Utente 181XXX
Gent dott.
Mia madre, 86 anni, sotto cura per ipertensione e colesterolo, da più di un mese soffre di forti dolori alle mani e ai polsi con gonfiore. Appena cominciato questo disturbo le si è gonfiata anche la gamba destra dal ginocchio in giù, gonfiore che le è durato dal tardo pomeriggio fino a notte la mattina dopo è sparito, anche se le è rimasto un po’ di gonfiore alla caviglia. Quello che le dà molto fastidio è il dolore ed il gonfiore alle mani tanto da non poterle chiudere. Il dottore le ha prescritto un antinfiammatorio poi il cortisone da 16 mg, 4 giorni una compressa, 3 giorni ¾ di compressa e 3 giorni metà compressa, poi è tornata all’antinfiammatorio ma senza risultati apprezzabili. Le riporto i risultati delle analisi e degli esami che ha eseguito.
Bilirubina diretta 0.09 mg/dl
Bilirubina indiretta 0.52 mg/dl
Bilirubina totale 0.61 mg /dl
Creatinchinasi 41 IU/l
Ves 28 mm/h
Proteina c reattiva 3.05 mg/dl
Fattore reumatoide inf a 20.0 UI/ml
Ecografia mani
È presente versamento intrarticolare a carico della II MCF di destra con discreta iperemia sinoviale al modulo EPD. Note di iperemia sinoviale di minore entità si apprezzano anche a livello delle articolaioni interfalangee prossimali ed interfalanggee distali.
Rx mano destra
Rx mano sinistra
Segni di rizoartrosi bilaterlamente. Alterazioni osteo artritiche delle interfalangee distali. Calcificazione particolare alla III metacarpo- falangea di sinistra.

Lo specialista consultato sopetta “RS3PE” e le ha prescritto oltre al cortisone, vitamina D una MOC DEXA lombare e femorale, VES, PCR , anti-CCP e consigliato una tac total body per escludere una sindrome paraneoplastica. Durante la visita si è soffermata molto sull’addome chiedendo se sono presenti problemi di stitichezza, che ci sono, ma non ho potuto chiedere molto vista la presenza di mia madre.
Comprendo che una diagnosi a distanza è impossibile ma lei cosa pensa di questo quadro clinico? Sono molto preoccupata per la possibile presenza di una neoplasia.
Grazie per la cortese attenzione, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giacomo Maria Guidelli

28% attività
0% attualità
12% socialità
ROZZANO (MI)
AREZZO (AR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Considerata l'età, e le caratteristiche cliniche avrei pensato in prima ipotesi ad un'artrite microcristallina come la condrocalcinosi.

Per il discorso paraneoplastico non credo che il collega avesse timori particolari, ma in caso di insorgenza di un nuovo problema articolare, frequentemente richiediamo esami volti all'esclusione di patologie tumorali.

Cordialmente,
Dr. Giacomo Maria  Guidelli

[#2] dopo  
Utente 181XXX

grazie per la sua risposta. mi ha tolto un grande peso dalle spalle. stiamo svolgendo altri esami per cercare di ridurre gonfiore e dolore. grazie ancora.