Deficit del linguaggio

Salve, fin dalla nascita ho sempre parlato poco  , i miei genitori non si sono accorti di niente purtroppo e dalle ricerche che ho fatto su internet ho scoperto di avere qualche deficit del linguaggio. Soffro di depressione, ansia e apatia. Volevo sapere esattamente il mio problema quale fosse, ho difficoltà a capire , a comunicare, a ragionare e soprattutto difficoltà a interagire con le persone. Molti mi danno dell'asociale, odio la vita perchè non lo vorrei essere ma purtroppo per evitare figure imbarazzanti me ne sto in disparte. Anche a spiegare presempio una trama di un film non mi riesce e quando mi chiedono di cosa tratta io non so mai da dove incominciare e quindi mi imbarazzo.. credetemi ci sto davvero male. Premetto che da piccolo nell'età di 8 anni o 9 (non ricordo di preciso) ho subito una caduta violenta sbattendo la testa all'indietro. È stato talmente forte che mi sono ripreso dopo un po' , non vorrei che avesse peggiorato il mio problema. Non ho chiesto aiuto a nessuno in quel momento perchè mi sembrava tutto apposto non pensando alle conseguenze tipo trauma cranico. E comunque anche adesso ci ho messo un po' per scrivere perchè ho sempre bisogno di pensare per formulare le frasi. Comunque con gli amici piu stretti ci parlo, ma non racconto mai i fatti miei, sono sempre io che devo fare domande e poi se mi chiedono qualcosa rispondo con una frase corta.. non è che inizio a fare un discorso. Mi meraviglio che ho avuto massimo 2 ragazze in tutta la mia vita e mi chiedo come ci sono riuscito a fidanzarmi.. tra l'altro ho anche durato 1 e mezzo con la mia ex e ora sarà almeno 3 anni che non mi fidanzo a causa del mio problema che si è approfondito di più. Ora anche se è brutto da dirlo mi drogo. Ho provato le sintetiche che leggere. Mi sono fatto di MDMA , speed , ecstasy, cocaina, ketamina , anfetamina, lsd (che non mi ha fatto effetto), ganja. Ora non mi faccio più di queste droghe, ma l'unica con cui ne faccio un uso comune è l'alcool e cocaina. Sono davvero in pericolo e non so cosa fare per questo mi drogo pensando che mi puo far essere socievole. infatti le prime volte che mi facevo riuscivo a parlare, ora che il mio corpo è abbituato non mi fa più di tanto effetto. Sto cercando una via d'uscita per questo problema e sò che non sono le droghe ma purtroppo qualcosa mi spinge a farlo pur di avere un briciolo di socialità e vorrei tanto avere una ragazza. Ho diversi problemi:" sono nato con il piede pronato e tibie storte all'infuori, ho una fistola auris in 2 orecchie, malocclusione, bacino aperto e cranio strano al di fuori della norma tipo plagiocefalia ma non so se sia quello. Molte ragazze vedendomi mi considerano carino e mi fa star male  ad avere questi problemi. Non so che fare e ogni tanto penso di uccidermi. Sono entrato in una profonda depressione piuttosto grave sperando che un giorno possa arrivare la morte e la cosa che mi fa star male in assoluto è che ho paura di rimanere solo per tutta la mia vita senza una ragazz
[#1]
Dr.ssa Angela Pileci Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 19,6k 494 46
Gentile ragazzo,

per prima cosa direi di non fare autodiagnosi, tanto meno attraverso internet!!

Non sappiamo, in realtà, se si tratta di deficit nè di quale tipo, perchè per diagnosticare occorrono strumenti ben precisi che il medico o lo psicologo sceglieranno a seconda del paziente.

Quanto al fatto che tu stia soffrendo così tanto, è ovvio che quella della droga è una strada che non conduce a nulla di buono, ma questo già lo sai.

Ora hai bisogno di sapere che puoi risolvere i tuoi problemi mettendo a fuoco obiettivi sensati e raggiungibili, anche perchè se non ti sei mai rivolto ad uno specialista, è chiaro che il problema non sparisce magicamente...

Cordiali saluti,

Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test