Utente
Buongiorno,
tre anni fa ho effettuato una visita da ORL per dei fastidiosi rimbombi all’orecchio sin. Diagnosi di catarro tubarico e mi è stato prescritto un ciclo di 10 aerosol con Prontinal + Fluimucil. Il problema si è risolto quella volta e quelle in cui si è ripresentato (1 -2 volte all’anno). Il problema si è presentato di nuovo un mese fa, in concomitanza con episodi di allergia a graminacee di cui soffro, per la prima volta associato a tosse secca, sensazione di catarro in gola e altri sintomi assimilabili a scolo retro nasale. Dopo le 10 applicazioni di aerosol il solito rimbombo all’orecchio si è risolto, la tosse è quasi sparita, ma perdura a tutt’oggi la sensazione di muco in gola e, da un paio di giorni, una sensazione di stomaco sempre pieno (più che di nausea vera e propria), necessità di espellere l’aria e una difficoltà a digerire dopo i pasti (anche bere un bicchiere d’acqua mi crea questo tipo di problemi). La fame però non è scomparsa, per questo non parlo di nausea vera e propria.
Gradirei sapere a quali esami dovrei sottopormi, se i sintomi sono compatibili con una diagnosi di reflusso gastroesofageo, o se si tratta di un problema che si risolverà da solo e quindi non devo preoccuparmi più di tanto.
Grazie dell’attenzione

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Le consiglio, per una certezza di diagnosi, di sottoporsi ad una visita specialistica otorinolaringoiatrica con rinolaringoscopia a fibre ottiche. In questo modo si potrà appurare se il sintomo dipenda da una rinosinusite o da una esofagite da reflusso.
Un cordiale saluto




Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Potrebbe trattarsi di rinosinusite anche se non ho mai avuto il naso chiuso né avvertito pesantezza o mal di testa?

[#3] dopo  
Utente
Un'altra cosa: è possibile che la copiosa produzione di muco sia dovuta al fatto che ho smesso di fumare nel periodo in cui è comparsa la tosse (5 settimane fa circa)? Grazie

[#4]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certo potrebbe trattarsi di una rinosinusite, anche se sono assenti i classici sintomi, come di un reflusso. Lo smettere di fumare, nei primi tempi, puo' provocare un aumento di produzione di catarro. Per questo è importante che si sottoponga all'esame consigliato. Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori

[#5] dopo  
Utente
Grazie mille dottore, farò l'esame che mi consiglia