Utente 190XXX
BUONASERA SONO UN UOMO DI 47 ANNI CON PESO 75 KG ALTEZZA CM 162. MI E' STATA DIAGNOSTICATA UNA OLIGO-ENTESOARTRITE CRONICA SIERONEGATIVA CON MANIFESTAZIONI IPERCHERATOSICHE ED ONICODISTROFICHE. INNANZITUTTO VORREI CHIAREZZA SU QUESTI TERMINI. AGGIUNGO CHE TUTTO E' COMINCIATO CIRCA DUE ANNI FA A CAUSA DI UN GONFIORE AL DITO ANULARE SINISTRO ALL'ALTEZZA DELLA FALANGINA. IL GONFIORE E' PEGGIORATO NEL TEMPO, TANTO CHE NELLE ULTIME SETTIMANE HO RISCONTRATO UNA DEFORMAZIONE ALLE ALTRE DITA ALL'ALTEZZA DELLE FALANGETTE SIA MANO SINISTRA CHE DESTRA. DOPO BREVI PERIODI DI CURA CON REUMAFLEX 10 MG. UNA FIALA A SETTIMANA. MA L'HO SOSPESA A CAUSA DI UNA TOSSE DAL SUONO METALLICO (EFFETTO COLLATERALE).
LA SCORSA SETTIMANA DOPO UN ALTRO CONSULTO MI E' STATO PRESCRITTO ARAVA 20 MG. UNA CAPSULA AL GIORNO. VORREI SAPERE SE VI E' LA POSSIBILITA' DI UNA CURA CHE RISOLVA IL PROBLEMA IN MANIERA DEFINITIVA O DEVO SEMPLICEMENTE RASSEGNARMI.
GLI ULTIMI ESAMI DI LABORATORIO RISALGONO AL 18-10-10: VES 3 MM, PCR 1,6 MG/L, EMOCROMO NELLA NORMA (glob.bianchi 6,29 k/ul, glob.rossi 5,21 m/ul, piastrine 213 k/ul) GOT 23 U/L, GPT 26, U/L AZOTEMIA 37 MG/DL, CREATININA 0,83 MG/DL, GLICEMIA 119 MG/DL.
IL DITO ANULARE, PUR NON AVENDO ADESSO DOLORE, NON RIESCE A PIEGARSI COMPLETAMENTE RISULTANDO BLOCCATO.
POTREBBE ESSERE UTILE SEGUIRE TERAPIE DI RIEDUCAZIONE OPPURE FISIOTERAPIA?
UN'ALTRA COSA: IERI SERA E STAMANE HO AVUTO FORTISSIMI DOLORI MUSCOLARI ALL'ALTEZZA DEL POLPACCIO FINO DIETRO LE COSCE. SONO DOLORI DI STAGIONE O IMPUTABILI ALLA MALATTIA?
GRAZIE ANTICIPATAMENTE PER QUANTO RIUSCIRETE AD INFORMARMI IN MERITO.

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Serino

24% attività
0% attualità
4% socialità
SAN DONATO MILANESE (MI)
MILANO (MI)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2007
Gentilissimo Utente, la diagnosi che le è stata fatta (credo da uno specialista) rientra nel gruppo delle oligo/ poliartriti indifferenziate e necessita sia una terapia "acuta" e sintomatica sia una terapia "di fondo" per evitare che nuove articolazioni possano essere interessate in futuro. Lei o un suo stretto parente non siete affetti da Psoriasi ? Ha disturbi della microcircolazione delle mani (fredde,pallide o cianotiche durante l'esposizione a basse temperature)? Sono dati anamnestici importante x la diagnosi. A presto
Giorgio Serino
Immuno-reumatologo