Attivo dal 2012 al 2013
Mi ponevo una domanda su un disturbo che ho e che non riesco a capire. Sopratutto la sera quando mi metto a letto e espiro sento come un ronzio interno dal naso ed è molto fastidioso, diverse volte anke se espiro con la bocca e cerco di buttare tutta l'aria fuori. Non credo si tratti di asma inquanto so che il brontolio dell'asma si sente qnd si ispira e no espira o sbaglio? Quando avverto questo fastidio mi sono accorta che ho una narice libera e l'altra tappata e inoltre sento il muco anche in gola ma non riesco ad espellere.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Probabilmente, la sintomatoloia descritta è procurata da una ipertrofia dei turbinati, ovvero dall'aumento di volume di quelle mucose nasali che hanno il compito di filtrare, umidificare e riscaldare l'aria che respiriamo. Occorre, quindi, che si sottoponga ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
Veramente qualche anno fa ho fatto una laringoscopia e effettivamente è uscita una ipertrofia dei turbinati, poi lo pneumologo mi ha ricoverato per sottopormi a diversi esami ( avevo tosse forte appena finito di mangiare e mi sentivo come se non ossigenavo bene in diversi momenti della giornata). Mi hanno dimesso con la diagnosi di asma bronchiale severa dovuta al reflusso gastroesofageo, mi hanno prescritto la cura tra cui la copertura dello stomaco che assumevo da anni e in più un bronco dilatatore da fare 2 puff per 2 volte al giorno ma, essendo cortisone e non avendo mai ringraziando a Dio avuto attacchi di asma non l'ho mai utilizzato. Quando ho i fastidi sento solo muco in tutto il tratto respiratorio superiore cioè gola e naso e quindi basta espellerlo e finisce tutto. Per il discorso dei turbinati nessuna terapia, sono anche un tipo allergico ma solo se vengo a contatto con polvere, parietaria e muffa mi creano fastidi come prurito nasale, starnuti e tosse anzi lo scorso anno venendo a contatto con la muffa presente nel presepe che stavo costruendo, ebbi un lieve attacco di asma ma passò subito e solo 1 volta ho assunto la bentelan x evitare il peggio. Adesso questo ronzio da molto fastidio, la sera a letto mi innervosisce e faccio come una pazza, poi cerco di guidare l'espirazione, eliminando l'aria piano piano ma è impossibile farlo se non 2 o 3 volte, il corpo richiede sempre più ossigeno. Cosa posso fare per passare notti tranquille riuscendo a dormire serenamente?

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Sottoporsi ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica per una valutazione della sua respirazione nasale, magari integrandola con una rinomanometria con test di decongestione dei turbinati.
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
grazie

[#5] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
Salve dott. sono di nuovo quì come al solito a porre domande.
Sabato mi sono svegliata con un dolore alla laringe come al solito ma durante la giornata si è associata una forte tosse e naso che colava. Il giorno successivo il dolore passo ma rimase la tosse fortissima, freddo nelle ossa e il naso colante. Lunedì inveceavvertivo fastidi alla gola credo ciò sia dovuto al tanto tossire, la tosse alzata diminuisce di parecchio ma se mi coricavo era la fine infatti, la notte di quanto si era asciugata la gola avevo la tosse canina. Martedì sono andata dalla mia dott.ssa la quale a distanza senza visitarmi, mi ha detto che non è tosse di bronchite, di prendere 2 bentelan al gg mattina e pomerig per 3 gg. Io Essendo sempre contraria ai medicinali e vedendomi costretta, ne presi solo una la sera così avrei dormito tutta la notte e così fù solo che, mi accorsi durante la notte di aver sudato parecchio, sarà stata la reazione della bentelan? Ieri invece la tosse si era calmata e così preferi di fare come il giorno precedente cioè, prendere la compressa la sera, la presi, la tosse passò ma la febbre che mi era salita a 38.6 non scese per tutta la notte se no questa mattina verso le 7 quando iniziai a sudare.Adesso ho dolor di testa fastidioso, epistassi e naso sempre pieno e quindi da svuotare in continuazione. Mi sento anche un pò le orecchie tappate e so che tutto questo è il raffreddore ma, devo preoccuparmi per il dolore alla testa e questa epistassi? La bentelan posso continuare a prenderla? Tempo fa mi sono usciti leggermente i valori elevati della coagulazione, non vorrei fosse questo.

[#6]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, non ci sono motivi per cui si debba preoccupare. Probabilmente, è una forma virale influenzale. Segua la terapia come prescritta dal Medico curante.
Dr. Raffaello Brunori

[#7] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
Ok la ringrazio, quindi posso prenderla tranquillamente la bentelan? Non è lei che crea l'epistassi?

[#8]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Puo' eseguire la cura tranquillamente
Dr. Raffaello Brunori

[#9] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
Grazie tantissimo dott. poi comunque non l'ho assunta perchè avevo una nausea impressionante ma, uno più vuole evitare i farmaci e più ne deve assumere, stamattina il mio medico curante mi ha prescritto l'antibiotico e io sono terrorizzata nell'assumerlo, fino ieri mia zia ha avuto uno shock anafilattico...................uffaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa perchè tutti sti farmaci che ti salvano da una parte e ti ammazzano dall'altra

[#10] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
può mai l'influenza renderti agitata?

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non comprendo l'utilità dell'antibiotico: questo non risolve la nausea o l'influenza in assenza di complicanze respiratorie od altre. In alcuni soggetti e casi, l'influenza puo' dare uno stato di agitazione, certo.
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Attivo dal 2012 al 2013
La tosse mi è calmata di parecchio e rimasta soltanto un minimo 1 colpo di tosse ogni 10 20 minuti e un po di catarro che espello regolarmente dal naso, in questo caso neanche io ne vedo l'utilità, infatto sono andata dal medico curante credendo mi visitasse e invece a distanza mi ha detto di prenderlo inoltre, con questa nausea non credo sia indicato, ieri ho cominciato così e poi ho vomitato ma, va a spiegarlo a mia madre.