Utente 137XXX
Gent.mi medici
Mia moglie 65 enne sinora in ottima salute e con gli esami di laboratorio ( check-up recentissimo) tutti nella norma, alta 1,57, peso 70 Kg, recentemente dopo un po’ di cyclette ( per dimagrire) è rimasta bloccata con forti dolori dorso lombari estesi soprattutto alla coscia dx e impossibilita a camminare per cui ha fatto subito la RM rachide lombosacrale di cui trascrivo integralmente il referto.
Indagine eseguita con seguenze FSE T1-T2 per piani di scansione assiali e sagittali.
Marcata iperlordosi.
Troco-scoliosi destra a largo raggio, di lieve entità.
Canale stretto, prevalentemente centrale, per craniale brevità peduncolare e sagittalizzazione delle interlinee articolari posteriori e caudale ipertrofia dei ligamenti gialli e dei processi articolari su spondilo-disco-artrosi osteofito sica diffusa di moderata entità.
Lieve protrusione globale e concentrica dell’anulus L2-L3
Protrusione globale e concentrica dell’anulus discale L3-L4 a prevalente impegno intra-extraforamiomale sinistro
Protrusione globale e concentrica dell’anulus discale L4-L5 con piccola ernia sottoligamentosa mediana posteriore.
Lieve protrusione globale e concentrica dell’anulus discale L5-S1.
Angioma nodulare del soma L5.
Regolare il segnale del cono midollare.
Posso sapere gentilmente, in parole semplici, di che si tratta e indicarmi gli eventuali trattamenti? Grazie. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maria Elena Nieddu

20% attività
0% attualità
0% socialità
THIESI (SS)
BOLOTANA (NU)
SASSARI (SS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Buonasera,
il referto indica una condizione di una marcata artrosi della colonna e di due ernie in L3-L4 ed L4-L5 che stanno comprimendo la radice nervosa corrispondente con iniziali ernie in L5-S1-L2-L3. Concomita una ristrettezza del canale midollare.
Ritengo opportuno effettuare una visita reumatologica ed una visita neurochirurgica.
Se il dolore è forte potrebbe assumere, se non vi sono controindicazioni, del cortisone associato ad integratori a base di citicolina ed acido alfa lipoico per il problema delle ernie ed integratori a base di acido ialuronico e glucosamina per l'artrosi.
In aggiunta è utile la fisiokinesiterapia.
Cordiali saluti
Dr. MARIA ELENA NIEDDU