Psicologia

Salve.

Chiedo scusa in anticipo se non è la categoria di pertinenza, ero indeciso se Psichiatria o questa, ma comunque attengo paziente una risposta da qualche esperto.

Ho 21 anni e premetto che la mia cartella clinica non è preoccupante, bensì quella della mia famiglia, avendo un fratello gemello con Neurofibromatosi, due sorelle maggiori con Micro Adenoma all'ipofisi e mia madre con gravi problemi al sistema immunitario, i quali purtroppo potrebbero ad alta probabilità essere ereditari.
Con questo devo ammettere di soffrire a livello psicologico, sia in quanto somatizzo un po' la situazione familiare, sia perché ho utilizzato in passato droghe come Marijuana e derivati (senza andare oltre) ma ho smesso da mesi, ormai.
Il problema sorge dal fatto che soffro, da molto tempo, per una situazione che molto molto spesso mi viene a verificarsi durante l'arco della giornata. Potrei sembrare "folle", ma almeno una volta al giorno mi ritrovo ad avere la consapevolezza di avere coscienza del fatto che mi ritrovo in un Deja vù. Questo, però, non riguarda il passato, come ad esempio "uh questa scena l'ho già vissuta".. Bensì mi ritrovo a sapere un piccolo particolare che ancora non viene a verificarsi, ad esempio: "una scena d'un telefilm, riesco a dire tra me e me cosa accadrà e se uscirà a breve la pubblicità, riesco anche a dirlo ad alta voce qualche istante prima che esca. Il fatto ancor più strano è che ieri ho specificato che sarebbe stata una pubblicità riguardante i denti". Non lo faccio a tentativo bensì ho la piena certezza di saperlo, ed è questo che mi preoccupa e fa stare male...
Inoltre, durante la notte, riesco a sognare (purtroppo) in modo molto intenso, a tal punto da continuare a vivere e a stare male in determinate situazioni, o a stare bene in altre (da un po' a questa parte, solo a stare male per via d'una situazione sentimentale terminata). Il fatto strano è anche che a volte, come spesso in questi giorni, volendo smettere di ritrovarmi in un determinato sogno, riesco ad isolarmi (sempre sognando, magari cercando un bagno nel quale rinchiudermi) e combattere con me stesso affinché il sogno finisca e io mi riesca a svegliare. il tutto mi preoccupa perché di solito i sogni terminano quando magari si dovrebbe provare qualcosa e magari si dimenticano durante la giornata. Io, purtroppo, ricordo bene, anche con particolari quelli nei quali sono stato coinvolto per tutta la settimana...
Purtroppo sono "logorroico", mi dispiace, ma questi problemi mi stanno portando a vivere male, abbastanza male...

Chiedo, con gentilezza, un consulto da chi ne è sicuramente più di me, competente...

Grazie in anticipo..

cordiali saluti.

Vincent
[#1]
Dr. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta 4,6k 51
Caro ragazzo,

il déjà vu (può manifestarsi in vari modi) è un'esperienza che rientra nella normalità. Nel suo caso mi sembra di comprendere che tende a presentarsi in modo più massivo e meriterebbe una valutazione psicologica.

Questo per comprendere quanto possa essere indotto da uno stato d'ansia sottostate o esperienze "dissociative" d'altro genere.




Dott. Giuseppe Del Signore Psicologo, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicodinamica
www.psicologoaviterbo.it

[#2]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 110
Gentile ragazzo, dovrebbe confrontarsi con uno psicologo se i suoi vissuti le provocano disagio, si potrebbe ipotizzare un problema legato ai suoi stati di coscienza ma è necessaria una valutazione dal vivo, nel frattempo, per ciò che le accade potrebbe trovare informazioni scientifiche che le spiegano, in realtà come potrebbero stare le cose.
le consiglio questo libro.
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3706-la-scienza-del-paranormale.html
saluti

Dr. Armando De Vincentiis
Psicologo-Psicoterapeuta
www.psicoterapiataranto.it
https://www.facebook.com/groups/316311005059257/?ref=bookmarks

[#3]
Dr. Francesco Mori Psicologo, Psicoterapeuta 1,2k 33 33
Gentile utente,
concordo con quanto asseriscono i miei colleghi.
Credo sarebbe opportuna una valutazione di persona per valutare l'entità dei suoi problemi.
In ogni caso sembra vivere una situazione molto stressante, legata ai malesseri con cui si deve confrontare ogni giorno in famiglia.
Quello che le accade di fronte ai sogni sembra esemplificativo; non può chiedere aiuto a nessun familiare perché purtroppo, come ha detto lei in apertura della sua domanda, tutti sembra no stare più male di lei. Allora si chiude da SOLO in bagno per affrontare la sua situazione. Forse è vero che i suoi familiari non possono aiutarla, ma credo anche che da solo non riuscirà facilmente.

Restiamo in ascolto

Dr. Francesco Mori
Psicologo, Psicodiagnosta, Psicoterapeuta
http://spazioinascolto.altervista.org/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve ancora.
Ci tengo a ringraziare tutti e tre i Dottori che mi hanno risposto con così tanto anticipo rispetto alle previsioni da me effettuate, essendo che mi ritengo una goccia nel mare e non pensavo d'essere ascoltato così presto.. Inoltre trovo nelle Vostre risposte una forte motivazione che mi spinge ad andare fisicamente da un esperto, senza continuar a sottovalutare la mia situazione, perché infondo il disagio lo sto vivendo e sentendo, anche parecchio..

Inoltre, incomincerò da subito ad informarmi sul libro consigliato dal Dr. De Vincentiis, magari anche in esso troverò risposte ai miei quesiti.

Intanto, auguro a Voi tutti tante belle cose (sono indeciso se esser inopportuno o meno, ma dalle mie parti si augura spesso così a chi è d'aiuto o comunque fa del bene)..

Grazie ancora Dottori.
Cordiali saluti

Vincent.
[#5]
Dr. Armando De Vincentiis Psicologo, Psicoterapeuta 7,2k 220 110
ci tenga informati.
saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio