Utente 289XXX
Buongiorno dottore, ho appena compiuto 40 anni,scrivo dopo averci pensato per un bel pò,e sotto sollecitazione di mia moglie che da un pò di tempo ormai mi vede in queste condizioni.
Il tutto è cominciato nel mese di febbraio dello scorso anno con un dolore sotto il tallone destro, il medico di base mi ha prescritto una rx, ma da lì nessuno sperone calcaneare come ipotizzato o altro problema, sperando che passasse da solo, ho dato meno peso alla cosa, senonchè nel corso dell’estate il dolore si è trasferito alla pianta dello stesso piede e del sinistro,prevalentemente zona metatarsi; a metà novembre decido di fare gli accertamenti per venire a capo della situazione, il medico di base mi prescrive degli esami ematici da cui si evidenziava solo una GPT (ALT) di 61U/l rif. 7-56.
A fine dicembre una mattina mi sveglio con un dolore nella zona carpale, in corrispondenza di anulare e mignolo nella parte interna da lì a poche settimane vedendo che pure questo dolore persisteva ho cominciato a preoccuparmi seriamente; A inizio gennaio 2007 sono stato da un ortopedico che dopo una visita molto superficiale ai piedi , ignorando completamente la mano, mi ha fatto fare una ecografia muscolo tendinea ai piedi e altri esami ematici .Il referto ecografico:(Ispessimento ed ipoecogenicità della fascia plantare del piede dx e sn, più evidente nel dx da riferire a verosimile flogosi.Non alterazioni ecostrutturali dei tendini flessori eed estensori del piede dx e sx.) .
07/01/07 Elettroforesi proteica entro i valori normali, proteine totali 8,0 g/dl (6,3 – 8,2), ASLO <51UI/ml (<200), Fattore reumatoide <9,50 UI/ml (<15) , PCR 11,9 mg/L (<3,2) VES 24 mm ( <12mm ) ; tornato dall’ortopedico con questi risultati, Iipotizza fascite plantare bilaterale e mi consiglia una visita reumatologica, nessun riferimento alla mano dolente della quale gli avevo pure parlato, mah?!
-Nello stesso periodo vengo visitato da un dermatologo per formazione di bollucche alle dita molto pruriginose che partite circa un anno prima (circa marzo) dalla punta dell’indice dx si erano nel frattempo estese a indice medio e anulare della stessa mano e indice anulare e medio della sx ;Consiglio :limiti al minimo i lavaggi e pomata Elocon (mometasone) la sera, altro problema , arrossamento e prurito in zona glutei perianale,diagnosi infezione da funghi e cura con pomata travocort e 24 gg di sporanox a ine cura buoni risultati ma da poco i sintomi si stanno ripresentando;
Dermatite estesa a buona parte del cuoio capelluto con formazione di croste , diagnosi Psoriasi curata con schiuma Olux e shampoo Stiproxal ,con buoni risultati anche se non duraturi.-Scrivo anche questa parte di dermatologia pensando se possono essere tutti fenomeni associati ai dolori.
-A febbraio visita reumatologica conn non rilenabili segni di artrosi ne limitazioni articolari, prescritte Rx rachidedorto lombo sacrale più polsi e mani referto( atteggiamento scoliotico dorso lombarecon curva ampia e dolce. Note di artrosi cervicale, dorsale e lombare, caratterizzata da sclerosi delle limitanti somatiche e da irregolarità dei processi uniformi.
Ridotto l’interspazio tra L5-S1. Su mani e polsi non si osservano evidenti alterazioni osteo articolari).
Esami ematici effettuati del 07/02/2007 nel periodo di maggiori dolori con stanchezza pesantissima, quando sono stati coinvolti anche la schiena , l’anca sx e spalla dx leggermente, come segue : PCR 26,9mg/L ,VES 60 mm, ormoni tiroidei nella norma, Ab-tireoglobulina assenti, Ab-micrsoma presenti 1:1600 titolo: <1:400 ; Anticorpi anti-nucleo assenti ;Anticorpi anti DNA –ds , assenti ; Antigeni nucleari estraibili assenti; EBV Ab (VCA IgG, IgM – EBNA) Ab VCA IgM assenti, Ab VCA IgG presenti , Ab EBNA IgG presenti .
Visti i risultati la reumatologa mi prescrive anti infiammatori ( Gladio 100 )per 15gg e dice che c’è una artrite reattiva che probabilmente si sta spegnendo da sola ; Con gli anti infiammatori la situazione è migliorata , sento meno i dolori, ma dopo 4/5 gg di sospensione i dolori tornano un po’ su e sono costretto a riprenderli.
Gli ultimi esami fatti 27/02/07 :PCR 7,9; VES 20mm; Ab- TG 62UI/ml (< 34 UI/ml) ; Ab- TPO 306 UI/ml (< 12 UI/ml) E sono stato indirizzato per una visita endocrinologia per sospetta tiroidite autoimmune di Hashimoto.
Alla luce di quanto esposto e del fatto che oggi non riesco a fare lungi tratti a piedi e la mano mo fa male, posso stare tranquillo e aspettare che si spenga o sono consigliabili altri accertamenti e magari nuove visite?
Anticipatamente Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Ranieri

24% attività
0% attualità
0% socialità
TAGLIACOZZO (AQ)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
vista la storia positiva per psoriasi cutanea l'ipotesi più probabile è una atrite psoriasica anche se la positività degli anticorpi antimicrosomiali fa prospettare una patologia concomitante tiroidea di tipo autoimmunitario
torni dal reumatologo che l'ha visitata per un nuovo consulto
cordiali saluti dr.mauro ranieri
mauro ranieri