Utente 369XXX
Salve, da qualche giorno ho iniziato l'inserimento al nido di mio figlio di 19 mesi. Fino ad ora il bambino è stato sempre con me, il papà o a casa dei nonni. Durante l'inserimento il bambino, diversamente da come si comporta a casa, mi sembra timoroso, non si lascia coinvolgere dagli educatori nelle attività, gioca un po' ma ogni 2 minuti circa mi chiama o viene da me. E' un continuo alternarsi di gioco e ritorno da me, anche quando gioca però tende a non allontanarsi molto da me e se lo faccio io spostandomi un po' dopo qualche minuto viene di nuovo vicino a me. Si interessa ad alcuni giochi, ha brevi interazioni con i bambini ma poi cerca me. Mi chiedo se sto sbagliando qualcosa. Io cerco di non stargli troppo addosso, cioè mi rendo disponibile quando mi cerca ma poi lo incoraggio ad andare. Non so se devo intervenire di più magari mettendomi a giocare con lui. Intervengo solo se si mette a piangere. Qualche giorno fa si è steso a terra all'improvviso, come se si volesse rilassare, in mezzo agli altri bambini. Non ho capito il perché di questo comportamento, Il bambino è molto legato a me, lo allatto ancora, anche in casa mi chiama e mi cerca in continuazione. Pensavo, speravo, di essere per lui una base sicura ma non mi sembra, visto che nell'ambiente e estraneo del nido lo vedo come col freno a mano tirato. Non c'è stato ancora il distacco, abbiamo iniziato l'inserimento da poco. Mi aspettavo che si inserisse con più facilità, anche perché è un bambino sereno e amato e pensavo che questo lo avrebbe reso tranquillo nell'inserimento. E' capitato che mi sono allontanata un attimo per andare in bagno e sono uscita dalla stanza, dicendogli che sarei tornata subito. Non ha pianto ma mi cercava andando alla porta. Vorrei sapere se sto sbagliando qualcosa e come posso dargli sicurezza. Grazie delle risposte che vorrete fornirmi.

[#1]  
Dr.ssa Angela Pileci

52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
MONZA (MB)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile signora,

Non mi pare stia sbagliando con l ' inserimento al nido, perché è ovvio che il bimbo cercherà lei come riferimento.

Come mai lo allatta ancora?
Se andate a giocare al parchetto con altri bambini, succede la stessa cosa?

Cordiali saluti,
Dott.ssa Angela Pileci
Psicologa,Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Perfezionata in Sessuologia Clinica

[#2] dopo  
Utente 369XXX

Lo allatto ancora quando lo richiede, tendenzialmente prima di addormentarsi.
Quando andiamo al parco la dinamica è simile, ha interazioni con altri bimbi, uno a uno, ma fa sempre riferimento a me. Però in luoghi come il parco mi sembra si senta più libero, sono io che devo seguirlo.
Il fatto che lo allatto ancora può incidere in qualche modo sulla sua insicurezza, se così si può definire?

[#3] dopo  
Utente 369XXX

Poi ho visto altri bimbi al nido, anche più piccoli, che già dal primo giorno si lasciano andare ed esplorano l'ambiente tranquillamente senza cercare continuamente la mamma, per quello mi sono messa in discussione