Utente 811XXX
Buongiorno, ho 34 anni e sto allattando al seno il mio primo figlio da circa 40 giorni.
Da quando allatto ho notato che, al risveglio, ho le dita delle mani e soprattutto della sinistra, contratte e non riesco a stringere il pugno. Anche durante la notte, quando mi sveglio per allattarlo, faccio fatica a muoverle. Mi fanno male tutte le dita nell'articolazione media e non quella vicino le unghie. Sono anche leggermente gonfie le dita, tanto che non riesco a mettere gli anelli, ma non sono arrossate.
Da cosa può dipendere? Premetto che in famiglia non ci sono casi di artrite e che io non ho mai sofferto di dolori ossei, nè ho avuto traumi.

Di nuovo, oltre il fattore allattamento, c'è che mi lavo spessissimo le mani, per ovvie ragioni, spesso vengo a contatto con i disinfettanti per ciucciotto e co. (e infatti ho una forma di dermatite ai polpastrelli), porto la carrozzina (stringo il pugno) e uso un umidificatore ad ultrasuoni per ambiente nella stanza da letto.
Mi consiglia qualche esame del sangue da fare? grazie anticipatamente per la risposta.

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Buonasera.
La cosa migliore è farsi valutare da uno specialista. Se l'alterazione non risultasse particolarmente evidente, l'ideale sarebbe poter eseguire un'ecografia articolare. Gli esami del sangue potrebbero anche essere normali, ma in ogni caso Le saranno prescritti dal collega.
Saluti,