Come capire se interesso ad un ragazzo o vuole solo compagnia?

Buongiorno,
sono una ragazza di 24 anni,
Mi piace il mio collega che ha 3 anni più di me.
Facciamo lo stesso lavoro.
Io sono una ragazza tranquilla, un pò timida.
Lui è un tipo introverso, penso anche timido, non parla con nessuno in ufficio se non con i responsabili e con me.
In ufficio anche io sono riservata nel senso non parlo mai delle mie cose.
Parlo solo di lavoro ovviamente.

Ci vediamo anche a pranzo e lui si siede sempre di fronte a me.
Lo conosco poco.
Ogni tanto gli faccio una domanda e lui risponde gentilmente e ogni tanto mi dice qualcosa lui.
Non parliamo tanto ecco.
A pranzo se mi siedo con i colleghi, si siede anche lui con me e i colleghi.
Se mi siedo da sola, lui si siede con me e non segue i colleghi.
In mensa ci sono i tavolini da 2 persone.
Sembra quasi una cosa romantica.
Ieri mi ha aspettato, siamo usciti e siamo andati sotto l'albero e poi quando è giunta l'ora in azienda.

Io provo qualcosa per questo ragazzo.
Ora non capisco se lui si siede vicino a me perchè vuole compagnia o perchè mi vede sola a pranzo o perchè sotto sotto gli interesso.
Non mi ha chiesto il numero di cellulare...
Non credo di stargli antipatica se si siede vicino...
Non mi siedo con le altre colleghe perchè parlano molto, anche degli altri e a me da fastidio... Poi in pausa pranzo mi piace stare tranquilla.

A me piace il suo carattere, è "freddo" perchè non mostra le emozioni... però penso che è una persona dolce, seria.

Come faccio a capire?
Non so se sono pensieri miei o se c'è qualcosa...

L'altro collega che fa il mio stesso lavoro non si fa problemi a parlare con me...è un tipo estroverso ok... però non mi segue... fa quello che vuole...
Il collega che mi piace e l'altro collega non si parlano... Sono ragazzi e hanno la stessa età...

Grazie a chi mi risponderà.
[#1]
Dr.ssa Diletta De Toma Psicologo, Psicoterapeuta 9
Gentile utente,
riconosco che sia un pò complesso risponderle in quanto quello che chiede è un consulto di tipo molto interpretativo su una persona che non ci è possibile conoscere, nè tanto meno osservare o con cui parlare.
Purtroppo nessuno psicologo avrebbe la risposta che chiede, tuttavia se ha un'attrazione verso quest'uomo perchè non provare a fare qualcosa che vada oltre il cambiare posto a pranzo per vedere se la segue?
Mi chiedo cosa la fermi dal chiedergli il numero di telefono che presumo non abbiate scambiato, o dal prendere un caffè insieme, anche solo per conoscervi meglio e confermare o disconfermare le sue ipotesi.
Rimango a disposizione e la saluto

Dott.ssa Diletta De Toma
Psicologa, Psicoterapeuta
Mail: diletta.detoma@gmail.com

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test