Lui partirà, e da quando me l'ha detto è diverso

Buongiorno, racconto la mia breve storia in quanto ho bisogno di sfogarmi e credo di essere nel posto giusto.
Io ho 21 anni, lui 23, ci siamo conosciuti a giugno, in una discoteca della nostra città. All' inizio ero molto distaccata, era sempre lui a cercarmi ma col passare del tempo mi ci sono affezionata, abbiamo passato due/tre mesi bellissimi, io mi sentivo desiderata e iniziai a innamorarmi. Verso la metà di agosto parte e sta un mese in Marocco (suo paese di origine) ci sentiamo tutti i giorni, ma negli ultimi risulta distaccato... Ritorna, non è più passionale come prima, passa dei giorni in cui non sta bene: perde il lavoro e non sta bene fisicamente, io cerco di accudirlo il più possibile, dopo due settimane mi dice che è deciso ad andare a vivere in Germania a settembre dell'anno successivo in quanto qui non sta facendo la vita che vorrebbe, lavora e lavora ma non guadagna abbastanza. Lo capisco, fa il magazziniere, è straniero e viene sempre preso in considerazione tra gli ultimi. Voleva chiudere la relazione, ma io non volevo, io volevo vivermelo fino alla fine e in conclusione neanche lui è riuscito a lasciarmi. Ora stiamo ancora insieme ma lui è diverso, non è più geloso come prima, non mi sta più addosso come prima e a me questa cosa fa male, vorrei tanto che lui non si sentisse addosso il peso di partire e che mi trattasse come se fossi solo per lui (almeno per questi ultimi nove mesi) in fondo, potrebbe ancora cambiare tutto.
Tengo a precisare che con lui ho parlato anche ultimamente del fatto che non mi da più certe attenzioni, mi risponde che non vuole farmi escludere nulla, che lui prova dei forti sentimenti per me ma evita di dirmi molte cose perché sa che un domani se ne andrà. E' una risposta intelligente, ma vorrei che usasse di più il cuore che il cervello, in quanto sono sicura che sto peggio ora a non sentirmi desiderata che un domani, quando ci dovremo lasciare per forza ma saremo consapevoli che ci siamo sempre voluti.
Forse mi sto facendo troppe pare (anche se credo che sia normale). Il punto è che non so più come comportarmi, io vorrei soltanto stare con lui però non riesco a capire quale sia la cosa migliore per me.
[#1]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
>>> Forse mi sto facendo troppe pare
>>>

Diciamo che più che altro sembra che stia esprimendo un sacco di "vorrei" che però non trovano riscontro nella realtà e nei comportamenti di lui.

Sembra tutta presa a cercare di far corrispondere la realtà di quest'uomo all'idea preconfigurata che se ne è fatta, dentro di lei, ma che non le stia riuscendo.

Si è interrogata seriamente, finora, su quanto valga la pena correre dietro a una relazione che non sembra avere i presupposti desiderati?

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Probabilmente non ne vale la pena, dovrò imparare a vivere questi mesi con spensieratezza, senza precludermi nuove conoscenze.
[#3]
Dr. Giuseppe Santonocito Psicologo, Psicoterapeuta 13,7k 292 182
>>> Probabilmente non ne vale la pena
>>>

ciò che sembra.

Perciò sono d'accordo che ti convenga guardarti d'attorno e andare avanti.

Dr. Giuseppe Santonocito - Psicologo Psicoterapeuta
Specialista in psicoterapia breve strategica
www.giuseppesantonocito.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test