Utente 289XXX
Gentili dottori,ho 48 anni,nel 2007 casualmente mi è stata diagnosticata la positivita di alcune malattie autoimmuni quali:ASMA-ANA-AAT,finora rimaste latenti.Nell'ultimo periodo mi risveglio al mattino con dolori diffusi alle articolazioni delle braccia e conseguente torpore alle mani,che poi va scemando col movimento.Avendo anche un raddrizzamento del tratto cervicale con rilievo di piccole produzioni osteofitosiche marginosomatiche posteriori,volevo sapere se questi dolori possono essere attribuiti al problema cervicale o al possibile risveglio di queste malattie autoimmuni,e cosa fare per quest'ultima evenienza che mi preoccupa molto....Grazie mille...

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
la presenza di autoanticorpi non indica necessariamente uno stato di malattia, dal momento che può esistere anche in soggetti normali oppure essere espressione di una situazione di autoimmunità subclinica (cioè asintomatica), come ad esempio nel caso delle tiroiditi autoimmuni in eutiroidismo (cioè quando la tiroide, seppur infiammata, dimostra una funzione normale).
Per inquadrare i nuovi sintomi è necessaria una valutazione specialistica "reale" con gli eventuali relativi approfondimenti diagnostici.
Saluti,