Utente
Non sopporto proprio questa cosa che mi uccide dentro a volte resisto a volte no e scappo via quando sono a tavola o mi metto a rovesciare il cibo ed a urlare a volte scoppio a piangere.
Nessuno mi crede tutti pensano che io finga ma la verità è che è tutto vero e questa cosa va avanti da molti anni.
Non riesco più a sopportare questa violenza a cui mi sottopongo tutti i giorni.
Ho cercato su internet e questa cosa si chiama misofonia ma non c'è nessuna cura ed è rara... Come posso fare vi prego aiutatemi.. qualsiasi consiglio o parere. A 18 anni mi trovo sola incompresa e non capita dalla famiglia con zero amici
Grazie tante e scusate per il disturbo.

[#1]  
Dr.ssa Alessia Ghisi Migliari

28% attività
8% attualità
16% socialità
SEVESO (MB)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile ragazzo,
Non so se la diagnosi venga da internet o da un esperto... Le consiglierei comunque di provare a contattare un neurologo, se non già fatto.
Se venisse confermata la diagnosi, so che, pur non essendoci cure vere e proprie, ci sono trattamenti che possono alleviare e aiutare il problema (di solito gli stessi che si usano per gli acufeni).
Anzi, volendo proporre una seconda idea, magari non originale, potrebbe provare a prendere un appuntamento proprio con un centro che si occupa di acufeni, anche.

In questo senso, a diagnosi confermata, la psicologia Le potrebbe venire incontro, essenzialmente la psicoterapia cognitivo comportamentale, per un aspetto di supporto e per apprendere "strategie", ma, appunto, in primis, se non l'ha già fatto, dato la giovanissima età, Le consiglio di rifarsi appunto ai due "suggerimenti medici" appena scritti.

(Certamente si potrebbe pensare anche a molte interpretazioni "psicologiche" di questo evento traumatico e costante, ma la sua peculiarità e le sue caratteristiche mi spingono a considerare - pur sottolineando che qui siamo psicologici e non medici - proprio quella dimensione "fisica" di cui stiamo parlando. Proprio per questo mi permetto, da psicologa, di fare un passo indietro e consigliare dei medici. Magari riuscirà ad avere input diversi o più idonei... Mi spiace non poterLe essere più utile, ma sono certa troverà il professionista giusto per Lei).

Tanti cari auguri.
dr.ssa Alessia Ghisi Migliari
vivida-mente.com (sito professionale dettagliato)
https://www.facebook.com/groups/181457845680735/

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottoressa.
Ho visto un po' sugli acufeni ma sinceramente non mi ci trovo negli stessi sintomi..
"è un disturbo uditivo costituito da rumori (come fischi, ronzii, fruscii, pulsazioni ecc.) che l'orecchio percepisce come fastidiosi a tal punto da influire sulla qualità della vita del soggetto che ne è affetto."
Ma grazie lo stesso per aver preso in considerazione la mia domanda.
Comunque la diagnosi viene da internet
A me danno fastidio.. respiri profondi, sbuffi, fischi col naso,chi russa chi ha difficoltà respiratori,singhiozzo.. lo scrocchio delle mani o collo il rumore delle unghie che battono su un tavolo o chi esclama oh! Ah! Chi sbadiglia chi sputa chi mangia o sorseggiare una bevanda, baciare, succhiare attraverso una cannuccia, usare il filo interdentale, lo stuzzicadenti, chi mangia cibi croccanti chi bacia ecc
È dura stare insieme agli altri..

[#3]  
Dr.ssa Alessia Ghisi Migliari

28% attività
8% attualità
16% socialità
SEVESO (MB)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
Sì, l'acufene è un'altra tipologia di problema... Però il mio consiglio di rifarsi a un centro per acufeni è perché forse, qualche terapia da loro applicata (così si legge in qualche ricerca), può essere d'aiuto anche nel Suo caso.
Magari può provare prima a chiamare e informarsi se ci sono referenti cui rivolgersi.
La diagnosi è sempre meglio lasciarLa fare, anche quando ci pare ovvia, a un medico, in questo caso :).
Quindi Le rinnovo i miei consigli e La saluto caldamente.
dr.ssa Alessia Ghisi Migliari
vivida-mente.com (sito professionale dettagliato)
https://www.facebook.com/groups/181457845680735/