Utente 380XXX
Buongiorno,

sono una ragazza di 32 anni affetta da ipotiroidismo subclinico (TSH se non trattato con eutirox intorno a 5, la tiroide però è a posto) e sto prendendo la tiroxina da 50 (ultimo prelievo TSH 1,04). In preparazione per un'inseminazione eterologa, mi è stato richiesto di effettuare una serie di esami. Sono risultati tutti a posto tranne gli immunologici, dove sono risultata positiva agli ANA.

ANA: 1:320
Anticardiolipina IgG e IgM entrambi 0,1
Antiglicoproteina IgG e IgM entrambi 2,1
TPHA negativo
LAC 37

A seguito di questo risultato degli ANA, ho effettuato una visita reumatologica, dove mi sono stati richiesti altri esami (che per il momento ho soltanto in parte, in quanto il laboratorio non li ha ancora pronti)

Emocromo: tutti i valori nel range
Fibrinogeno: nel range
Formula leucocitaria: tutti nel range tranne
Neutrofili: 34,4 (rif. 40,00 - 70,00)
Linfociti: 54,6 (rif. 20,00 - 40,00)
Neutrof. # 1,43 (rif. 1,50 - 7,00)
C 3: 84 (rif. 90 - 180)
Proteine totali, proteina C reattiva, C 4 nel range

Da alcune parti ho letto che gli ANA possono essere legati alla carenza di vitamina D. Mi consigliate di effettuare anche questa analisi?
Ho già parlato con il ginecologo della clinica quando sapevo solo degli ANA positivi ma non avevo ancora gli altri esami e mi ha detto che dovrò fare una terapia con deltacortene, tuttavia gli altri valori al di fuori del range sono preoccupanti? Che cosa indicano?
Nel caso, è corretto rivolgersi ad un reumatologo oppure è più indicato un ematologo?

Grazie mille in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giacomo Maria Guidelli

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROZZANO (MI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
La positività ANA potrebbe essere legata alla patologia tiroidea. Non si associa a carenza vitaminica.

Tuttavia, la concomitante diminuzione del c3 richiede un giusto inquadramento clinico, per escludere una connettivite. Ad esempio sarà utile il dosaggio di ENA e anti DNA nativo.

In ogni caso, non va mai curato un esame del sangue, ma tutto va ricollegato in caso di presenza di segni o sintomi specifici di connettivite

Cordiali saluti
Dr. Giacomo Maria  Guidelli

[#2] dopo  
Utente 380XXX

La ringrazio molto per la risposta.

Nel frattempo ho effettuato gli esami richiesti dal reumatologo che però è in ferie fino a inizio agosto.

ENA e anti-DNA nativo: tutti i valori negativi
VES, PCR, azoto, creatinina, esame urine, proteine totali con elettroforesi, fibrinogeno: tutti i valori nei range

Con questo quadro si può escludere una connettivite?

Quali altri esami posso fare per verificare se questi ANA positivi siano collegati alla patologia tiroidea, di cui soffro. Ho gli anticorpi tiroidei negativi.

Ringraziandola nuovamente, porgo cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Giacomo Maria Guidelli

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROZZANO (MI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
La sola positività ANA, oltretutto a basso titolo come la sua, non indirizza certo verso una connettivite.

In assenza di sintomi, avere questi anticorpi positivi non vuol dire essere affetti da tali patologie.

Tra l'altro possono spesso essere positivi nella popolazione sana.

Cordiali saluti
Dr. Giacomo Maria  Guidelli