Neo-mamma e suocera

Salve medici.Sono diventata mamma di Mattia da 8 mesi.È il mio primo figlio e il primo nipote sia nella mia famiglia che in quella di mio marito.I miei vivono a 100 km da me,mio padre è in pensione e mia madre lavora ancora,hanno quindi poche possibilità di venire.i miei suoceri sono a 15 km e vengono più spesso,soprattutto mia suocera almeno tre volte a settimana se non di più.Spesso ho bisogno del suo aiuto ma a volte ho voglia di stare sola con la mia famiglia senza di lei,insiste per venire anche quando ho altre visite o quando vorrei uscire con il mio piccolo.Ha un carattere forte,le piace attirare l’attenzione ma prima della nascita di Mattia non era un problema perché la vedevo meno e mi lasciavo scivolare addosso alcuni conportamenti che ritenevo fastidiosi,x esempio lei dice a tutti che come cucina lei non cucina nessuno,è la più brava a cucire,come pulisce la casa non la pulisce nessuno etc.Questa presunzione non la sopporto nelle persone,ma da quando è nato Mattia non la sopporto più in mia suocera,forse perché è spesso a casa mia e non la vedo poco come prima.Si avventa su Mattia in ogni momento,quando è da me deve tenerlo sempre lei,se l’ho in braccio me lo toglie e questa cosa mi fa rabbia!Se lo tengo mi dice di non viziarlo ma appena arriva anche se sta buono o addirittura anche se dorme deve per forza prenderlo.Quando dorme lo tocca e gli fa le vocine fino a disturbarlo,sia io che mio marito abbiamo detto di non farlo,lei per un po’ smette ma dopo ricomincia.Anche verbalmente mi infastidisce,dice in continuazione “il mio bambino” e ha la presunzione di dire che sta buono solo quando sta con lei,che mangia tutto solo quando sta con lei etc.Sembra come se il bambino stia meglio lei che con noi genitori,incredibile!Si sente lei la madre.Non so se questo mio risentimento sia esagerato solo perché sono una neo-mamma o se davvero i suoi comportamenti possano essere considerati invadenti,però spesso mi sento come scavalcata da lei,ho la sensazione che il mio ruolo di mamma venga sminuito per dare attenzione al suo ruolo di nonna-mamma.Quando viene gente a vedere il piccolo lei si sente protagonista,deve averlo in braccio lei,parla delle visite pediatriche come se ci fosse andata lei quando invece non è mai venuta,insomma si mette in mostra e mi mette in un angolo,fa vedere che Mattia cerca solo lei.Capisco che diventare nonni è un’esperienza meravigliosa,anche per i miei è così ma loro vengono meno e sono molto diversi.Lei fa la premiere dame.Forse questo dipende dal fatto che mio marito è l’unico figlio con cui va d’accordo,ha una figlia che non vede mai e un altro figlio con cui litiga sempre.È una casalinga sola e frustrata che sta dando un senso alla sua vita grazie a mio figlio,di questo sono contenta per lei ma perché il suo comportamento mi da così fastidio?Sono esagerata o dovrei parlarle?Quando lo dico a mio marito lui dice che farei bene a dirglielo ma ho paura di offenderla.Mi dareste qualche consiglio?Grazie.Alessandra
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Gentile utente,

diventare mamma è una avventura entusiamante
ma..
porta con sè un rimescolamento tale degli equilibri famigliari
da mettere talvolta in difficoltà.

Certamente alcune delle cose che Lei racconta a noi oggi
andrebbero comunicate con i dovuti modi anche alla nonna,
sia da Lei ma anche dal figlio-marito:
Lei non può essere lasciata sola ad arginare, l'alleanza e complicità della coppia si esplica anche in queste situazioni.

Per quanto riguarda Sua suocera,
nel caso si tratti realmente di
"..una casalinga sola e frustrata che sta dando un senso alla sua vita grazie a mio figlio,.."
questo frutto inaspettato che la vita le ha portato la starà entusiasmando altre misura; e sembra proprio "fuori misura" il suo occuparsi del bambino:
"..Sembra come se il bambino stia meglio lei che con noi genitori,incredibile!Si sente lei la madre.Non so se questo mio risentimento sia esagerato solo perché sono una neo-mamma o se davvero i suoi comportamenti possano essere considerati invadenti,però spesso mi sento come scavalcata da lei.."

Per comprendere meglio le dinamiche
genitore-nonno-bambino
e destreggiarsi in esse con competenza
Le consiglio di leggere con attenzione:

https://www.medicitalia.it/news/psicologia/5382-nonni-nipoti-la-legge-li-tutela-e-la-psicologia.html

https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/5395-genitori-nonni-guerra-o-pace.html

E per quanto riguarda la complicità di coppia:
https://www.medicitalia.it/blog/psicologia/3332-mamma-e-amante.html

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dott.ssa grazie della veloce risposta.Ho letto i testi che mi ha consigliato,molto interessanti.Io non ho intenzione di non far vedere Mattia alla nonna,al contrario vorrei evitare di far scoppiare una guerra. È per questo che ho scritto,per chiedere consigli su come conportarmi.Mi chiedo,e Vi chiedo,sono io ad essere esagerata o per davvero il comportamento di mia suocera deve essere arginato?Vorrei che fosse meno invadente,mi rendo conto che quando viene ha voglia di godersi il nipote ma non mi piace che deve toglierlo dalle mie braccia,ho ragione o sono solo una neo-mamma gelosa?vorrei essere io a parlare di loro alla gente senza essere scavalcata da lei.Non mi piace che me lo leva dalle braccia chiamandolo “il mio bambino,nonna qua,nonna la e bla bla”.Quando va via a momenti piange,dice “nonna se ne va”come se Mattia restasse solo al mondo,tutto questo mi infastidisce non poco ma come faccio a dirglielo senza offenderla?Ho ragione a prendermela o sono solo esagerata?Vi chiedo questo
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,3k 446 103
Tra mamma e nonna la partita è sempre aperta.
Ne parli con Suo marito (che qui compare poco)
e tracciate una linea comune.
Ma questo è già stato detto sopra.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio