli confermano solo la sua incapacità di farne a meno. Sono come una droga.

Le suggerisco di riflettere su come fare per risolvere la sua insicurezza, magari ricorrendo a un aiuto specialistico. Altrimenti continuerà a trovare difficoltà non tanto a causa di ciò che le fanno gli altri, ma a causa di com'è lei stessa.

Cordiali saluti

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#11]
dopo
Utente
Utente
Salve. La ringrazio per avermi dato anche il suo parere. Comunque le posso assicurare che non l'ho assolutamente perdonato per poi farlo sentire in colpa. L'ho perdonato perchè sono innamorata di lui, lo amo con tutta me stessa e ho voluto dargli un'altra possibilità e spero che non lo faccia più. Dopo aver parlato con voi, ho parlato di nuovo con lui e questa volta sembra che io stia meglio. Forse perchè finalmente mi ha dato quell'abbraccio rassicurante che aspettavo da tanto tempo.


Cordiali Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio