Utente 237XXX
Buongiorno a tutti. Da circa 4 anni ho un problema che tutt'oggi risulta irrisolto. Tutto è iniziato nel primo inverno del 2008 quando ho notato un gonfiore strano iniziato al dito indice destro che nel giro di 2 settimane si è espanso a tutte e due le mani. Girando da varie parti mi è stato riferito che trattasi di geloni e fin qui tutto ok, ho seguito alcuni trattamenti farmacologici, erboristici e casalilnghi e sono riuscito ad eliminare il gonfiore e nell'anno successivo non sono più comparsi. Dal 2009 però è iniziato un dolore strano all'alluce del piede destro, sempre nei mesi invernali da circa dicembre a circa maggio che mi porto tutt'ora. Le cose che ho notato erano colorazione oscillante dal bianco cadaverico, al nero ematoma e rosso, quest'ultimo accompagnato da pulsazioni molto forti. Nel mentre si manifestava questo dolore che alle volte và via e alle volte rimane anche per più giorni/settimane mi recavo da più parti credendo si trattasse anche sta volta di geloni. Nel 2010 Il medico di base dopo avermi fatto fare qualche controllo (elettromiografia, risonanza magnetica , ortopedia nonchè uricemia) i valori degli esami risultavano nella norma tranne la RM e l'ortopedico che mi ha prescritto un plantare che ho indossato per un anno senza alcun cambiamento. La RM riportava la seguente dicitura:
Esame RM eseguito mediante le sequenze SE, GE e GE STIR secondo piani multipli ed in condizioni di base.
L'esame RM dell'avampiede ha documentato segni di condropatia degenerativa metatarso-falangea del I° dito.
Si associa minima falda fluida articolare.
lieve ispessimento fluido nello spazio intermetatarsale tra II° e III° raggio in rapporto a borsite.
Regolare la delineazione dei tendini flesso-estensori.
Ma il medico di base non ha fatto caso forse a questa dicitura e alla mia richiesta mi ha parlato di una frattura vecchia e di un ipotetica operazione da fare, da lui però sconsigliata. Ho così cambiato medico di base. Quest'ultimo (tralasciando l'esame della RM fatta) i ha fatto fare i seguenti esami :
ECOCOLORDOPPLER ARTERIOSO ART. INF.
VELOCITA' DI ERITROSEDIMENT.
GLICEMIA
CREATININEMIA
eGFR
GAMMA GT
PROTEINE TOT.
CALCEMIA
SIDEREMIA
Anticorpi antinucleo
Anticorpi anti muscolo liscio
ENA Test
ELETTROFORESI SIEROPROTEICA
Albumina
Alfa 1-2
Beta 1-2
Gamma
RAPPORTO A/G
PROTEINA C REATTIVA
FATTORE REUMATOIDE
PTH
25-OH VIT D
COLESTEROLO
GOT
GPT
ESAME URINE
ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
FORMULA LEUCOCITARIA
Risultanti tutti nella norma mi ha prescritto TRENTAL 600 1 al gg per 30gg o più e mi ha fissato una visita reumatologica che devo ancora fare. Intanto si è gonfiato/infiammato l'indice della mano destra e lui dopo averlo visto mi ha dato ASSORAL 300 a pranzo e Brufen 600 a cena per 6gg, oggi è il 3gg e l'indice si è sgonfiato, ma il dolore all'alluce rimane. Possibile che non ci sia soluzione risolutiva per questo dito? devo uscire fuori dall'italia? Sto perdendo ogni speranza. Mi hanno pubblicizzato questo sito, confido in voi per una soluzione

[#1] dopo  
Dr. Maria Elena Nieddu

20% attività
0% attualità
0% socialità
THIESI (SS)
BOLOTANA (NU)
SASSARI (SS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Salve,
a mio avviso dovrebbe fare una visita reumatologica con gli esami effettuati ed una capillaroscopia.
Cordiali saluti
Dr. MARIA ELENA NIEDDU