Utente 400XXX
Buongiorno Dottori,
Vi scrivo perchè sono molto preoccupata..
Premetto che da quando ero bambina, sono molto cagionevole di salute e soffo di infiammaizoni alla gola, tonsilliti, febbre, ecc. Negli ultimi anni sono arrivata ad avere la febbre anche una volta al mese, o comunque ogni volta che mi stanco più del normale.
Un mesetto fa ormai, sono andata a correre all'aperto, la sera stessa mi è salita la febbre, subito scesa la mattina seguente. Da quel giorno però ho dolori alle articolazioni. Inizialmente anche e ginocchia. Subito ho pensato si trattasse semplicemente di una reazione del fisico non abituato, avendo per lo più una vita sedentaria, anche perchè avevo notate che muovendomi durante il giorno il dolore diminuiva, ed ho così continuato ad effettuare un pò di attività fisica in palestra (nulla di eccessivo.. per lo più qualche corso aerobico).
I dolori però si sono intensificati, passando anche a caviglie, gomito e polso destri. In particolare qualche giorno fa, dopo una camminata veloce di un qaurto d'ora sul tapis roulant le caviglie si sono gonfiate parecchio, e in più ho qualche linea di febbre e mal di gola.
La mia dottoressa mi ha prescritto le seguenti analisi:
ENA - ANA - FT4 - ELETTROFORESI PROTEICA CON PROTIDEIA TOTALE - CREATININA - GLICEMIA - ANTI CITRULLINA - FERRITINA - TIREOTROPINA - ELETTROFORESI PROTEINE SIERICHE - PROTEINA C REATTIVA - EMOCROMO - GOT - GPT - ARTRALGIE EDEMA ARTI.
Parlando da ignorante, queste non sono le analisi "tipiche" per verificare la presenza di malattie come l'artrite reumatoide? Non potrebbe trattarsi di febbre reumatica dovuta alle tonsille, ed esserci un'infiammazione in corso?
In questo caso non sarebbe stato meglio fare un tampone??
Vi ringrazio per l'attenzione e la gentilissima disponibilità.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Buonasera,anche se in ritardo spero possa trovare utile questa risposta .
La malattia reumatica o reumatismi articolare acuto è una forma acuta di dolori e infiammazione articolare diffusa a svariate articolazioni per una risposta reattiva anomala ad una infezione da Streptococco beta emolitico .Ogni volta che l'organismo incontrata questo batterio (ma esistono altre forme simili) ripete questo quadro sintomatologico.In tali casi si effettua una profilassi con antibiotici per eliminare il fattore scatenante .
Per i reumatismi infiammatori tipo Artrite Reumatoide o Connettiviti non è possibile trovare cause scatenanti ,vengono colpite più frequentemente le donne in età giovanile le articolazioni più piccole e non si presenta un rapporto stretto con un attivita fisica .Il curante ha cercato di avere un quadro laboratoristi ampio ma ritengo opportuno una visita specialistica reumatologica poiché molte malattie reumatiche hanno una diagnosi difficile con non si avvale solo del laboratorio .
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Buongiorno Dottore,
La ringrazio per la risposta gentile e precisa.
Ho ritirato i risultati delle analisi e al di là di ferritina ed emoglobina molto basse non ci sono altri valori preoccupanti.
Il mio medico non mi ha consigliato di fare altri approfondimenti, ma i dolori continuano, in particolare alle anche e caviglie (che si gonfiano appena mi affatico), ma anche polsi e gomiti. Ormai è un mese che ho questi disturbi e non so bene come muovermi per risolvere la questione. In più sono anni che soffro di dolori alla schiena, sia zona lombare che parte alta, e cervicale, che mi hanno detto essere causati da postura e rigidità muscolare dovuta a tensione e stress.
Potrebbe aver senso fare degli approfondimenti per capire se può esserci rischio di fibromialgia? Mi sono ritrovata nelle descrizioni lette su internet, per molti sintomi elencati (al di là dei dolori, ho disturbi nel sonno, affaticamento soprattutto al risveglio, cefalea, disturbi nel ciclo mestruale ansia e depressione, per la quale ho preso per qualche mese lo zoloft).
Nel caso da chi dovrei andare? Da un reumatologo?
Oppure essendo i risultati negativi potrebbe avere più senso fare una visita da un ortopedico o osteopata?
Non so proprio da che parte girarmi.
La ringrazio infinitamente per l'attenzione.

[#3] dopo  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2015
Buonasera ,concordo con il suo medico curante ,e 'ragionevole pensare di aver escluso le patologia reumatiche infiammatorie .
La diagnosi di fibromialgica e ' complessa e deve essere fatta od esclusa da un Reumatologo ,lo specialista a cui Le consiglio di rivolgersi .Esclusa questa diagnosi ,una cattiva postura una somatizzazione sull'apparato muscolare potrebbero spiegare in parte i suoi disturbi .Allora in acri da istanza potrà rivolgersi ad un Fisiatra od a un osteopata.
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia