Utente 206XXX
Buongiorno,
mia moglie, di anni 66, avverte da un po' di tempo dei dolori alle gambe, a partire da sotto i glutei e alle braccia. Il nostro medico le ha ordinato l'esame del V.E.S., di cui Le trascrivo il risultato:

Esame di laboratorio del 16/11/2011
RISULTATO UNITA' VAL. RIF.
V.E.S. 1° ora 39,0 mm (0,0 - 20,0)

Il medico ha detto che si tratta di dolori reumatici e le ha prescritto terapia con BRUFEN 600 - 1 compr. al dì - da prendere per una settimana.
Ora la domanda che volevo porLe è questa:
mia moglie soffrendo di gastroduodenite e con la la pressione arteriosa "borderline", potrebbe sostituire questo prodotto medicinale, che può avere delle controindicazioni sia a livello gastrico sia a livello pressorio, con l'integratore "FORTILASE"?
In tale attesa, La ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
221372

Cancellato nel 2013
Gentile signore,
sulla base dei sintomi che lamenta sua moglie sarebbe opportuno che venisse visitata da un reumaologo. Il termine "dolori reumatici" in se'e' molto vago. Forse voleva escludere una polimialgia reumatica il suo medico, che comunque sembra poco probabile con quei valori di VES (solitamente sono piu' elevati!)ma le indagini andrebbero comunque completate anche valutando la PCR, il fibrinogeno ed un protidogramma, insomma altri indici di infiammazione.
Quanto all'uso di brufen, innanzi tutto consiglio di usarlo limitatamente nel tempo (insomma, ha senso usare aninfiammaori solo nella fase acuta di dolore) e visti i problemi di gastroduodenite lo associerei sicuramente ad un protettore gastrico.
Il Fortilase e' vero, e' piu' "inncuo' come farmaco ma e' sostanzialmente un antiedemigeno (cioe' combatte soprattutto il gonfiore, negli stati post traumatici ad esempio) ma sicuramente non ha il potere antinfiammatorio del brufen.
Un caro saluto.

[#2] dopo  
Utente 206XXX

La ringrazio per la Sua risposta. Seguirò il Suo consiglio.