Utente 452XXX
sono in fase di radioterapia presso il Pascale; sono in posseso del codice di esenzione 48. Il medico radioterapista che mi segue mi ha prescritto il Topster supposte 3 mg per ridurre gli effetti collaterali. Il mio medico di base mi ha detto che non puo' prescriverlo perche' non ho la colite ulcerosa!! ! (e ci vorrebbe anche questa!! ! ! ) . Il tutto mi sembra molto strano. Quali sono le regole per la prescrizione di un medicinale mutuabile, ma non destinato a tutti? Grazie per la risposta

[#1]  
Dr. Giandomenico Mascheroni

24% attività
20% attualità
8% socialità
CARNAGO (VA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Purtroppo non è starano . Quello che è strano è che il radioterapista NOn avverta di tale limite.
L'indicaizone del farmaco è questa: "Trattamento topico della colite e della proctosigmoidite ulcerosa in fase di primo attacco o di riacutizzazione.

Supposte:

Proctosigmoidite ulcerosa in fase di primo attacco o di riacutizzazione."

al di fuori delle indicazioni previste un farmaco NOn può essere prescritto in fascia A
Dr. Giandomenico Mascheroni, MMG ed Endocrinologo
- Carnago prov . VARESE -
agenda:
https://www.clickdoc.it/prenota-visita/38687/giandomenico

[#2] dopo  
Utente 452XXX

Vi ringrazio per la risposta. Avevo chiesto il vostro parere in quanto, leggo, che molte persone lo usano per l'argomento prostata. Forse tutti lo pagano? non mi era chiaro questo aspetto. Forse e' vero che il radioterapista non avverte tale limite (o forse conosce che e' molto adatto per me in questo momento a prescindere del costo per il paziente), ma forse non lo avvertono neanche tutti i medici che lo ordinano ai loro pazienti, che come leggo in questo sito, lo utilizzano (o forse perche' sono dello stesso avviso del radioterapista). E se lo prescrivono, senza andare troppo nei tecnicismi del SSN, significa che qualche maggior beneficio lo portano anche ai "prostatici" perche', sempre forse, non esiste un prodotto similare in quanto, se esistesse, lo prescriverebbero senza far gravare questo ulteriore costo sul paziente. Comunque grazie.

[#3]  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Che ognuno faccia il suo mestiere. Il radio-oncologo ha le competenze per prescrivere un farmaco come delle supposte antinfiammatore perchè la proctite da raggi ha segni e sintomi simili all'infiammazione da colite ulcerosa mimandone tutti gli aspetti; quindi il farmaco può essere indicato nel suo caso. Si rivolga a chi ha competenze in radioterapia, sempre. E' una disciplina ultraspecifica e i colleghi di altre specializzazioni forse non conoscono tutti gli aspetti specifici attinenti alla nostra materia.

Cordialmente
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),

[#4] dopo  
Utente 452XXX

La ringrazio per
i chiarimenti

[#5]  
Dr. Giandomenico Mascheroni

24% attività
20% attualità
8% socialità
CARNAGO (VA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Non capisco lo sfogo e la critica del collega ancorché prof. Il quesito dell'utente era ben chiaro. Non si trattava di chiedere se facesse bene o meno ad assumere il farmaco bensì se il medesimo fosse o meno mutuabile cioè prescrivibile con rimborso del SSN. Riferendo che il suo medico di medicina generale gli avrebbe (giustamente ) negata la trascrizione in regime ssn.
Ora ricordo che vi sono dei farmaci prescritti per indicazioni differenti a quelle registrate: si chiama prescrizione OFF LABEL, e certamente il collega lo saprà. Faccio altri esempi: cerrotto VERSATIS prescritto in fascia A per il dolore post erpetico ma usatissimo in tanti altri casi di dolore ma a PAGAMENTO. Cox 2 come il ETEROCOXIB che ha tre dosaggi di cui solo il primo (60 mg) è per la osteoartrosi prescritto dagli ortopedici spesso a dosaggio 90 o 120: fuori indicazione quindi a pagamento. Nel mio campo prescrivo spesso la METFORMINA per la policistosi ovarica ma fuori indicazione.

ORA: qualsiasi farmaco prescritto FUORI INDICAZIONE riportata da foglietto illustrativo anche se mantiene piena dignità prescrittiva e condivisione della prescrizione, pur tuttavia NON PUO' essere prescritto in regime di SSN (con la mutua) e farlo comporta esporre il paziente a contenziosi con asl e esporsi a contenziosi con la propria amministrazione (la diagnosi di rcu ad esempio oltre ad avere esenzione specifica richiede colonscopia e visita gastroenterologica di cui è facilissimo notare la assenza in tempo di informatizzaoizne) . Peraltro, trattandosi di farmaco OFF LABEL andrebbe altresì richiesto il consenso firmato da parte del paziente.

Concordo comunque: che ognuno faccia il proprio mestiere e soprattutto lo faccia bene.
Dr. Giandomenico Mascheroni, MMG ed Endocrinologo
- Carnago prov . VARESE -
agenda:
https://www.clickdoc.it/prenota-visita/38687/giandomenico