Utente
Gentili Dottori,
Scrivo perché da pochissimo tempo mi è stata diagnosticata la fibromialgia e vorrei sapere di più su questa malattia con la quale dovrò imparare a convivere.
In particolare vorrei sapere se peggiora nel tempo o se con adeguata terapia, sport e psicoterapia si può scongiurare questa evenienza.
Vorrei anche sapere se la diagnosi che, a quanto ho capito, è differenziale può essere fatta senza richiedere radiografie o esami neurologici che escludano altre patologie con gli stessi sintomi.
Un mio ultimo dubbio riguarda i cosiddetti tender points che, nel mio caso, non sono doloranti al tatto ma sì avverto dei dolori in queste aree alcuni giorni e altri no.

Ringrazio davvero chi vorrà rispondere alle mie domande.

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La sindrome fibromialgicia è un disturbo cronico caratterizzato da periodi di remissione e di riacutizzazione. La diagnosi richiede una attenta valutazione della paziente per evitare di misconoscere eventuali patologie organiche sottostanti. La sintomatologia artromialgica è solamente una delle componenti che possono caratterizzare il quadro clinico del soggetto. Per ulteriori approfondimenti può ascoltare i miei contributi in rete come per esempio quello a questo indirizzo:
https://youtu.be/W2i9WEOFMb0
Un saluto cordiale.
Mauro Granata