Utente cancellato
Buonasera, ho 25 anni
è 910 mesi che accuso dei dolori alle ossa, da subito mi capitava una volta ogni tanto, dopo poco un pò più frequentemente e da un bel po di mesi ho dolori lancinanti tutti i giorni, in tutte le ossa a partire dal collo fino ai piedi, alle gambe tantissimo, alle ginocchia, alle caviglie, alle dita dei piedi, alle braccia, non parliamo della schiena, alle dita delle mani tantissimo, non sono dolori normali come l'esere stanca dopo una giornataccia, ma insopportabili, lancinanti. E poi mi muovo e scricchiola tutto, ledita delle mani scricchiolano tantissimo Ho fatto i vari esami tipo ANA, ENA ecc ed è tutto negativo, i ragggi al bacino articolazioni sacroiliache e rachide lombo sacrale ma mi ha detto che sono aposto, ho fatto anche il PAP TEST perchè ho anche dolori all'addome inferiore e a livello vaginale ed è risultato negativo. Sono andata da un reumatologo e mi ha detto che a vedere così non c'è nulla e allora mi ha prescritto una cura da prendere AUXILIA ogni sera per due mesi, ne devo ancora prendere nove e non mi ha mai fatto alcun effetto, mi ha anche prescritto una risonanza lombo sacrale che mi è arrivata oggi, c'è scrittoLisi istmica bilaterale del peduncolo di L5 con anterolistesi di primo grado di L5 su S1. Il quinto disco, lievemente sisidratato presenta modesto pseudodebordo posteriore ad ampio raggio senza conflitto disco durale e disco-radicolare. Canali neurali liberi. Moderato debordo posteriore mediano del quarto discossenza conflitto disco durale e disco radicolare.
Il canale spirale e a tutti i livelli di calibro nei limiti analogamenteali canali neurali. Aiutatemi a capire, perchè io davvero non resisto più....al solito ho una soglia molto alta del dolore ma ora non resisto, addirittura piango dai dolori. Vi ringrazio tantissimo anticipatamente.
Saluti

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentle sig.na,
se tutti gli esami sono negativi, non c'é tumefazione alle articolazioni i dolori sono diffusi e vaganti prenderei in considerazione una eventuale diagnosi di fibromialgia, ne parli pure con il suo reumatologo.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Scavo

[#2] dopo  
122997

dal 2010
Buongiorno,
inanzi la ringrazio davvero tanto.
Pensi che venerdì, prima di leggere la sua risposta, sono andata dalla mia dottoressa di famiglia e mi ha detto anche lei che potrebbe essere fibromialgia perchè la risonanza alla colonna che ho fatto non centra nulla con i miei dolori.
Lei mi vorrebbe mandare a Pavia (io sono di Savona), solo che prima vorrei vedere il reumatologo che mi ha seguito anche perchè fino ad ora è stato molto scrupoloso, e anche per correttezza.
Lui mi aveva detto che se la risonanza non portava nulla mi voleva far fare la scintigrafia,me la consiglia anche lei? E poi la visita me l'hanno data a fine d'ottobre, come sa i tempi d'attesa sono smpre lunghi, nel frattempo vado a pavia o aspetto? I miei dolori perseguitano e a volte ancora più intensi. A volte mi chiedo se è fissazione per autoconvincermi di star bene ma non lo è.
Grazie
Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile sig.na,
la scintigrafia potrà aiutarla ad escludere definitivamente una patologia infiammatoria e a tranquillizzarla.
Forse andando a Pavia potrà accelerare i tempi per poter definire il problema ed iniziare prima possibile una terapia adatta.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Scavo

[#4] dopo  
122997

dal 2010
Buongiorno le avevo scritto questo due mesi fa lo so, però le rispondo perchè non riesco a risolvere nulla e, anzi, il mio problema peggiora, sempre più dolori.Le spiego tempo fa ho chiamato il reumatologo di cui le parlavo e mi ha dato una risposta a dir poco superficiale che mi ha fatto pensare mi ha detto, dopo aver visto al computer la mia risonanza: come i dolori sono arrivati se ne vanno....ma che risposta è?! Poi mi ha detto beh dai quel giorno ci sono io a visitarti però tanto.... come per dire che tanto non ci può far nulla.....ma io dico se son risposte da dare, mi ha fatto rimaner male, comunque infine alla visita non c'era lui ma una reumatologa alla quale ho spiegato tutto e fatto vedere tutti i miei vari esiti, lei non mi ha visitato nemmeno, poi però io, con molta gentilezza, le ho detto se poteva essere fibromialgia, se mi poteva almeno visitare, mi ha toccato leggermente le braccia e le spalle e mi ha detto che non è quello, che se avessi problemi di fibromialgia mi farebbe male appena mi si tocca. In conclusione mi ha detto che lei non sa che fare di continuare con il coefferarglad, che per altro prendo gia da mesi e mesi, e che comunque non fa ganchè bene,,,,per quanto riguarda i dolori si, ma non posso ridurmi a prenderlo a vita, Ho solo 25 anni. Comunque poi ho chiamato a Pavia al S. Matteo e mi ha dato l'appuntaamento a luglio ma è troppo allora ho chiamato, sotto consiglio, l'ospedale le collette ad arenzano e l'appuntamento è a fine gennaio, lungo ma più breve.
In conclusione io ho molto ma molto male, ora è giorni che nemmeno il coefferarglad mi fa nulla. Piango dai dolori, perchè non riesco ad alzarmi,,,,, per come sono fatta poi cerco di aver forza ed uscire, lavorare e altro e lo faccio però sti dolori sono terribili, Cosa devo fare? Scusate per la mia lunghissima lettera ma volevo approfondire bene.
Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Scavo

24% attività
0% attualità
16% socialità
ACIREALE (CT)
CATANIA (CT)
NICOLOSI (CT)
BRONTE (CT)
SIRACUSA (SR)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
capisco che non è bello trovarsi nella sua situazione e non trovare degli interlocutori soddisfacenti; credo, comunque, che Arenzano possa essere una buona strada da seguire per provare a porre una diagnosi. Nell'attesa le consiglierei attività motoria in acqua, integratori a base di magnesio ed N-acetil carnitina.
Magari non è la soluzione definitiva, ma può aiutare ad alleviare la sintomatologia.
Cordialmente
Dr. Giuseppe Scavo