Utente 568XXX
Buongiorno, approfitto nuovamente dell'efficiente servizio da Voi offerto per risolvere dei dubbi sul mio stato di salute che mi stanno facendo correre da uno specialista ad un altro, senza riuscire mai a capire di cosa effettivamente si tratti.
In breve, questi i sintomi e gli accertamenti affettuati.
Tutto è iniziato alcuni anni fa con delle fitte al torace sotto la scapola sin.
SCHIENA
Effettuata rx toracica nel maggio 2006, nessuna anomalia, salvo calcificazione (probabile contatto con il virus della tbc). Dopo una breve parentesi estiva, ad ottobre 2007 i dolori si sono intensificati, estendendosi (in maniera discontinua)a tutta la colonna, a volta come fitte, a volte bruciori. Effettuata rx colona: verticalizzazione netta rachide cervicale, leggera scoliosi ad s italica, assottigliamento spazi vertebrali nel tratto lombare. Mi sottopongo a sedute di manipolazioni vertebrali, la situazione sembra migliorare, ma persiste il bruciore alla colonna, tra le scapole e nella parte più bassa, verso sinistra, subito sopra il tratto lombare. Intanto effettuo nuova rx toracica, nessuna anomalia, salvo sospette bronchiectasie, da approfondire tramite tac, prenotta per fine febbraio.
STOMACO
Ai dolori alla schiema si sono aggiunte, verso gennaio, delle fitte fortissime alla bocca dello stomaco, nausea, vertigini. Effettuo gastroscopia, esito negativo (probabile stress).
CUORE
Escluse patologie da reflusso ed essendo comparsi (in aggiunta) dolori insistenti al braccio sinistro, ascella, lato sinistro del torace, ho effettuato (a dicembre) ecg ed ecocardiogramma ecodoppler (a riposo), nessuna anomalia.
ANALISI DE SANGUE (effettuate a dicembre)
VES 2; ALP 40; GPT 12; GOT 15; BIL-T 0,3; BIL-D 0.1; BIL i 0.2; C3 1,11; C4 0,342; COL-T 175; CRE 0,63; PLR 1,2; FERR 96,4; GGT 14; GLIC 84; HDL 62; SID 87; K 4,1; NA 136; LDH 275; RF 6; TSH 1,63; FT3 4,85; FT4 1,49; AGT 33,8; TPO 66; POP WBC NORMALE; èPOP RBC NORMALE; POP PLT NORMALE.
Effettuate anche analisi per vedere presenza fattore reumatoide, normali anche quelle.
SITUAZIONE ATTUALE
Da un pò di giorni si sono accentaute le fitte al petto, come bruciori o senso di oppressione al braccio sinistro, con comparsa di fitte brevi al collo, lato sinsitro, extrasistoli e tachicardie. Ieri queste fitte sono state continue e stanotte non ho dormito, un pò per il dolore, un pò per l'ansia.
Ho già posto un quesito nell'area di cardiologia e su consiglio del medico (molto competente e disponibile) che mi ha risposto, non ho continuato ad approfondire le indagini relative al cuore (in particolare chiedevo se fosse il caso di effettuare ecg da sforzo, holter e vari..)
A questo punto, pronta a convivere con questi dolori, vorrei almeno capirne l'origine. Potrebbero essere reumatismi in fase "embrionale"? La scoliosi che ho è talmente leggera che non credo possa causare queste fitte continue che a volte interessano le scapole, a volte il cuore, a volte il braccio. Preciso, altresì, che spno affetta da cisti tendinea, che mi arreca dolori a periodi alterni.
Mi scuso per la prolissità, ma prima di mettere un punto sulla questione salute fisica e aprire la parentesi ansia/stress/ipocondria, vorrei capire cosa mi sta succedendo.
Mi scuso per la prolissità e Vi ringrazio moltissimo per l'attenzione e la disponibilità, augurandomi di riuscire a vivere di nuovo serena, senza l'assillo della salute

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Considerate anche le sue precedenti richieste di consulto e per quanto sia possibile affermare in questo ambito on-line i disturbi da lei lamentati sembrano essere di natura funzionale. E' importante che il problema venga affrontato in una struttura reumatologica specializzata e fortunatamente da questo punto di vista in una città come Roma non le resta altro che l'imbarazzo della scelta. MG
Mauro Granata