Utente 447XXX
Salve, sono una ragazza di 27 anni, laureata in scienze dell'educazione (sogno di poter lavorare un giorno negli asili nido). Mi definisco una persona buona nonostante io possa essere molto umorale, soprattutto in questo periodo. Forse il tutto ha cause genetiche, dal momento che mio padre ha disturbi della personalità ed è in cura da quando sono nata, ma tiro ad indovinare. Sono sposata da 7 mesi, mi irrita sapere che per tutti dovrei essere per forza la sposina felice, perché in realtà non lo sono, nonostante io abbia una persona meravigliosa che sento di non amare più, ma solo affetto estremo! I punti di malessere principali sono 2.
1) Non ho trovato lavoro, adesso frequento un corso di estetica, ma alcuni mi dicono che questo mestiere non è per me dal momento che si fa per passione e non ho la personalità "adatta", ma onestamente lo credo anch'io dal momento che per le mie colleghe credo sia importante solo l'essere perfette più che l'essere davvero qualcuno (non dovrei generalizzare e lo faccio anche con estremo dispiacere, ma raramente trovo qualcuno di diverso)
2) Il mio matrimonio va a picco, con la mia famiglia evito di parlarne perché hanno problemi e anche perché mio padre mi direbbe che una volta sposati non si torna indietro, come se fosse una punizione, eppure loro dovrebbero capirlo come ci si sente, visto che sono da anni separati in casa, ma non si amano più! Tutto è iniziato 2 anni fa, le cose iniziavano a peggiorare e nonostante negli ultimi tempi io gli abbia fatto capire che ormai mi aveva perso del tutto, dentro di me qualcosa si è spezzato! Ho conosciuto un'altra persona per chat, vado spesso in chat e parlo con tutti indistintamente, ma questa persona mi ha rapito, ha risvegliato in me sentimenti e sensazioni che non pensavo di avere. Ci sentiamo da un bel po' , lui inizialmente voleva conoscermi ma non voleva legami perché aveva sofferto troppo, non si sentiva pronto,allo stesso tempo non voleva che mi sposassi perché provava qualcosa per me. La provavo anch'io, al punto di sposarmi e chiudere con lui. Lui provò a contattarmi anche tramite amici, sia miei che suoi ma ero irremovibile, poi a marzo l'ho ricontattato io con un semplice: "come stai? spero bene" e lui mi disse che aveva sbagliato, che se volevo potevo andare a vivere da lui, costruire qualcosa, che mi avrebbe aspettato come ha già fatto! Mi chiede di lasciare mio marito, di non andare a letto con lui, ma per me è assurdo! Continuo a sentirmi con lui, ho disprezzato per anni mio padre, le sue avventure, e adesso mi ritrovo ad avere un "amante".

Cosa devo fare? non so più chi sono...so che dovrei ripartire da me, ma come?? Non ne ho idea!
Grazie per l'attenzione!

[#1]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012

Gentile utente,

e dunque quando si è sposata, già allora non era convinta della scelta se vi sentivate con l'altro, sbaglio forse?
Come mai è avvenuto il matrimonio?

A conclusione del consulto ci chiede:
"..Cosa devo fare? non so più chi sono...so che dovrei ripartire da me, ma come?? Non ne ho idea! .."

La aiuterà a capire e ad agire una nostra Collega, ma di persona.
Online non è pensabile di poter dare indicazioni di altro genere, considerata la complessità della situazione
che peraltro ha e avrà risvolti non indifferenti sulla Sua vita e su quella di altre persone.

Per chi ci legge:
Quando si dice che in chat, in rete, nascono storie "virtuali"...
Tutt'altro, sono molto concrete nei sentimenti e negli avvenimenti che ne conseguono.

Saluti cordiali.



Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia

[#2] dopo  
Utente 447XXX

Per anni ho evitato un confronto reale con me stessa, forse è arrivato il momento!

Può dirmi se vi è qualche struttura convezionata, perché non ho le possibilità economiche per rivolgermi privatamente.

Grazie di tutto!

[#3]  
Dr. Carla Maria Brunialti

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROVERETO (TN)
TRENTO (TN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può rivolgersi ad uno dei Consultori pubblici dell'Azienda sanitaria della Sua città,
senza impegnativa e gratuitamente.
Troverà Psicologi competenti.

Inoltre vedo in Internet che esiste un Consultorio laico ("C. per l' educazione demografica") ed un "Consultorio diocesano"; non sono indicati i costi.

Se ritiene, ci faccia sapere.

Saluti cordiali.



Dr. Carla Maria  BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologia Clinica, Psicologa europea.
www.webalice.it/centrodipsicologia