Utente 151XXX
Buonasera,
sono una ragazza di 23 anni e chiedo un consulto in merito ad artralgie che recentemente hanno assunto altri caratteri rispetto al passato. Mi spiego meglio: è da circa un anno che, stando in alcune posizioni viziate (es. seduta con gamba flessa sull'altra per diverse ore al giorno, alternativamente con l'una e con l'altra..), ho cominciato ad avere delle artralgie al ginocchio di ciascuna gamba che si interrompevano semplicemente riportando l'arto in posizione normale. ..di conseguenza ho sempre attribuito il dolore, per quanto intenso, alla posizione assunta. Alcune settimane fa ho fatto un lungo volo e nel mentre, pur avendo le gambe distese, mi sono svegliata per dolori lancinanti sempre a carico della stessa articolazione. ..scesa dall'aereo zoppicavo! Fortunatamente dopo poco il dolore è gradualmente scemato e si è ripresentato solo riassumendo quelle posizioni che già prima lo provocavano, sebbene però con un'intensità superiore rispetto a prima.

Situazione odierna: il dolore al ginocchio destro è diventato molto più importante, con comparsa dello stesso anche in posizioni del tutto normali, sensazione di bruciore e lieve tumefazione; dolore intermittente di intensità lievemente minore anche al ginocchio sinistro (accentuato in estensione) e, da oggi, stessa tipologia di dolore anche a carico del gomito destro, specialmente in totale estensione (in cui compare anche un lieve formicolio alle dita con sensazione di calore che si irradia a tutto l'avambraccio). Inoltre da un paio di giorni sento il dolore irradiarsi superiormente al ginocchio destro, come se ci fosse un interessamento muscolare.

Non ho mai avuto problemi osteo-articolari, ho sempre fatto sport ma negli ultimi anni sono alquanto sedentaria (..sono una studentessa di medicina..). Ho una dieta molto varia, anche se a fine giornata so di eccedere un pochino con la birra (..ho pensato ad un'artrite gottosa, ma onestamente non vedrei i presupposti..)!

Visto il coinvolgimento di più articolazioni e il rapido peggioramento, vorrei capire:
- se è il caso di preoccuparsi (es. autoimmunità o eventuali malattie tropicali: sono appena tornata dal Brasile, ma non sono stata in aree potenzialmente pericolose);
- se è bene farsi visitare o se può essere una condizione eventualmente esacerbata dallo stress (attualmente notevole);
- se, nel caso, è preferibile andare da un reumatologo o da un ortopedico.


Ringrazio per il tempo dedicatomi ed auguro una buona serata.

[#1] dopo  
325037

Cancellato nel 2019
gentile Utente,

il dolore articolare alle sua età e di qualunque origine va sempre indagato. Quindi sicuramente le consiglio la visita reumatologica e le analisi , dopo la visita, per escludere anche altre patologie.

Saluti

[#2] dopo  
Utente 151XXX

Grazie, ho provveduto poco fa a farmi visitare dal reumatologo visto l'accentuarsi del dolore a carico del gomito.
La ringrazio ancora per l'interessamento.