Utente 232XXX
Buona sera gentili dottori e grazie in anticipo a chi vorrà rispondere.Mi sono rivolta spesso a questo sito,trovando consigli e aiuti da ottimi professionisti.Dunque volevo chiedere una cosa:Da qualche mese mi é stata diagnosticata la fibromialgia,da uno stimato Reumatologo della mia città,dopo,aver ascoltato i miei sintomi,dopo accurata visita generale,positività ai tender e a seguito di analisi del sangue ,tante e tutte nella norma.l'unica cosa gli anticorpi AB ANTINUCLEO (ANA) PORTANO IL RISULTATO DI: "PRESENTI 1:170 SPECKLED.Inoltre erano presenti gli anticorpi della mononucleosi (tempo fa) ma il mio medico internista mi ha detto che era "roba vecchia" che l'avevo avuta in passato.Cmq i miei sintomi sono:DEBOLEZZA,DOLORI MUSCOLARI FORTI E CONTINUI,VERTIGINI,MALESSERE,STANCHEZZA,LINFONODI GONFI AL COLLO E INGUINE,MAL DI GOLA CRONICO,EMICRANIE CONTINUE ETC....da premettere che soffro anche di altri disturbi(GASTRITE CRONICA ATROFICA CON ULCERE E METAPLASIE,ENDOMETRIOSI PELVICA INTESTINO INFIAMMATO E ALLERGIE VARIE) HO ANCHE AVUTO 2 VOLTE LA POLMONITE DA ENTEROCOCCO FECALIS.ECCO QUI.....IL MIO REUMATOLOGO MI HA PRESCRITTO IL SAMYR,MA SICCOME A SEGUITO DI TUTTO QUESTO STO ANCHE SOFFRENDO DI DEPRESSIONE IL MIO PSICHIATRA DICE DI NON PRENDERE IL SAMYR E VORREBBE PRESCRIVERMI UN SSRI,FARMACO CON CUI HO AVUTO PESSIMA ESPERIENZA.INSOMMA UNA SITUAZIONE DAVVERO INVIVIBILE PER ME.VOLEVO CHIEDERE IL SIGNIFICATO DELLE ANALISI RIPORTATE SOPRA(AB ANTINUCLEO ANA) COSA SIGNIFICA?POI LA FIBROMIALGIA CHE NON HA CURA COME SI PUÒ GESTIRE.DAI SINTOMI DA ME RIPORTATI UN MEDICO DI MALATTIE INFETTIVE DOPO AVER ESCLUSO ALTRO HA PARLATO DI PROBABILE SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA.CMQ UNA COSA É CERTA NEL MIO,SISTEMA IMMUNITARIO QUALCOSA NON VA.purtroppo fin da piccolina mi hanno riempito di antibiotici e cortisone anche quando non era necessario,ma all'epoca ero ingenua e ignorante.C'È un abuso improprio da parte di alcuni medici di farmaci importanti anche quando non necessario,come chi prende il,deltacortene e l'antibiotico per un raffreddore �� che essendo virale risultano inutili.cmq cosa significano quelle analisi?che indagini dovrei fare?che consigli avete?per favore.grazie saluti

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, dal suo racconto rilevo che le è stata prospettata la diagnosi di "Sindrome da stanchezza cronica". Questa sindrome é stata codificata da qualche tempo come patologia definita e a sé stante. Nel suo inquadramento, però, e anche nella mia esperienza, é spesso in relazione anche con i disturbi nel sonno. Sarebbe interessante sapere se lei di notte russa e ha la sensazione di andare in apnea, cosa che si manifesta spesso con risvegli angosciosi . Inoltre , se il problema é presente, ci si alza al mattino molto stanchi, come se il sonno fosse stato inutile, e durante il giorno ci si appisola facilmente. Pertanto sarebbe interessante conoscere le condizioni del suo sonno, e in articolare se lei di notte russa (la prego di coinvolgere i famigliari nel rispondere a questo quesito),
La Sindrome da stanchezza cronica è correlata con l’emicrania, che infatti anche lei riferisce. Spesso però la diagnosi di emicrania viene formulata senza sincerarsi della presenza di disturbi nel sonno e di malocclusioni dentarie con disfunzioni dell'Articolazione Temporo mandibolare, aspetti che possono rientrare come elementi concausali sia nei disturbi del sonno che nella cefalea.
Bisognerebbe conoscere le condizioni della sua masticazione, il che però necessiterebbe di un esame diretto.
Mi incuriosirebbe anche sapere il motivo delle frequenti terapie antibiotiche in età pediatrica. Patologie respiratorie ricorrenti?
Le suggerirei di dare anche un'occhiata agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca
https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1408-vertigine-pertinenza-odontoiatrica.html
http://www.studiober.com/pdf/Malocclusioni%20e%20patologie%20respiratorie%20ostruttive.pdf
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 232XXX

Gentile dr Bernkopf grazie per la sua risposta.Le rispondo alle sue domande e spero che Lei potrà rispondermi presto e darmi un consiglio un,aiuto.SI DI NOTTE RUSSO,SPESSO,MA LO AVEVANO ATTRIBUITO ALLA MIA SINUSITE,MI SVEGLIO SPESSO DURANTE LA NOTTE E AL MATTINO SONO STANCHISSIMA.DIGRIGNO I DENTI TANTISSIMO(MIO MARITO ME LO DICE) IL DENTISTA ME LO HA CONFERMATO VISTO CHE HO I CANINI TUTTI CONSUMATI.DA QUANDO SONO PICCOLINA E IN TUTTA LA FASE DELL'ADOLESCENZA ED OLTRE HO FATTO UN ABUSO DI ANTIBIOTICI,CORTISONE E ANTINFIAMMATORI PER PROBLEMI ALLE VIE RESPIRATORIE(TONSILLITI RICORRENTI,OTITI,SINUSITE BRONCHITE) OPERATA DI TONSILECTOMIA E POI AL SETTO NASALE.COME FACCIO A CONOSCERE LE CONDIZIONI DELLA MIA MASTICAZIONE?CHE ESAME SERVE?IO HO SEMPRE DOLORE ALLA MASCELLA E DIETRO LE ORECCHIE,PER NON PARLARE DI EMICRANIE.PURTROPPO TROVO MOLTA SUPERFICIALITÀ E VELOCITÀ IN ALCUNI MEDICI ED IO NON SO PIÙ CHE FARE.SONO SPESSO NERVOSA,DEPRESSA E CON VARIAZIONI DELL'UMORE TANTO CHE MI SONO RIVOLTA A DUE PSICHIATRI MA...LASCIAMO PERDERE.IO CREDO CHE CORPO E MENTE SIANO UNUNICUM ED IO STO CROLLANDO PERCHÉ GIRO TRA VARI SPECIALISTI OGNUNO DICE LA SUA E NON SONO MAI D'ACCORDO TRA LORO NÉ COLLABORANO.COSA MI CONSIGLIA?

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, le sue risposte rinforzano la mia ipotesi.
Il russare notturno e l’apnea ostruttiva nel sonno rappresentano un conflitto tra la lingua e le strutture molli del faringe, in particolare palato molle, ugola, e, specie nei bambini, tonsille e adenoidi. Il russare è dovuto al fatto che l’aria inspirata (in questi casi per lo più attraverso la bocca, e non il naso come sarebbe auspicabile), trova uno stretto passaggio in cui viene accelerata. Le strutture molli che circondano appunto questo passaggio, entrano in vibrazione originano il caratteristico e sgradevole rumore del russamento. L'apnea si verifica quando il passaggio si occlude del tutto. Al senso di soffocamento segue di solito un brusco e angoscioso risveglio. Un primo orientamento diagnostico si ottiene con semplici domande al paziente e al partner: il paziente russa abitualmente? arresta il suo respiro anche per una decina di secondi almeno? riferisce bruschi risvegli notturni?, al mattino si alza stanco? di giorno é stanco e sonnolento? In caso di risposte positive il quadro va approfondito per la conferma diagnostica e per la scelta della più adeguata terapia.
La diagnosi più sicura si ottiene con la Polisonnografia, un esame che comporta l’applicazione di sensori che registrano vari parametri durante la notte: numero e gravità delle apnee, tempo di russa mento , attività cardiaca ecc. Oggi può essere effettuata anche a domicilio, a cura del medico che la prende in cura, (neurologo, pneumologo, ma anche dentista esperto in problemi del sonno)
Dal punto di vista terapeutico, oltre all'approccio chirurgico, meno indicato nell'adulto, e alla ventilazione notturna con maschera respiratoria collegata ad apparecchi a pressione continua (CPAP), si può oggi in molti casi optare per l'applicazione , durante la notte, di un dispositivo intraorale simile ad un apparecchio ortodontico che, riposizionando correttamente la mandibola, è spesso in grado di migliorare o risolvere il problema.
Potrebbe infatti trattarsi, anche nel suo caso, di un problema legato ad una mal posizione della mandibola, che, a causa dello scorretto “ingranamento” dei denti, rende più stretto il passaggio attraverso il quale l’aria transita nel retrobocca (faringe).
Sottolineo che anche altri problemi che lei riferisce possono rientrare nel corollario sintomatologico di una malocclusione dentaria che si accompagni a disfunzione delle Articolazioni Temporo Mandibolari: naso chiuso, bruxismo, cefalea, dolore alla mandibola e alle orecchie.
In questo caso, sarebbe opportuno sentire il parere anche di un dentista-gnatologo esperto in problemi dell'ATM e in problemi respiratori e nel sonno: il primo approccio a questi problemi è essenzialmente clinico, necessita anzitutto cioè di una visita da parte di un esperto.
Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati in precedenza e qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi altri elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
https://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com