Metotrexate orale 10 mg

Buonasera dottori chiedo un'informazione piuttosto urgente in quanto ho difficoltà a rintracciare il mio reumatologo fuori sede.

Ho l'artrite mani e polsi, più concentrata sui polsi comunque, infiammazione spenta con netto beneficio attraverso infiltrazioni di cortisone.
Il medico a seguito controllo ecografico mi ha prescritto probabilmente per prolungare effetto infiltrazioni, deltacortene per un mese a scalare con dose iniziale 10 mg e ricominciare metotrexate 10 mg orale (2 cps al mattino e 2 la sera) una volta a settimana, acido folico 5 mg 24 ore dopo... la mia domanda è, 5 mg di acido folico per 10 mg di metotrexate sono sufficienti?
Perché in passato un altro reumatologo me ne aveva date due di cps 5 mg il giorno dopo per 10 mg di metotrexate.

Vi ringrazio infinitamente per la risposta.

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Bernardo D'Onofrio Reumatologo 276 15
Gentile,

1 sola cp di acido folico di norma è sufficiente. Chiaramente, se dagli esami del sangue da fare dopo aver iniziato il metotrexato emergessero effetti collaterali (es. rialzo degli enzimi del fegato), a quel punto la dose di acido folico può essere aumentata.

Cordiali saluti

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dottore per la sua gentile risposta...
Se posso permettermi volevo anche chiedere :"il metotrexate orale ha più controindicazioni rispetto alla "somministrazione sottocutanea"?
In passato facevo quelle ma psicologicamente ero "bloccata" sarà tutta la situazione, la paura della patologia sarà la mia fragilita' emotiva,spesso piangevo e avevo quasi il rifiuto quel giorno della settimana...per cui questa volta ho chiesto al mio reumatologo se fosse possibile l'assunzione del farmaco per via orale...lui ha risposto assolutamente di si..ma ho comunque dei dubbi per le reazioni a lungo andare sullo stomaco...mi ha comunque sconsigliato i gastroprotettori e cosa posso assumere per un'adeguata protezione"? Fermenti lattici? Ringrazio anticipatamente.
[#3]
Dr. Bernardo D'Onofrio Reumatologo 276 15
Gentile,

Il rifiuto da lei riferito per la somministrazione sottocute, soprattutto dopo tanto tempo, è un effetto collaterale assolutamente comunissimo nei pazienti che fanno uso di metotrexato in questa via di somministrazione; per cui non si colpevolizzi.

La somministrazione orale non è gravata da maggiori effetti collaterali, e non è lesiva per lo stomaco. Qualche paziente a volte riferisce un po’ più di nausea, ma che può essere ben gestita con un plasil o similari.

Cordiali saluti

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie infinite dottore.
Cordiali Saluti
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore, mi scuso se "approfitto" della sua disponibilità ma ho dimenticato di porle un quesito che mi sta preoccupando molto a proposito della cura cortisonica di un mese.
Il mio reumatologo/ ecografo ha eseguito infiltrazioni ecoguidate sui miei polsi circa un mesetto fa...e insieme al MTX ,mi ha prescritto il cortisone orale per un mese,dose iniziale 10 mg per 7 GG, 7,5 per 7 GG, 5 mg per 7 GG e 2,5 mg per 7 giorni...Chiedo:* non sono troppi 7 giorni "di scalo" tra una dose e l'altra?Inoltre potrebbe avere effetti sulla glicemia?(Comunque è un periodo relativamente lungo, considerando anche 4 infiltrazioni precedenti)..premetto che non mi è mai stata rilevata iperglicemia in tutti gli esami negli ultimi anni e 'ultimo di sei mesi fa in cui ho eseguito anche ricerca valore emoglobina glicata erano perfetti...sto adottando tutti gli "escamotage'possibili sul piano alimentare e attività fisica che faccio da sempre tutti i giorni..sono normopeso. È possibile secondo il suo parere che possa esserci un rialzo in una persona come me che non ha diabete, ma storie familiari di diabetici si? Perché fra tutti gli esami che il medico mi fa prescritto per riprendere il MTX ,la glicemia non l'ha controllata(errore mio,avrei potuto chiederlo)..ripeterò gli esami fra 3 settimane compresa la glicemia, ma la paura e' tanta..Grazie ancora e mi scuso per le troppe richieste.
Cordiali Saluti.
[#6]
Dr. Bernardo D'Onofrio Reumatologo 276 15
Stia tranquilla, se i suoi valori di glicemia e glicata sono sempre a posto, non c’è motivo di preoccuparsi.

[#7]
dopo
Utente
Utente
Grazie, per la sua cortesia e disponibilità.
[#8]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, sono molto demoralizzata perché su internet (anche se sconsigliato cercare informazioni spesso è deleterio) leggo cose che mi mettono angoscia
Il mio incubo comincia circa 4 anni fa,(periodo COVID) con improvviso dolore e gonfiore dita delle mani e dolore ai polsi.
Eseguiti tutti gli esami e ricerca anticorpi,antigeni e i valori alterati sono risultati il fattore reumatoide 28 riferimento fino a 15 e ANA positivi 1:320, gli altri tutti negativi compresi ENA, scl 70 ,anti DNA, e altri specifici.
Soffro dalla nascita si può dire di forte sensibilità al freddo, le mie mani diventano rosse, mai blu, quindi non so se possa chiamarsi fenomeno di Raynoud, i vari reumatologi consultati hanno dato diagnosi diverse ( chi ha parlato di artrite reumatoide, chi la esclude assolutamente e pensa si tratti di artrite psiorasica, chi parla di connettivite non ben definita) , tutti gli esami eseguiti in questo periodo sangue e urine sono perfetti, quadro anemico assente e indici infiammatori spenti RX mani ,polsi,piedi non evidenziano erosioni ,ecografia presente infiammazione spenta con infiltrazioni... Ho eseguito anche ricerca valore paratormone nella norma, ricerca crioglobuline due volte assenti.
Attualmente come le dicevo l'ultimo reumatologo dal quale sono seguita nel reparto reumatologico San Gerardo di Monza ha predisposto terapia cortisonica e MTX 10 mg una volta a settimana.(Il biologico a cui inizialmente voleva ricorrere, ha preferito di no e riprovare con il mtx) Ho appena RI -cominciato, i dolori comunque sembrano andare meglio, le dita sono più sgonfie rispetto all esordio(nonostante per un anno io abbia sospeso il MTX per scarsi risultati) e in questi 4 anni non ci sono stati peggioramenti, cosa devo aspettarmi? Dopo questo tempo il rischio di una evoluzione assai in negativo è alta? Sono pensieri per cui non dormo la notte e al mattino mi sveglio guardandomi allo specchio e cercando "nuovi", diversi cambiamenti e vivo nel terrore...mi scusi tanto per lo sfogo, cordiali saluti
[#9]
dopo
Utente
Utente
Volevo anche specificare che non ho nessun disturbo a livello gastrointestinale, alvo regolare,mai sofferto di nausea,dissenteria,vomito, acidità /reflusso gastroesofageo, pressione arteriosa sempre ottimale, svolgo attivita fisica quotidianamente a buoni livelli senza accusare nessuna anomalia o mancanza di fiato da sforzo,percorro KM e Km in mefia dai 15.000 ai 18.000 mila passi, oppure sessioni di cyclette,ellitica, nuoto, evito la corsa sostenuta e i pesi per non gravare sulle articolazioni...Non so cosa pensare.
[#10]
Dr. Bernardo D'Onofrio Reumatologo 276 15
Gentile,

Purtroppo una valutazione a distanza non mi consente di darle un parere approfondito; le direi di fidarsi dei suoi Reumatologi, sicuramente validi. Provi a contattarli, avranno sicuramente una mail o un numero di telefono di riferimento, ed esponga loro tutti i dubbi.

Cordiali saluti