Utente
Salve, ho avuto per qualche mese dolore e gonfiore alla caviglia, risolto con fisioterapia, successivamente il ginocchio che aveva già qualche problemino al menisco si è gonfiato abbondantemente, ma in verità senza particolare dolore, a parte il fastidio nel camminare.
Dopo alcuni giorni di antinfiammatorio e fisioterapia, si è sgonfiato per un periodo di circa due settimane e poi si è nuovamente rigonfiato.
a distanza di qualche mese anche l' altro ginocchio mi ha dato gli stessi problemi.
In più a volte il dito indice della mano si gonfia per un periodo e poi si sgonfia.

Sono stato da un reumatologo mi ha fatto fare tutte le analisi del caso emocromo, anticorpi etc.
è mi ha prescritto plaquenil, ibuprofene e reumaflex.

La cosa strana e che a volte il ginocchio si sgonfia da solo, e poi si rigonfia, a volte si sgonfia l'uno e si gonfia l'altro ad oggi non ancora inizio cura poiché un in altro consulto, il medico mi ha parlato di possibilità di idrarto intermittente poichè al gonfiore non è realmente accompagnato dolore, tale da non poter camminare e tale da non dormire la notte, e mi ha prescritto ulteriori analisi genetiche, per vedere se potenzialmente sono portato a sviluppare artrite.

Non so cosa pensare sinceramente vorrei solo stare di nuovo bene con le ginocchia e avere una vita tranquilla, e il più possibile priva di farmaci.

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
I farmaci che le sono stati prescritti vengono utilizzati nella cura delle artriti infiammatorie di natura autoimmunitaria. È perciò verosimile che il collega che ha eseguito la prescrizione si sia orientato verso una diagnosi di tale genere. Queste terapie necessitano per raggiungere il risultato desiderato di almeno sei o otto settimane di intervallo ed è perciò normale che durante questo periodo la sintomatologia non sia completamente controllata. Sarà comunque necessario un assiduo controllo da parte dello specialista di suo riferimento. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente
Forse mi sono espresso male...i valori delle analisi sono tutti buoni..ovviamente delle analisi attinenti la questione reumatologica...
Il primo mi ha prescritto la cura, il secondo mi ha detto della probabilità che abbia idrarto intermittente poichè non ho di fatto dei dolori, ma piuttosto dei fastidi...e di fare dei test genetici per vedere se ho predisposizione a sviluppare altro..

[#3]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Mi sembrava di aver letto che lamentasse episodi di tumefazione articolare (indice di patologia articolare infiammatoria). Francamente più che una indicazione di massima è difficile esprime un parere esaustivo in questo ambito virtuale. Cordialità.
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente
ANALISI

VALORI:
fattore reumatoide
PCR
VES
Tutti nella norma

ANTICORPI:
ANTI-CCP
ANA
ENA
Tutti nella norma

ALTRI VALORI:
valori classici dell'emocromo, piastrine, globuli bianchi, acidi urici e chi più ne ha più ne metta
Tutti nella norma

Calproteina fecale
Tutto nella norma

RAGGI AL TORACE ED ECOADDOME COMPLETO
Tutto nella norma

ESAMI TIPIZZAZIONE HLA
B-27
B- 39
CW6
CW7
DR4
Tutti negativi

B-38 positivo

Possibile che non si riesca a capire che cavolo ho?