Utente 520XXX
Buongiorno ,le scrivo per avere una opinione riguardo la mia situazione.
Da piccola purtroppo non ascoltavo molto i miei genitori e per punizione arrivavo sempre a schiaffi e qualche botta ,crescendo i miei genitori hanno comunque continuato ad usare questo "metodo" ,fino a quando non ho raggiunto l'età di 16/17 anni.
Il problema sorge quando nasce una normale discussione tra genitore/figlio , essendo abituata ad aspettarmi sempre uno schiaffo come risposta mi ritrovo in difficoltà perché a volte quando magari i miei genitori cercano di appoggiare la mano sulla mia spalla improvvisamente mi parte un flashback di uno schiaffo quindi mi ritiro subito come se mi aspettassi uno schiaffo anche se ormai so che non lo farebbero ,e inizio a tremare e a piangere interrottamente .
A volte nel mentre di una discussione se mia madre mi fa una domande ,la domanda mi viene ripetuta più volte(4/5 volte) perché penso troppo alla "risposta giusta " e nel frattempo rimango in silenzio .
Volevo chiederle se il mio comportamento deriva da un disturbo post traumatico da stress o se é un comportamento normale .
Grazie

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

nel DPTS è lo stress ad essere diverso da altri tipi di stress e per darti una risposta corretta, bisognerebbe porre una diagnosi.

Se sono in un certo senso abituata a ricevere ceffoni ogni volta che apro bocca, è perfettamente ovvio aspettarsi di ricevere ceffoni... NON che sia "normale", si tratta di un'associazione legata a questo episodio che si è ripetuto in passato.

Escluderei il DPTS perchè questo tipo di stress ha a che fare con eventi che minacciano l'incolumità e la sopravvivenza.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica