Sono gay, bisex o etero con doc omosex?

Salve, sono un ragazzo di 24 anni abbastanza problematico ed ansioso.
Parto subito dicendo che non so più chi sono.
Fin da piccolo non ho avuto vita facile, a scuola sin dalle medie spesso venivo bullizzato perché grasso e di aspetto buffo vista la mia statura.
Non ho mai avuto una grande autostima anzi è stata spesso bassa o quasi inesistente.
Mio padre che soffre di depressione e psicosi e fa uso purtroppo di psicofarmaci e antidepressivi da molti anni ormai prese il vizio del gioco d'azzardo e Mise le mani addosso a mia madre senza recargli danni ma fu comunque un gesto che colpì sia me che lei tanto che erano vicini al divorzio.
Non considero i miei genitori come un punto di riferimento perché nei loro litigi ero io che dovevo calmare la situazione.
Ho avuto una ragazza di cui ero follemente innamorato con cui ho passato 7 anni della mia vita ma fu una relazione tormentata fin dall'inizio perché il primo mese ero il terzo in comodo ovvero, mi tradiva mentre diceva di amarmi.
Non ci pensai e andai avanti amandola per anni ma nel mentre il pensiero di lei che mi tradiva mi tormentava giorno e notte fino a non vederla più con gli occhi dell'amore ma con gli occhi di chi ha rabbia.
Riguardo l'ambito sessuale l'inizio era tutto rose e fiori, mi sentivo bene ed appagato ma poi sorsero i primi pensieri riguardo le dimensioni del mio pene che reputo a prescindere da tutto, piccolo.
Da lì iniziai ad avere eiaculazioni precoci e ad evitare di far l'amore per non fare brutta figura (mi fermavo ai preliminari).
Detto ciò decisi dopo anni di chiudere con lei ed ebbi altre storie con ragazze ma non andarono a buon fine per via del mio carattere chiuso e della mia insicurezza.
Ho voluto dirvi ciò perché mi trovo in un lungo periodo di rimurgino quasi giornaliero riguardo la mia sessualità dato che tempo fa quando niente nella mia vita andava bene iniziai per caso a guardare porno gay provando eccitazione per il ruolo passivo.
Da lì la mia masturbazione (ripetuta più volte al giorno) era esclusivamente su porno gay.
Io non ho nulla contro la loro comunità sono il tipo che pensa "sé stanno bene che male c'è" ma ahimè quando mi trovo accanto ad una persona omosessuale o bisex che sia di sesso uguale al mio mi sento a disagio non per loro ma per me perché ho paura di essere anche io così e di aver espresso tutto.
Ho immagini di sesso Omosex con me sempre sul ruolo passivo ma quando ci penso ho una sensazione allo stomaco spiacevole e purtroppo a volte, ho anche un erezione con conseguente masturbazione ma non accettando tutto ciò poi mi masturbo su porno etero raggiungendo l'orgasmo ma mi sono accorto che ormai neanche vedere una bella ragazza mi porta l'eccitazione di un tempo.
Non so più cosa pensare, non so se sono un gay represso o un bisex o un marziano...per favore aiutatemi!
Un ultimo appunto; non ho mai avuto un rapporto Omosex vero e proprio (ci andai vicino ma preso dal panico mi tirai indietro) ma frequentai chat erotiche a tema gay.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 453 103
Gentile utente,

come vedrà digitando la tematica del Suo consulto nello spazio "ricerca",
sono moltissime le richieste sull'argomento,
sempre da utenti che presentano questo unico argomento, e solo questo. E poi scompaiono senza nemmeno replicare alla risposta dell'Esperto, come ad es.
https://www.medicitalia.it/consulti/psicologia/766788-non-capisco-se-sono-etero-omo-o-bisessuale.html
e
https://www.medicitalia.it/consulti/psicologia/749264-dubbio-sulla-mia-sessualita.html .

Lei ci dice che
"... Ho voluto dirvi ciò perché mi trovo in un lungo periodo di rimurgino quasi giornaliero riguardo la mia sessualità dato che tempo fa quando niente nella mia vita andava bene iniziai per caso a guardare porno gay provando eccitazione per il ruolo passivo..."

Al riguardo Le consiglio di leggere:
https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/790-e-se-fossi-omosessuale.html .
Troverà le risposte che cerca.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve Dottoressa, la ringrazio per la rapidità e si sono uno dei tanti che presenta questo problema ma ci tengo a dire che non voglio scappare ma affrontare tutto ciò perché mi trovo a brancolare nel buio
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 453 103
"..mi trovo a brancolare nel buio..", Lei dice.

Qui abbiamo acceso un piccola luce mostrandoLe la strada.
Ora sta a Lei percorrerla, assieme ad un nostro Collega Psicologo che sia anche Psicoterapeuta,
preferibilmente formato in Sessuologia clinica (ad es. FISS online, Albo).

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora Dottoressa, ha acceso una piccola luce nella mia mente ormai spenta da tempo ed ho capito che ciò che penso non'è la realtà ma paure e dubbi infondati che devo affrontare .
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,6k 453 103
".. affrontare.."
Proprio così.
E' faticoso vivere con la mente occupata da "..paure e dubbi infondati..".

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

[#6]
dopo
Utente
Utente
Esattamente, ho capito di essere un eterosessuale con scarsa autostima e probabilmente molto chiuso che ha bisogno di un supporto psicologico

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test