Utente 673XXX
Gentili dottori, vorrei cortesemente sapere se l'esito dell'esame
che allego può essere ricollegato ad artrosi o artite (spero non
reumatoide). Ho eseguito la scentigrafia per un dolore al
camminamento ad un piede che era già stato sottoposto a Rx (negativa) e RMN (quadro artrosico al 1° metatarso) . I valori ematici rivelano un alterazione del FR (55 con <20) ma con PCR, VES, anti-CCP nella norma .
"Si documenta lieve iperfissazione del radiofarmaco alla prima
articolazione metatarso-falangea del piede destro ed in sede
poliarticolare agli arti superiori . Una acquisizione statica delle mani conferma il reperto di lieve iperfissazione del tracciante ai polsi ed a più articolazioni interfalangee e metacarpo-falangee.
Tali reperti sono compatibili con osteo-artropatia su base flogistico-
degenerativa"

Grazie in anticipo per un vostro cortese parere .

[#1] dopo  
3903

Cancellato nel 2010
Direi che il radioisotopo si lega in sede di maggior vascolarizzazione come avviene spesso nelle forme infiammatorie come le artriti, sedi come le metacarpo-falangee sono caratteristiche per l' artrite reumatoide mentre quelle interfalangee specie distali dell' artrosi, ci sono esami strumentali più appropriati per toglierla ogni dubbio come per esempio l' ecografia con color power che può evidenziare la sinovite nei stadi precoci consiglierei di farla e di rivolgersi al suo reumatologo di fiducia per l' interpretazione.
Ioannis Dr. Latinakis.