Utente 638XXX
Mia figlia di 23 anni, a seguito di richiesta del reumatologo, per sospetta sindrome di Raynaud, ha eseguito esami del sangue dai quali è risultato: Ab antinucleico ANA (IFA) = 1:640; Pattern omogeneo; Ab anti ds-DNA = 2,7 (Met. Chemiluminescenza). Preciso che ad ottobre 2010 aveva eseguito esame videocapillaroscopico con risultati nella norma. I risultati Ana cosa vogliono dire? C’è la sindrome di Raynaud? Può invece esserci il “Lupus eritematoso sistemico” o altro?. È necessario fare altri esami e, in caso positivo, quali?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il fenomeno di Raynaud è costituito dalla successione di tre fasi. La prima, ischemica, durante la quale le dita diventano bianche. La seconda, cianotica, le dita diventano bluastre. La terza, iperemica, le dita diventano rosse per il rinnovato afflusso sanguigno. Il disturbo è di riscontro molto frequente nelle ragazze, specie nei mesi invernali. La coesistenza di autoanticorpi richiede un follow-up reumatologico da stabilire con il proprio medico curante. Cordiali saluti
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 638XXX

La ringrazio per la risposta ma i valori ANA indicati (1:640) sono da considerarsi elevati ? Possono regredire spontaneamente o con una cura? Secondo lei il Lupus eritematoso sistemico si può escludere visti i valori regolari dell'Ab anti ds-DNA (2,7)?