Utente 567XXX
Buongiorno,
in seguito ad una forte lombalgia dopo accertamenti l'ortopedico mi ha trovato un ernia l5 s1 osteopenia così in mio curante sospettando che sia un osteoporosi dovuta dall assunzione di cortisone (sono asmatico) mi ha fatto fare una densitometria con esito a livello lombare T-score -1.4 e femorale T-score neck -1.1 tot 0.6 in seguito preso fosavance e dopo 5 settimane dovuto sospendere a causa problema al molare inferiore sx dove a detta del dentista l'alendronato mi ha causato un granuloma apicale, in seguito mi ha mandato dal endocrinologo il quale dopo avermi fatto una carellata di esami e rx è emerso uncedimento in D8 in concomitanza ipovitaminosi (s-25-oh vitamina d 19,2 ng/mL) quindi mi dicono che trattasi da osteopenia ma non causata dal cortisone secondo loro la causa è della carenza di vitamina d non imputabile ai farmaci, così consigliano di aspettare sei mesi per vedere la situazione odontoiatrica e si soprassiede alla ripresa della terapia con bifosfonati, ma di iniziare ad assumere Dibase 100000 Ul un flacone in una unica somministrazione poi per 6-8 mesi Dibase 25000Ul 25 gocce a settimana; dopo l'assunzione di Di base 100000 passate un paio di ore ho accusato cardiopalmo a livello giugulare e pulsazioni 96 al minuto pressione 100/70
(io fra le altre cose ho un BAV di primo grado e a riposo solitamente non avverto il battito che si aggira sui 60 al minuto) chiamo la guardia medica che mi dice che non può essere la vitamina d questo battito accellerato nel collo e senso di gonfiore a quest'ultimo perdura per 4 giorni poi scompare ma a seguito delle 25 gocce si ripresenta in modo più lieve e perdura per 2 giorni, chiedo a voi se può esserci qualche spiegazione correlabile al farmaco assunto.
Grazie mille
cordialità

[#1] dopo  
325037

Cancellato nel 2019
Gentile Utente,

se mi permette faccio un pò di chiarezza.

Lei è un uomo di 32 anni con problemi di asma trattato con cortisonici a fasi alterne ma per periodi prolungati. Non conosco il suo stile di vita ma tengo in considerazione la carenza di vitamina D.
Sicuramente cortisone + ipovitamina D = osteopenia, che va corretta, visto il suo T score e la sua età con la somministrazione di vitamina D+ dieta ricca in calcio (parmigiano, latte ecc)+ ; se possibile; attività fisica tipo passeggiata.
la somministrazione di Vitamina D più adeguata, secondo gli ultimi studi, è il bolo settimanale, quindicinale o mensile. Sconsigliato quello annuale. Quindi 25-30 gocce di DIBASE 25000 o Didrogyl a stomaco PIENO 1 volta settimana per almeno 6 mesi poi ricontrollare il valore.
La vitamina D può causare gonfiore addominale e, mi è capitato di vedere, problemi gastrici che potrebbero giustificare il suo cardiopalmo. Provi a cambiare preparato ( ci sono anche preparati naturali molto validi) e ad assumerli sempre dopo il pranzo.
Non ritengo necessario, per quello che ha scritto, l'utilizzo dei bifosfonati.
Saluti

[#2] dopo  
Utente 567XXX

Gentilissima dottoressa grazie della celere ed esauriente risposta, per completarle il quadro le aggiungo che sono asmatico dal 2007 e da tale data assumo quotidianamente foster 100 /6 ( da quest'anno prima simbycort 160/4,5) 2 o 3 puff 2 volte al di, aerius 5 mg , singolari 10 mg, ventolin al bisogno, cicli di deltacortene 25 mg secondo sintomatologia(media 3o4 volte l'anno) bentelan per sporadici crisi allergiche orofaringee, soldesam a cicli nei periodi in cui non basta la cura di fondo (8 settimane l'anno), e omeprazolo 20 mg , e contramal 50 mg( per dolore alla schiena e alle gambe dovuto ad ernia); l'utilizzo dei bifosfonati oltre al problema sopra scritto al dente mi ha causato forte rumore osseo agli arti inferiori cosa che nessuno sa dirmi se andrà ancora via, il cedimento in d8 non è sintomo di osteoporosi?
Può indicarmi alcuni prodotti naturali per incrementare la vitamina d?
Secondo lei come mai dicono che non è il cortisone a provocare l' osteopenia? E che nemmeno la carenza vitaminica non dipende da tali farmaci?
Grazie ancora
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
325037

Cancellato nel 2019
Per etica professionale non mi è possibile scriverle i nomi commerciali dei preparati a base di vit D che potrà cmq trovare in qualunque farmacia che abbia anche prodotti omeopatici.

L'utilizzo del cortisone è legato alla comparsa di osteopenia, quello dei bifosfonati alla comparsa di problemi dentali, le consiglio di ripetere la MOC ogni anno e di associare, in caso di conferma del cedimento vertebrale, altri preparati antiriassorbitivi quali ad esempio il paratormone, ovviamente dopo aver sentito il suo medico curante ed eseguito qualche esame del sangue.

Saluti

[#4] dopo  
Utente 567XXX

Grazie molte del gentile interessamento.
Cordialità