Utente 168XXX
Sono un uomo di 41 anni residente all’estero per motivi di lavoro. Da circa un mese e mezzo ho dei dolori agli arti, suppongo di origine neuropatica.

Sintomi: L’esordio e’ avvenuto circa 2 mesi fa con alterazione della sensibilita’ al bicipite femorale destro (pensai piu’ ad un’allergia o eritema da contatto visto il fastidio) poi lo stesso disturbo si verifico’ al bicipite femorale sinistro. Dopo circa un mese ho avvertito un dolore sciatico alla gamba destra che si estendeva dal gluteo fino al pollice. Questo dolore e’ durato circa una settimana, poi improvvisamente dopo qualche giorno di pausa si e’ spostato sulla gamba sinistra per diventare quello che attualmente e’ un dolore cronico al ginocchio sinistro che mi impedisce a freddo di muovere la gamba. Con il movimento il dolore sparisce. Ma ricompare sempre se sono fermo per piu’ di un’ora. Ultimamente avverto sensazione di bruciori, punture di spillo etc a tutti e 4 gli arti quando dormo o sono seduto in maniera scomoda. Negli ultimi giorni avverto lo stesso dolore a freddo anche se in maniera molto piu’ sopportabile alla cuffia del rotatore braccio destro.

Esami: Per quanto possibile ho cercato di chiarire il problema con varie visite mediche. Il medico di base mi ha confermato una sofferenza neurologica e mi ha prescritto una visita dal neurologo. Il neurologo, dopo una visita nella qualche ha verificato riflessi e tono muscolare (nella norma) richiede una risonanza alla colonna.
I risultati (mi scuso per la traduzione probabilmente non perfetta)
protrusione discale L1-L2 3 mm, protrusione discale L2-L3 3 mm, protrusione discale L3-L4 3 mm, protrusione discale L4-L5 4 mm, ernia discale L5-S1 5mm, la parte esterna del liquido spinale ha contorni lisci con segnale RM regolare. Segni di compressione radici e nervi spinali, cambiamenti patologici di tessuti molli non rilevati.

Il neurologo dice che I miei problemi non dipendono da questo e senza darmi una diagnosi mi prescrive antidolorifici e mi indirizza presso un centro neurologico specializzato.

Il neurologo del centro specializzato, dopo avermi visitato e verificato tono e riflessi (sempre nella norma) prescrive un ecocolordoppler vene ed arterie degli arti inferiori e delle analisi sangue degli elettroliti.
Verificati I risultati (tutti nella norma) concorda con il precedente specialista riguardo la RM e mi prescrive del magnesio e degli anti dolorifici dicendo che secondo lei non e’ nulla di serio senza comunque darmi una diagnosi.

Non avendo ricevuto diagnosi, effetto una visita da un quarto medico (un generico), che senza ombra di dubbio mi dice che i problemi sono dovuti alla schiena e che si risolveranno con fisioterapia e corretta postura.Sono veramente molto confuso, la comparsa del dolore anche al braccio mi fa pensare piu a un problema reumatologico o comunque ad un problema misto, fermo restando che il dolore alla gamba molte volte e’ invalidante.
Vorrei capire di piu’.
Cordialita’

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Egr, signore,
se i 4-5 o più medici che l'hanno visitata non hanno fatto diagnosi, pensi un pò quale difficoltà si ha a distanza.
In ogni caso quel che è certo è che la RM ha evidenziato un modesta patologia discale che potrebbe sostenere i Suoi sintomi.
Sarebbe necessario visionare le immagini perchè è importante capire la morfologia (la forma) dei dischi e del loro contenuto, valutare le dimensioni del canale lombare e altro.

Non posso esprimermi ovviamente su quale terapia adottare.

Cordialmente

Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 168XXX

Gen.le Dottore,
la ringrazio per la celere risposta.

Lungi da me l'idea di ottenere una diagnosi online, essendo il problema persistente e molto doloroso, avrei pero' bisogno di un consiglio perche' non so esattamente cosa fare.
Devo orientarmi verso un centro di fisioterapico o devo cercare un nuovo specialista per avere una diagnosi prima?
E ancora, ci sono esami che posso comunque effettuare (nell'attesa di trovare un'altro specialista) e mi permettano di avere un quadro completo della situazione?

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Caro signore,
Le domande che mi pone, per la risposta presuppongono la conoscenza oggettiva del caso.
Senza vedere le immagini degli esami effettuati, senza valutare i Suoi sintomi attraverso un accurato esame clinico, dirLe se iniziare o no la fisioterapia corrisponderebbe a fare una diagnosi a distanza, scientificamente impossibile e legalmente punibile.

Mi sembra di capire che è stato visitato da un neurologo che però non ha esperiena chirurgica.
Una visita neurochirugica o ortopedica sarebbe necessaria.

Cordialità
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano