Utente 707XXX
salve,
sono sara,ho 26 anni e mi e' stato diagnosticato il les da 10 anni circa.
dopo cure altissime di cortisone nel primo anno, sono andata a regredire col cortisone (a periodi alterni visto alcune ricadute) e da circa 1 anno non lo prendo piu' e prendo il methotrexate e folina(ovviamente sempre insieme al plaquenil e cardioaspirina).
da una dose iniziale di 10mg a sett., ora ne prendo 25mg a sett. divisa in 2 giorni. non so se serve ma prendo anche l'eutirox per l'ipotiroidismo da 2 anni circa.
da circa 6 mesi sono in cura da un epatologo per vedere cosa sta succedendo al mio fegato che da 6 mesi ho transaminasi alte (in alcuni mesi picchi tra 150 e 160 per entrambi) e a volte anche le gamma gt sono alte.
tra l'altro le analisi del fegato sono sempre state perfette.
--------------------------------------------------
cosa puo' essere questa cosa del fegato, visto che non ne viene a capo neanche il mio medico? c'e' da preoccuparsi?
fino a quanto se ne puo' prendere di methotrexate a settimana (mi fa stare un gran bene, molto meglio del cortisone)?

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La tossicità epatica è forse l'effetto collaterale più importante del methotrexate. L'aumento delle transaminasi in un paziente che assume questo farmaco deve richiamare la massima attenzione visto che solo la drastica riduzione del dosaggio o la sospensione sono in grado di prevenire l'eventuale danno epatico. Torni quindi urgentemente dal collega che la segue per le opportune modifiche alla terapia. Cordiali saluti. MG
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 707XXX

salve,
quello che vorrei sapere ancora è che nel caso di non poter smettere la terapia e neanche diminuirla,cosa succede al mio fegato?
Cioè in che malattie rischio di incorrere e quanto è la gravità delle varie (se ce ne sono più di una) patologie che possono insorgere ???

grazie
saluti sara

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Penso proprio che questa eventualità non esista. Torni a controllo dal suo medico e segua i suoi consigli. MG
Mauro Granata