Utente 140XXX
Salve sono affetta da enteso-artrite correlata a malattia intestinale cronica.Da luglio 2010 assumo Salazopirina,ho effettuato in passato un ciclo di cortisone Clipper.Ho effettuato recentemente una visita di controllo dal reumatologo, devo continuare la terapia con salazopirina e mi ha aggiunto una terapia di 3 mesi con fiale di Nicetile.
Ho letto le indicazioni di questo integratore (perche' mi sembre non sia un farmaco) e non riesco a capire l'utilità nella mia patologia,potreste gentilmente darmi qualche spiegazione in merito?
Vorrei inoltre chiedere vista la cronicita' della malattia si puo' assumere salazopirina per periodi cosi' lunghi? Il reumatologo mi ha parlato di anni...
Grazie anticipatamente e ringrazio sempre per il servizio che offrite.
Saluti e auguri

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la terapia con sulfosalazina, se efficace e ben tollerata, può essere assunta indefinitamente.
Onestamente non saprei dirLe quale indicazione possa aver trovato il collega per l'impiego dell'acetilcarnitina.
Saluti,

[#2] dopo  
Utente 140XXX

Salve e grazie della risposta.
Controllando dei documenti passati mi sono accorta che in passato ho fatto una terapia di Nicetile compresse per 6 mesi per una neuropatia periferica (agli arti superiori e inferiori con sindrome delle gambe senza riposo) che comunque sembrava "risolta"al controllo dopo detta terapia.
Certo sono passati più di tre anni da allora non so se la situazione è peggiorata anche perche' a volte mi sembra di avere quei sintomi....
Comunque la ringrazio e AUGURI.