Utente 136XXX
Sono un ragazzo di 25 anni. Da un mese e mezzo circa soffro di fastidi alle gambe. I primi episodi li ho avuti due volte che sono uscito dalla biblioteca dove stavo studiando senza giacca: camminando entrambe le volte ho avvertito dei fastidi simili, anche se molto più lievi, al mal di gambe che si ha quando si ha la febbre. Questo accadeva un mese e mezzo fa circa. Questi sono stati episodi isolati. Poi da una ventina di giorni o poco più ho cominciato ad avere fastidi simili, concentrati fondamentalmente nei polpacci, la mattina prima di alzarmi dal letto o anche durante il giorno, soprattutto da seduto. Però soprattutto la mattina a letto prima di alzarmi. Ora da tre o quattro giorni ho proprio male alle gambe anche se sempre abbastanza lieve, anche e specialmente camminando. Mi fanno male soprattutto i polpacci che un mi tirano. Ma mi fanno male anche le cosce, sia anteriormente che posteriormente, anche se meno dei polpacci.
C'è da dire che prima che iniziassero tutti questi fastidi mi ero fatto male a un inguine giocando a calcetto, per cui avevo zoppicato per un paio di settimane, camminando innaturalmente.
C'è da dire anche che l'ultimo mese e mezzo l'ho passato a studiare, sempre seduto in una stanza parecchio fredda, riscaldata fondamentalmente da un camino, che però si trova a circa 50 cm di altezza, per cui è probabile che all'altezza dei polpacci fosse molto più freddo.
Io è da un paio di giorni che sto prendendo le compresse di multicentrum, di testa mia, magari fosse una carenza di potassio o magnesio. Però non so. Per ora non vedo miglioramenti particolari. E' stata una buona idea? Sarebbe meglio Polase? Oppure la causa di questi fastidi è tutt'altra? Ad esempio un virus...?
Aggiungo anche che sono una persona sicuramente ansiosa che tende a somatizzare molto, però ultimamente va tutto meglio...
Tra qualche giorno parto per una vacanza in una capitale europea per cui dovrò camminare tanto, e sono un po' preoccupato al riguardo.
Vi ringrazio anticipatamente. Credo che questo sito e chi si presta a rispondere ai consulti degli utenti faccia davvero qualcosa di "grande".

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
L'autoprescrizione di farmaci, anche se solo integratori, non è mai consigliabile. Se il disturbo dovesse persistere sarà opportuno consultare il suo medico di famiglia. Cordiali saluti.
Mauro Granata