Utente 471XXX
Gentili medici ,

a seguito di un dolore/fastidio che va e viene da anni zona pubica interno coscia dx e a volte zona lombare dx ho eseguito in questi anni numerosi esami e visite specialistiche tutte con esito negativo.
Decine di eco scrotali e visite urologiche che hanno escluso problemi in quella zona(eventuale ipermobilita testicolo ecc.l'ultima 3 settimane fa),
eco e visite inguinali per escludere ernie crurali/addominali anche non evidenti,risonanza magnetica lombosacrale (l'ultima 1 mese fa) tutto regolare a parte una lombarizzazione in s1 congenita e proprio ieri visita specialistica ortopedica che dopo 50 minuti di visita e visioni immagini non ha riscontrato nulla alla colonna ,anche ,postura .
Non sapendo come orientarsi mi ha prescritto esami sangue ves,pcr,fattore reumatoide ,emocromo ,acido urico,rx bacino ed eventualmente rmn bacino(che il mio medico di base si e rifiutato di prescrivere in quanto dopo tutta sta serie di esami e visite mi ha detto che rmn bacino è un esame di secondo livello e solo se risulta qualcosa dalla rx bacino si procede).
Esami sangue eseguiti sono da ritirare mentre ieri ho effettuato rx bacino con il seguente referto:

Il triofismo osseo è regolare.Non lesioni ossee a focolaio.
Regolari le articolazioni sacroiliache.Cavità acetabolari normoconformate con spessori articolari coxofemorali sufficientemente ampi.
Netto il profilo delle teste dei femori.
Lievi fenomeni di sclerosi della spongiosa del tetto delle cavità acetaboòari.
Millimetrica calcificazione si apprezza in adiacenza al profilo supero esterno della tetto acetabolare di sinistra.



Gentili medici che significa che ho un inizio di artrosi? nonostante tutti gli esami e visita del giorno prima sono negative?
Potete interpretarmelo in attesa di ritornare dall'ortopedico .

Grazie in anticipo per il Vostro prezioso contributo che offrite.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Si, direi che il referto indica un iniziale condizione di osteoartrosi dell'anca. Sia lo stato di sclerosi della spongiosa ossea che l'iniziale calcificazione indicano infatti un risentimento articolare riferibile a questa condizione. Una terapia condroprotettiva associata ad un programma riabilitativo specifico potrebbe contribuire a rallentare il processo artrosico. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Gentile prof.Granata innanzitutto grazie per la risposta.

Gli esami del sangue rititari ieri sono tutti negativi .
La millimetrica calcificazione e stata vista a sinistra ma il mio risentimento inquine e interno coscia e a dx come le ho scritto nel precedente post.

A detta del mi medico di base che ha un altra specialità non vede questa sofferenza.
Secondo la sua esperienza una lombarizzazione in s1 può portare sintomi del genere?
Documentandomi alcuni dicono che le lombarizzazioni o le sacralizzazioni possono essere portatrici di frequenti lombalgia da sovraccarico.

Possono esistere vari tipi di lombarizzazione ad esempio solo a dx o solo sx o completamente lombarizzata.
Lei in base alla sua esperienza e d'accordo su questa opinione?
Grazie ancora per il tempo dedicato.

[#3] dopo  
Utente 471XXX

Egregio professore dimenticavo di dirle che l ortopedico dopo la visita che è risultata negativa mi ha prescritto nel frattempo normast 600mg (2 al gg per 30 gg) e in caso acuto dicloreum 150 mg.
Lo so che le vostre linee guida ve lo impediscono ma il linea di massima SOLO A TITOLO INFORMATIVO condivide questo nuovo integratore con principio attivo PEA ultramicrinizzata.?
La ringrazio per il tempo che dedicherà.
Saluti.

[#4] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Non vedo controindicazioni particolari. Penso che possa essere una valida possibilità. Cordiali saluti.
Mauro Granata